Malattia di Alzheimer: prevenzione e trattamento

La malattia di Alzheimer è una malattia che si manifesta prevalentemente in età pre-senile, progressivamente progressiva e culmina nella demenza, la cui base è il processo atrofico nel cervello. Per la prima volta, fu descritto dallo psichiatra tedesco A. Alzheimer come una malattia indipendente nel 1907. Il debutto della malattia di solito si verifica all'età di 50-55 anni e le donne ne soffrono 8 volte più spesso degli uomini.

cause di

La scienza medica non fornisce risposte esatte a domande riguardanti l'eziologia della malattia di Alzheimer.

  • Si presume che ci sia una predisposizione genetica a questa malattia - un cosiddetto gene di tipo familiare è stato isolato, nel caso della mutazione in cui si sviluppa la malattia.
  • È probabile che alcune infezioni virali lente svolgano un certo ruolo nello sviluppo della malattia, poiché le lesioni del sistema nervoso nella malattia di Alzheimer sono per molti aspetti simili alle altre malattie nervose causate dai suddetti virus.
  • Il ruolo dei disturbi vascolari poco studiati nel cervello, che possono essere rilevati sia all'inizio della malattia che lungo il suo decorso, non è escluso.

Cosa succede nel corpo con la malattia di Alzheimer?

Sotto l'influenza di fattori eziologici, il processo di atrofia della corteccia cerebrale viene attivato, a seguito del quale le capacità intellettive dei pazienti svaniscono gradualmente.

Manifestazioni cliniche

Come accennato in precedenza, il debutto della malattia si verifica all'età di circa 50-55 anni. Nel quadro clinico, può essere notato condizionatamente 3 stadi: l'iniziale, lo stadio dei disturbi focali, lo stadio terminale.

Stadio iniziale della malattia di Alzheimer

In questa fase, i sintomi della malattia non sono specifici. I pazienti possono lamentarsi di:

  • vertigini;
  • mal di testa;
  • attenzione ridotta;
  • diminuzione in ingenuità;
  • un certo indebolimento della memoria.

I disturbi della memoria sono condotti con la progressiva disintegrazione dell'esperienza di vita passata dal più difficile al più semplice, dal tardo al precoce. In tali pazienti, l'orientamento nel luogo è disturbato e, di conseguenza, nonostante l'integrità dell'intelletto in questa fase della malattia, la persona perde facilmente la strada di casa e non può raggiungere la destinazione.

Spesso i pazienti sono consapevoli della loro incoerenza mentale, cercando di allontanarsi da problemi difficili (ad esempio, sulle date), sono imbarazzati. In generale, sono irritabili, a volte arrabbiati.

Disturbi focali dello stadio

In questa fase, i suddetti segni di demenza si sviluppano gradualmente in disfunzione focale del cervello.

  • I pazienti non possono fare un intero delle parti.
  • Impossibile costruire forme geometriche.
  • Perdono la capacità di eseguire azioni automatizzate familiari al paziente (cucinare, lavare, ecc.).
  • L'ordine delle parole viene violato durante la scrittura e in seguito la lettera semantica viene sostituita ripetendo linee circolari e ondulate.
  • Capacità persa di contare.
  • Nelle fasi successive, i pazienti non possono nemmeno vestirsi o accendere una partita.
  • I riflessi del movimento sono disturbati (instabilità, camminata lenta, il paziente non può salire le scale, sedersi, camminare).
  • Anche i disturbi del linguaggio crescono da complessi a semplici: in primo luogo, il paziente dimentica nomi e date, è difficile per lui pronunciare parole lunghe, in seguito non capisce il significato delle parole che pronuncia. Il discorso del paziente diventa incomprensibile, trasformandosi semplicemente in un insieme di parole.
  • Una persona non riconosce i suoi parenti, i suoi dintorni - è completamente indifeso.

Stadio terminale della malattia

Tutte le suddette patologie raggiungono la massima severità.

  • Il paziente non può alzarsi, sedersi, camminare.
  • È nella posizione fetale.
  • Appaiono i riflessi dell'automatismo orale e pretenzioso (tutto tira in bocca, quando il soggetto si avvicina, apre la bocca, il soggetto afferra con i denti o le mani).
  • Poiché la capacità di parlare è persa, una persona emette suoni inarticolati, ride, piange e può urlare per ore.
  • Arriva un completo esaurimento del corpo e il paziente muore in uno stato di follia.

diagnostica

La diagnosi del morbo di Alzheimer si basa sulla storia della vita del paziente in base alle sue parole o alle parole dei parenti, alla storia ereditaria e all'esame oggettivo del paziente (i segni neuropsicologici e neurologici sono presi in considerazione). Per fare una diagnosi differenziale e distinguere la malattia di Alzheimer da altri tipi di demenza, vengono eseguite le seguenti operazioni:

  • Scansione TC;
  • risonanza magnetica;
  • emissione di fotoni CT;
  • tomografia ad emissione di positroni.

Trattamento di Alzheimer

Questa malattia, purtroppo, è incurabile. Ci sono solo misure palliative che consentono un po 'di alleviare le condizioni del paziente.

Trattamento farmacologico

  • Gli inibitori delle colinesterasi (Galantamina, Donepezil) aumentano la concentrazione del mediatore di acetilcolina nel cervello, il che probabilmente rallenta la progressione della malattia.
  • Il farmaco Memantine riduce l'attività del glutammato mediatore, che, con il suo eccesso, è in grado di uccidere le cellule della corteccia cerebrale. Moderatamente efficace negli stadi moderati e gravi della malattia.
  • I farmaci antipsicotici riducono l'aggressività e sopprimono la psicosi - sono usati come mezzo di terapia sintomatica.

Intervento psicosociale

Questo metodo di trattamento non è trattato nella letteratura scientifica e mira a trattare non specificamente il morbo di Alzheimer, ma qualsiasi tipo di demenza.

Il metodo mira a determinare i prerequisiti del comportamento problema del paziente e le sue conseguenze e, naturalmente, a correggere questi problemi.

La sfera emotiva dei pazienti è influenzata dai seguenti interventi:

  • psicoterapia di supporto;
  • terapia di convalida;
  • terapia della memoria (discussione di ricordi vissuti dai pazienti, usando materiali fotografici e video e altri oggetti del passato);
  • "Simulazione di presenza" (riproduzione di voci di parenti stretti);
  • integrazione sensoriale (al paziente vengono offerti esercizi che stimolano i sensi).

Per migliorare la vita quotidiana delle persone affette dal morbo di Alzheimer, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • orientamento nella realtà (al paziente vengono fornite informazioni sulla sua personalità, posizione, tempo...);
  • riqualificazione cognitiva (finalizzata a migliorare le capacità compromesse del paziente);
  • arte terapia;
  • terapia animale;
  • musicoterapia, ecc.

prevenzione

Ahimè, non ci sono misure ufficialmente annunciate per la prevenzione della malattia di Alzheimer. Si ritiene che sia possibile prevenire o rallentare la progressione della malattia eseguendo regolarmente carichi di lavoro intellettuali e correggendo alcuni dei fattori che scatenano la malattia:

  • cibo (dieta mediterranea - frutta, verdura, pesce, vino rosso, cereali e pane);
  • controllo della pressione sanguigna, dei livelli lipidici e della glicemia;
  • smettere di fumare.

Quale dottore contattare

La malattia di Alzheimer viene curata da un neurologo. Inoltre, il paziente viene esaminato da un cardiologo, se necessario uno psichiatra.

15 modi per prevenire il morbo di Alzheimer e la demenza

Molti lettori sono interessati a come preservare la chiarezza della mente e la buona memoria nella vecchiaia?

La prevenzione del morbo di Alzheimer e della demenza dovrebbe essere la questione numero 1 per tutti coloro che non hanno fretta di autoproclamarsi quando intendono godersi la vita dopo il pensionamento.

C'è qualcosa di cui aver paura.

La demenza sta diventando un'epidemia.

Nel 2014, c'erano 36 milioni di persone sul pianeta affette da morbo di Alzheimer - la causa più comune di demenza. Inoltre, solo il 25% dei pazienti è a conoscenza del loro problema.

La demenza è una delle malattie più terribili in cui una persona perde il controllo sulla propria logica, memoria e comportamento.

Oltre alla sofferenza indescrivibile degli ammalati e dei loro cari, la demenza causa un danno enorme a tutta la società. L'onere finanziario della demenza è enorme: solo in America, la malattia di Alzheimer costa $ 220 miliardi all'anno in costi diretti e indiretti!

Sebbene i numeri siano scioccanti, il futuro ci dà speranza.

Nuove ricerche danno origine a modi inaspettati per prevenire la demenza e il morbo di Alzheimer. Uno stile di vita sano, una corretta alimentazione, integratori alimentari - tutto questo può proteggerti.

Vi offriamo 15 modi basati sull'evidenza per prevenire il morbo di Alzheimer e la demenza:

1. Impara la seconda (terza, quarta) lingua

Oltre ad ampliare i tuoi orizzonti culturali e l'accesso alle informazioni, lo studio delle lingue straniere contribuisce all'attivazione dei processi mentali e della memoria.

Gli scienziati hanno dimostrato che i poliglotti soffrono di demenza meno spesso e che i sintomi della malattia di Alzheimer si sviluppano, in media, 4-5 anni dopo rispetto ai coetanei "monolingue".

2. Bevi frutta fresca e succhi di verdura.

I benefici dei succhi di frutta e verdura (in particolare il succo di barbabietola) sono costantemente discussi da ricercatori e medici. Questi unici cocktail vitaminici e minerali hanno un effetto benefico su tutte le funzioni del nostro corpo.

Uno studio del 2006 condotto presso la Vanderbilt University ha confermato che bere succo fresco più di 3 volte alla settimana riduce la probabilità del morbo di Alzheimer fino al 76%.

3. Mangia più vitamina K

In Occidente, la vitamina K è chiamata "vitamina dimenticata", ma svolge un ruolo importante nella prevenzione della malattia di Alzheimer e dell'invecchiamento precoce.

Poiché molti produttori "dimenticano" di aggiungere vitamina K ai loro multivitaminici, fare clic su verdure a foglia verde (spinaci, cavoli).

4. Controllo dello stress

Alcuni studi suggeriscono che lo stress psico-emotivo predispone allo sviluppo del morbo di Alzheimer e della demenza. È particolarmente pericoloso essere nervosi se si hanno altri fattori di rischio.

È stato recentemente riportato che le persone con lievi disturbi cognitivi che sono stressati possono aumentare il rischio di demenza del 135%.

5. Esercitare regolarmente per proteggere contro la malattia di Alzheimer.

L'esercizio fisico aiuta a mantenere il volume dell'ippocampo - una zona del cervello che soffre principalmente della malattia di Alzheimer.

I modi migliori per prevenire la demenza: camminare, nuotare, andare in bicicletta, correre, ballare. Se hai una fattoria grande e la mancanza di tempo libero - non ti preoccupare, il lavoro in giardino è anche sulla lista!

6. Ridi di più

7. Corri per 25 chilometri a settimana.

In continuazione del punto numero 5: è noto da tempo che i corridori avidi hanno meno probabilità di soffrire di demenza. Quanto meno? La risposta è stata data da uno studio di scienziati americani, condotto nel 2014.

Gli autori stimano che percorrendo una distanza di circa 25 chilometri a settimana, si riduce il rischio di malattia di Alzheimer in media del 40%.

8. Mangia più frutta.

9. Medita per la prevenzione della demenza.

A volte è utile allontanarsi dalla realtà e rilassare i nervi. Uno studio del 2013 ha scoperto che i dilettanti di yoga e meditazione sono meno inclini a cambiamenti atrofici del cervello.

La meditazione aiuta a ridurre la tensione nervosa, che è confermata dai test per l'ormone dello stress cortisolo prima e dopo l'esercizio. E lo stress, come abbiamo detto, è insolitamente malsano. Rilassati più spesso!

10. Amo il pesce di mare

Il pesce di mare è una fonte ben nota di acidi grassi omega-3. Queste sostanze naturali essenziali sono coinvolte nella costruzione delle membrane cellulari, prevengono la formazione di coaguli di sangue, proteggono i neuroni.

È scientificamente provato che un alto contenuto di omega-3 nel corpo riduce l'incidenza di demenza e ritarda la malattia di Alzheimer.

11. Gettare sigarette

Se leggi regolarmente la sezione notizie su Medbe.ru, è improbabile che continui a fumare. Malattie cardiovascolari, diversi tipi di cancro, malattie dell'apparato digerente, BPCO, neurodegenerazione - le sigarette distruggono il corpo da più parti contemporaneamente.

Nell'ottobre 2014, l'Organizzazione mondiale della sanità ha confermato ufficialmente che i fumatori soffrono di demenza il 45% più spesso dei non fumatori. Fino al 14% di tutti i casi di demenza sulla Terra sono sulla coscienza delle compagnie del tabacco!

12. Segui la dieta mediterranea.

La base della dieta mediterranea è pesce, pollame, verdure, noci, semi e olio d'oliva. Questa dieta è ideale per il sistema cardiovascolare e il cervello.

È noto che i sostenitori della dieta mediterranea hanno meno probabilità di soffrire non solo della malattia di Alzheimer, ma anche della demenza vascolare.

13. Dormire 7-8 ore al giorno.

I medici americani raccomandano ad ogni adulto di dormire almeno 7-8 ore al giorno in modo che il sistema nervoso possa riprendersi.

La mancanza cronica di sonno porta a centinaia di grandi e piccole interruzioni nella fisiologia del nostro corpo. Tra questi c'è l'aumento della produzione di cortisolo da ormone dello stress, che è direttamente correlato alla malattia di Alzheimer.

Quando la mancanza di sonno, il cervello è più lentamente liberato dai rifiuti cellulari, tra cui beta-amiloide - un marker di demenza.

14. Limitare lo zucchero

Recentemente, i medici hanno strettamente associato il diabete con la malattia di Alzheimer. Alcuni addirittura tentano di introdurre il termine diabete mellito di tipo 3 - malattia di Alzheimer, che si verifica a causa della resistenza all'insulina delle cellule cerebrali.

Controlla il tuo zucchero se vuoi incontrare una sana vecchiaia!

15. Conosci il nemico di vista.

La diagnosi precoce della demenza è la chiave per un trattamento efficace.

Sul nostro sito web troverete una descrizione dettagliata dei primi sintomi della malattia di Alzheimer e di altri tipi di demenza. Notando qualcosa di sbagliato nel tempo e facendo domanda per un sondaggio, ti darai molti decenni di vita preziosa e non diventerai un peso per i tuoi parenti.

Prevenzione della malattia di Alzheimer

Ognuno di noi è destinato a incontrare la vecchiaia. Al numero di segni di età sgradevoli - sordità, vista scarsa, malattie croniche, una violazione della funzione mentale si unisce. È impossibile curare completamente la condizione, ma c'è la prevenzione della malattia di Alzheimer che aiuta a migliorare la condizione della persona.

Per prima cosa devi almeno capire brevemente di cosa si tratta - la sindrome della demenza senile. La malattia di Alzheimer, la cui prevenzione è un'attività vitale, è il risultato di processi irreversibili nel cervello umano. Lo stato progredisce, la parola e il pensiero sono disturbati, le abilità intellettuali e sociali sono perse. Ci sono molti tipi di malattie mentali che portano alla demenza, alla demenza. In circa il 60% dei disturbi mentali, il disturbo descritto da noi si sviluppa. Entro il 2015, il numero di persone affette dalla sindrome è vicino a 30 milioni, il 7% delle quali non ha vissuto per più di 7 anni, e solo il 3% è in grado di superare la pietra miliare di 15 anni.

Il problema nel trattamento è dovuto al fatto che la condizione si manifesta gradualmente. Spesso, il comportamento del paziente è erroneamente associato con l'età, così come la scarsa visione, l'udito e l'oblio.

Cause della sindrome

I farmaci che possono curare la malattia non esistono. Esistono solo strumenti che influenzano la psicosomatica del paziente, in particolare sono necessari per aggressivi, minacciando la sua vita e lo stato circostante. È per questo motivo che è importante sapere come prevenire la malattia di Alzheimer. Secondo le scoperte degli scienziati che conducono ricerche su questo argomento, le raccomandazioni dovrebbero essere seguite in caso di una malattia causata da:

  • tumori cerebrali;
  • stress cronico, depressione;
  • ferite alla testa;
  • ipotiroidismo;
  • diabete;
  • la menopausa.

Importante: l'indebolimento della funzione mentale è influenzato dal fumo, dal consumo di alcool, dalla predisposizione genetica, dall'eccessiva attività, dalla mancanza di contatti sociali.

Il debutto della demenza senile rappresenta principalmente coloro che hanno superato la pietra miliare dei 50-55 anni. I medici hanno identificato 3 fasi della malattia:

Malattia di Alzheimer: come prevenire

Identificare la patologia previene la somiglianza dei sintomi della malattia con altri disturbi mentali. Occorre prestare attenzione ai sintomi nella fase iniziale, quando compaiono i precursori della malattia.

Morbo di Alzheimer: sintomi e segni

Brutta memoria

La perdita di memoria è un segno importante, inquietante e principale della demenza senile. Spesso, ai pazienti viene chiesto di ripetere le stesse frasi, frasi, non possono immediatamente percepire l'informazione, devono usare promemoria scritti. I precursori includono anche l'oblio casuale. Una persona può ricordare dove ha messo il telefono, le chiavi della macchina.

apatia

Sviluppando completa indifferenza verso i passatempi preferiti, il paziente perde interesse nel comunicare con amici e parenti. Un buon esempio, una persona con demenza smette di guardare spettacoli emozionanti, tifare la tua squadra preferita e comunicare con i nipoti.

I sintomi non possono essere attribuiti il ​​desiderio di fare una pausa, riposare dal lavoro a causa della fatica.

Perdita di tempo e spazio

Ognuno di noi conosce la sensazione di completo disorientamento. Accade così che quando ci svegliamo da un sonno profondo, non possiamo ricordare la data, l'ora e il luogo in cui ci troviamo. Nei pazienti con demenza, questo fenomeno si verifica frequentemente. Se il segno viene ripetuto più volte - ha senso consultare un medico.

Le difficoltà associate alla percezione dello spazio

Questa funzione si applica anche alle chiamate di allarme. I pazienti trovano difficile o completamente irriconoscibile per i propri cari, non possono determinare la profondità del soggetto, interpretare le immagini. Per questo motivo, è difficile per loro leggere libri, salire o scendere le scale, fare un bagno, trovare un posto dove vivere.

Cambiamenti di umore e personalità

Gocce acute nell'umore di una persona che era gentile, qualche tempo fa, era socievole anche associato a una rottura del cervello. I pazienti possono reagire aggressivamente alle inezie o essere indifferenti agli eventi gravi.

Cambiamenti nelle comunicazioni orali e scritte

Le persone che soffrono di demenza dimenticano le cose banali, non sono in grado di chiamare l'oggetto con il suo nome. Ad esempio, non ricordo il nome degli articoli: stufa, TV, divano, ecc.

Problemi di pianificazione

Soprattutto questa funzione appare quando si pagano le bollette. Solo un paio di mesi fa, una persona pagava le sue ricevute in tempo e senza indugio, e ora si dimentica semplicemente di loro. O era il miglior specialista nel suo lavoro, ma recentemente ha dimenticato le basi del mestiere.

Azioni monotone

Un paziente affetto da demenza è preoccupato se un oggetto non si trova nel punto in cui l'ha deposto. Allo stesso tempo, non capisce come i suoi occhiali o le sue pantofole erano nel forno, nel congelatore, dove venivano messi fuori dall'oblio.

Problemi con il giudizio

Nella famiglia, qualcuno crede ai truffatori, spende soldi senza senso, sembra disordinato, trasandato e vestiti fuori stagione - è tempo di rivolgersi a uno specialista. C'è un segno di demenza.

Come evitare l'Alzheimer

Il modo principale per non subire la demenza o minimizzare il suo corso è prevenire la malattia. Cioè, prendere tutte le misure in cui il numero di neuroni distrutti sarà minimo. Per questo è necessario:

  • prevenire lesioni alla testa;
  • proteggersi dagli effetti delle radiazioni, sostanze chimiche tossiche;
  • tempo per trattare la malattia della tiroide;
  • proteggersi da eccessivo stress, depressione, stress;
  • pensare positivamente;
  • visita regolarmente il medico, in caso di insorgenza di malattie in tempo utile per indagare e curarle;
  • rifiutare di consumare alcol, fumare, droghe;
  • contatto con la società;
  • fare un affare affascinante, un hobby;
  • seguire una dieta sana, nutriente e nutriente;
  • fare ginnastica fisica;
  • allenare la mente, memorizzare poesie, fare cruciverba;
  • sviluppare psicomotricità: lavorare a maglia, suonare tastiere, ecc.

Queste raccomandazioni sono particolarmente importanti per le persone con una predisposizione genetica alla violazione delle funzioni mentali.

Importante: uno stile di vita sano e attivo fa parte di una mente sana. Ciò include anche l'alimentazione con prodotti naturali, bere in abbondanza, la passione per lo yoga, la ginnastica cinese, le passeggiate serali, le impressioni positive e le emozioni.

Come prevenire la malattia di Alzheimer con la nutrizione

Una parte integrante del senso comune è la dieta umana. Per frenare la demenza, è necessario intraprendere una dieta terapeutica, una dieta che mantenga un sano pensiero, prevenga la distruzione dei neuroni. L'elenco include bevande salutari, succhi, alimenti con omega-acidi.

Importante: è necessario monitorare il livello di zucchero nel sangue, poiché i carboidrati contribuiscono direttamente alla distruzione delle cellule cerebrali.

Nella dieta di una persona che vuole mantenere la chiarezza della mente dovrebbe essere incluso:

  • antiossidanti: erbe, cipolla, aglio, peperone dolce (verde);
  • omega-acidi: pesce di mare, olio di pesce, qualsiasi tipo di frutta a guscio;
  • caroteni: albicocche, carote, zucche, meloni e zucche, albicocche;
  • carne di pollo, vitello, carne di tacchino, carne di coniglio;
  • prodotti a base di latte fermentato a basso contenuto di grassi.

Importante: prodotti a base di farina, cibi grassi, dolci, piccanti, bevande alcoliche contribuiscono allo sviluppo della demenza. Dovrebbero essere esclusi da una dieta sana.

Prevenzione del morbo di Alzheimer nelle donne

L'ormone estrogeno femminile durante l'età riproduttiva è prodotto dalle ovaie. Non appena si verifica la menopausa, la produzione si interrompe e ciò influisce sullo sviluppo della demenza. Se la malattia si è già manifestata, la terapia ormonale aggiuntiva non è in grado di rallentare il processo. Inoltre, ci sono tali tipi di farmaci con estrogeni, che esacerbano la situazione. Solo una via d'uscita - per affrontare la prevenzione dell'insorgenza della demenza. A partire da una giovane età, seguire tutti i punti di cui sopra. Hanno la stessa alta efficienza sia per il sesso debole che per la forte metà dell'umanità.

Raccomandazioni generali

Sempre più persone che hanno attraversato il confine 50-55 anni sono esposte a demenza senile. Gli esperti dicono che in passato i problemi di pensiero riguardavano meno persone. La colpa è il rapido sviluppo della società, l'eccessivo carico di informazioni, notizie negative, stress, abuso di farmaci, fumo, ecc. Per mantenere la chiarezza della mente - vivi una vita sana. Non rifiutare di comunicare con gli amici, ottenere emozioni piacevoli quando si contatta con i propri cari.

Assegna tempo per riposare, sbarazzarsi di grandi stress fisici e mentali. Non è necessario prendere tutto il tempo problemi e problemi, condividerli con gli amici, trovare insieme una soluzione a un problema complesso. Allora tutti capiranno che il detto "In un corpo sano è una mente sana" non è privo di buon senso.

Morbo di Alzheimer: sintomi, fasi, trattamento, prevenzione

La malattia di Alzheimer è una malattia neurodegenerativa, una delle forme più comuni di demenza, "demenza senile". Molto spesso, il morbo di Alzheimer si sviluppa dopo 50 anni, anche se ci sono casi di diagnosi in epoche precedenti. Chiamato per lo psichiatra tedesco Alois Alzheimer, la malattia è attualmente diagnosticata in 46 milioni di persone nel mondo e, secondo gli scienziati, questa cifra potrebbe triplicarsi nei prossimi 30 anni. Le cause del morbo di Alzheimer non sono ancora state stabilite, così come non è stato creato un farmaco efficace per il trattamento di questa malattia. La terapia sintomatica per la malattia di Alzheimer può alleviare le manifestazioni, ma è impossibile fermare la progressione di una malattia incurabile.

La malattia di Alzheimer: le cause della malattia

Si sostiene con un alto grado di sicurezza che la causa principale della malattia di Alzheimer sono i depositi di amiloide nei tessuti cerebrali che causano la rottura delle connessioni neurali e la morte cellulare, che porta alla degenerazione della sostanza cerebrale.

I depositi di amiloide si formano in due versioni. Le placche amiloidi che si formano dapprima nei tessuti dell'ippocampo, e quindi si diffondono a tutto il cervello, impediscono all'organo di svolgere le sue funzioni. L'amiloide aumenta la concentrazione di calcio nelle cellule cerebrali, che causa la loro morte.
Il secondo tipo di depositi sono i grovigli neurofibrillari, una delle scoperte di Alois Alzheimer. I grovigli che si trovano nello studio del cervello di un paziente defunto sono costituiti da proteina tau insolubile, che distrugge anche le normali funzioni del cervello.

Le cause dei depositi che portano allo sviluppo della malattia di Alzheimer non sono state stabilite con precisione. Malattie neurodegenerative del cervello sono note da molto tempo, tuttavia, la malattia di Alzheimer è stata isolata da un certo numero di demenze nel 1906 a causa di A. Alzheimer, che per diversi anni ha osservato un paziente con sintomi progressivi. Nel 1977, in una conferenza sulle malattie degenerative del cervello e dei disturbi cognitivi, la malattia di Alzheimer fu isolata come diagnosi indipendente a causa della prevalenza della malattia e della necessità di trovare le cause dei suoi metodi di sviluppo e trattamento. Al momento, ci sono una serie di ipotesi e ipotesi sul meccanismo della presenza di disturbi della funzione cerebrale caratteristici di questa malattia, e sono stati sviluppati i principi della terapia di mantenimento dei pazienti.

Ipotesi della malattia di Alzheimer colinergico

I primi studi condotti per studiare le cause della malattia, hanno rivelato una deficienza del neurotrasmettitore acetilcolina nei pazienti. L'acetilcolina è il principale neurotrasmettitore del sistema nervoso parasimpatico ed è coinvolto nella trasmissione degli impulsi nervosi tra le cellule.
Questa ipotesi ha portato alla creazione di farmaci che ripristinano il livello di acetilcolina nel corpo. Tuttavia, nel trattamento della malattia di Alzheimer, i farmaci erano inefficaci, sebbene riducessero la gravità dei sintomi, ma non rallentavano la progressione della malattia. Attualmente, le medicine di questo gruppo sono usate nel corso di terapia di sostegno di pazienti.

Ipotesi dell'amiloide

L'ipotesi dell'amiloide, basata sull'effetto distruttivo dei depositi di beta-amiloide sulle cellule cerebrali, è attualmente la principale. Nonostante l'affidabilità dei dati sull'azione del beta-amiloide, la causa del suo accumulo nel tessuto cerebrale è sconosciuta. Inoltre, non viene creato un farmaco che ne prevenga l'accumulo o promuova il riassorbimento delle placche amiloidi (senili). Creati vaccini sperimentali e farmaci mirati alla pulizia del tessuto cerebrale da eccesso di beta-amiloide, non hanno superato studi clinici.

Ipotesi Tau

L'ipotesi Tau è basata sull'identificazione di grovigli neurofibrillari nei tessuti cerebrali derivanti da disturbi nella struttura della proteina tau. Questa ipotesi sulle cause del morbo di Alzheimer è riconosciuta come rilevante insieme all'ipotesi sui depositi di amiloide. Anche le cause delle violazioni non sono identificate.

Ipotesi ereditaria

Grazie ad anni di ricerca, è stata identificata una predisposizione genetica alla malattia di Alzheimer: la sua incidenza è molto più elevata nelle persone i cui parenti hanno sofferto di questa malattia. Lo sviluppo della malattia di Alzheimer è "incolpato" sui cromosomi 1, 14, 19 e 21. Le mutazioni nel cromosoma 21 portano anche alla malattia di Down, che ha fenomeni degenerativi simili nelle strutture cerebrali.

Molto spesso, una specie di malattia di Alzheimer "tardiva" che si sviluppa all'età di 65 anni e oltre è geneticamente ereditata, ma la forma "precoce" ha anche disordini genetici in eziologia. Anomalie cromosomiche, l'ereditarietà dei difetti del genoma non portano necessariamente allo sviluppo della malattia di Alzheimer. La predisposizione genetica aumenta il rischio della malattia, ma non la causa.

In presenza di un gruppo a rischio ereditario, si raccomandano misure preventive, principalmente legate al mantenimento di uno stile di vita sano e ad un'attività intellettuale intensa: il lavoro mentale aiuta a creare più connessioni neurali, che aiuta il cervello a ridistribuire le funzioni in altre aree quando muore una parte delle cellule, riducendo la probabilità di sviluppare sintomi. demenza senile.

Malattia di Alzheimer: sintomi in diverse fasi

La malattia di Alzheimer è una malattia neurodegenerativa in cui muoiono le cellule cerebrali. All'inizio, questo processo è accompagnato da funzioni cognitive compromesse e, negli stadi successivi, dall'inibizione delle funzioni dell'intero organismo.
Nonostante la variabilità dei sintomi a seconda della personalità del paziente, le manifestazioni generali della patologia sono le stesse per tutti.

I primi segni della malattia

Prima di tutto, la memoria a breve termine soffre di sicurezza a lungo termine. I reclami degli anziani sulla dimenticanza, che cercano di ricevere le stesse informazioni più volte sono abbastanza comuni sia per le peculiarità dell'età del funzionamento del cervello che per le prime fasi del morbo di Alzheimer. In presenza della malattia, la dimenticanza aumenta, diventa difficile elaborare nuove informazioni, ricordare non solo le posizioni delle solite cose, ma anche i nomi dei parenti, la loro età, le informazioni di base.

Il secondo sintomo di uno stadio iniziale della malattia è l'apatia. L'interesse per le forme abituali di passatempo diminuisce, diventa più difficile praticare il tuo hobby preferito, uscire a fare una passeggiata, incontrare gli amici. L'apatia viene alla perdita delle capacità igieniche: i pazienti smettono di lavarsi i denti, lavare, cambiare i vestiti.
I sintomi comuni includono anche disturbi del linguaggio, che iniziano con il tentativo di ricordare una parola familiare e terminano con una totale incapacità di comprendere ciò che è stato ascoltato, letto e il discorso stesso, isolamento, separazione da persone vicine, disturbo dell'orientamento spaziale: difficoltà nel riconoscere i luoghi, perdere la strada di casa, ecc..

Negli uomini, lo stato di apatia è spesso sostituito o alterato da aggressività accentuata, comportamento provocatorio e disturbi del comportamento sessuale.
Spesso, la diagnosi precoce della malattia è impossibile, perché i pazienti stessi non comprendono i sintomi del processo patologico che ha iniziato o li relazionano a manifestazioni di stanchezza e stress. Uno degli errori più comuni in questa fase è il tentativo di "alleviare la tensione e il relax" con l'aiuto dell'alcool: le bevande alcoliche accelerano significativamente la morte delle cellule cerebrali e causano un aumento dei sintomi.

Fasi della malattia di Alzheimer

La malattia di Alzheimer colpisce il tessuto cerebrale, portando a morte cellulare progressiva. Il processo inizia nell'ippocampo, responsabile della memorizzazione e dell'utilizzo delle informazioni accumulate e si estende ad altri reparti. Il danno alla corteccia cerebrale causa un danno cognitivo: il pensiero logico soffre, la capacità di pianificare.

La morte delle cellule di massa porta ad "asciugare" il cervello, riducendo le sue dimensioni. Con il progredire della malattia di Alzheimer, la malattia porta a un completo degrado delle funzioni cerebrali: il paziente non è in grado di prendersi cura di sé, non può camminare, stare seduto, mangiare da solo, nelle fasi successive masticare e ingoiare cibo. Esistono diverse classificazioni degli stadi della malattia di Alzheimer. Le più comuni sono quattro fasi della malattia.

Fase iniziale: predement

Questo stadio precede il quadro clinico pronunciato della malattia. Quando formulano una diagnosi sulla base della sintomatologia conclamata, i pazienti stessi e i loro parenti ricordano che i primi segni del morbo di Alzheimer si manifestarono per diversi anni (in media 8), ma furono contati come conseguenze della fatica, dello stress, del declino legato all'età nei processi di memoria, ecc.
Il sintomo principale di questa fase è una violazione della memoria a breve termine: l'impossibilità di ricordare un breve elenco di prodotti da acquistare nel negozio, una lista di classi per il giorno, ecc. La crescente necessità di voci nel diario, smartphone, dimenticanza progressiva della famiglia, nonché una diminuzione del numero di interessi, aumentando l'apatia, il desiderio di isolamento.

Demenza precoce

È in questa fase che si verifica la diagnosi clinica più spesso. La distruzione delle cellule cerebrali e delle connessioni neurali si diffonde dall'ippocampo ad altre parti del cervello, i sintomi aumentano, diventa impossibile attribuirli agli effetti della stanchezza o del sovraccarico, i pazienti stessi o con l'assistenza dei loro parenti vanno da un medico.
Nuovi sintomi, più spesso nella prima fase, associati alla parola, uniscono memoria e disturbi apatici: il paziente dimentica i nomi degli oggetti e / o confonde le parole che suonano come, ma differiscono nel significato, nelle parole. Vengono aggiunti i disturbi del motore: la scrittura a mano si deteriora, diventa difficile impilare le cose sullo scaffale, nella borsa, per cucinare il cibo. L'impressione generale di lentezza e goffaggine è dovuta alla distrofia e alla morte cellulare nell'hotel del cervello, responsabile delle capacità motorie.
Di norma, in questa fase, la maggior parte delle persone affronta la maggior parte delle attività quotidiane e non perde le proprie capacità di self-service, tuttavia, di tanto in tanto potrebbe aver bisogno di aiuto nello svolgimento delle normali attività.

Stadio di demenza moderata

Lo stadio di demenza moderata nella malattia di Alzheimer è caratterizzato da un aumento dei sintomi della malattia. Vi sono segni marcati di demenza senile, disturbi dei processi mentali: difficoltà nella costruzione di connessioni logiche, pianificazione (ad esempio, incapacità di vestirsi in base al tempo). L'orientamento spaziale è compromesso, i pazienti che sono fuori casa non riescono a capire dove si trovano, il che, insieme ai disturbi della memoria a breve ea lungo termine caratteristici di questo stadio, rende impossibile ricordare come una persona è arrivata in questo luogo e dove vive, come nome dei suoi parenti e se stesso.
Le violazioni della memoria a lungo termine portano all'oblio dei nomi e dei volti dei dati del passaporto personale e nativo. La memoria a breve termine è ridotta così tanto che i pazienti non ricordano di aver mangiato pochi minuti fa, dimenticano di spegnere luce, acqua, gas.
Le abilità vocali sono perse, è difficile per i pazienti ricordare, selezionare le parole per il parlato quotidiano, la capacità di leggere e scrivere è ridotta o scompare.
Ci sono marcate fluttuazioni di umore: l'apatia è sostituita dall'irritazione, dall'aggressività.
I pazienti in questa fase richiedono una supervisione costante, anche se alcune abilità di auto-cura rimangono ancora.

Grave demenza

La malattia di Alzheimer nella fase di grave demenza è caratterizzata da una completa perdita di auto-cura, capacità di autoalimentazione, incapacità di controllare i processi fisiologici (incontinenza urinaria, masse fecali), perdita pressoché completa della parola, progredendo fino alla completa perdita di capacità di movimento, deglutizione.
I pazienti hanno bisogno di cure costanti, nella fase finale, il cibo viene fornito attraverso un tubo gastrico.
La stessa malattia di Alzheimer non è fatale. La causa più comune di morte è la polmonite, i processi settici, necrotici dovuti alla comparsa di piaghe da decubito, l'aderenza al morbo di Alzheimer di una diversa eziologia, a seconda delle caratteristiche individuali di una persona.

Metodi per diagnosticare la malattia di Alzheimer

Le prime misure diagnostiche aiutano a compensare i disturbi esistenti e rallentano lo sviluppo del processo neurodegenerativo. Dopo aver individuato i segni neurologici caratteristici, è necessario consultare uno specialista per identificare le cause della loro insorgenza e correggere la condizione.

Problemi di diagnosi precoce della malattia

La ragione principale per la diagnosi della malattia non è in una fase iniziale della pre-menopausa, è in un atteggiamento negligente alla manifestazione dei sintomi primari, così come nel ridurre la capacità del paziente di avere un'adeguata autostima della sua condizione, manifestata all'inizio della malattia.
Dimenticanza, distrazione, goffaggine motoria, diminuzione della capacità lavorativa, che non sono compensati dal riposo, dovrebbero diventare la ragione per un esame a tutti gli effetti da parte di uno specialista. Nonostante il fatto che l'età media di insorgenza della malattia di Alzheimer sia di 50-65 anni, la prima forma inizia a 40 anni e la medicina ha una storia di insorgenza di patologia all'età di 28 anni.

Manifestazioni cliniche tipiche della malattia

Quando raccolgono l'anamnesi e analizzano i reclami dei pazienti, lo specialista li differenzia in base al quadro clinico della malattia: progressivo deterioramento delle funzioni della memoria, da breve a lungo termine, apatia, perdita di interessi, diminuzione delle prestazioni, attività, sbalzi d'umore. Spesso questi sintomi rivelano sintomi di depressione, causati dalla consapevolezza di un declino della funzione cerebrale, insoddisfazione delle proprie capacità, stato e atteggiamento degli altri.

Test di Alzheimer

La malattia di Alzheimer è una malattia che nelle sue manifestazioni esterne può essere simile a entrambe le condizioni temporanee causate da disturbi transitori e alcune altre patologie. Per la conferma iniziale della diagnosi, lo specialista non può basarsi solo sui risultati della raccolta di informazioni dal paziente e dai suoi parenti, pertanto per chiarire sono utilizzati test e questionari da varie fonti.
Durante il test, al paziente viene chiesto di memorizzare e ripetere più parole, leggere e ripetere il contenuto di testo non familiare, eseguire semplici calcoli matematici, riprodurre schemi, trovare una caratteristica comune, navigare in indicatori temporali, spaziali e così via. Tutte le azioni sono facilmente eseguite con funzioni neurologiche intatte del cervello, tuttavia, causano difficoltà durante il processo patologico nei tessuti cerebrali.
Questi questionari sono raccomandati per l'interpretazione da parte di esperti, ma possono anche essere usati indipendentemente a casa. Alcuni test con interpretazione dei risultati sono disponibili su Internet.

Metodi di neuroimaging

Il quadro clinico e i sintomi neurologici in diverse neuro-malattie sono simili, ad esempio, il morbo di Alzheimer richiede una differenziazione della diagnosi da disturbi vascolari del cervello, lo sviluppo di inclusioni cistiche, tumori, gli effetti di ictus.
Per una diagnosi accurata ricorrere ai metodi strumentali di esame: RM e TC.

Metodo di imaging a risonanza magnetica

La risonanza magnetica del cervello è il metodo di indagine preferito per il sospetto morbo di Alzheimer. Questo metodo di neuroimaging consente di identificare i segni caratteristici della malattia, come ad esempio:

  • diminuzione della quantità di sostanza del cervello;
  • presenza di inclusioni;
  • disordini metabolici nei tessuti cerebrali;
  • ingrandimento dei ventricoli del cervello.

La risonanza magnetica viene eseguita almeno due volte a intervalli mensili al fine di valutare la presenza e la dinamica del processo degenerativo.

Tomografia computerizzata del cervello

La tomografia computerizzata è un altro metodo di neuroimaging utilizzato nella diagnosi. Tuttavia, il più basso, rispetto alla risonanza magnetica, la sensibilità del dispositivo ci permette di raccomandarlo per diagnosticare lo stato del tessuto cerebrale negli stadi successivi della malattia, quando il danno cerebrale è piuttosto significativo.

Ulteriori metodi diagnostici

La tomografia ad emissione di positroni è considerata il metodo diagnostico più moderno, che consente di determinare la malattia anche nelle prime fasi. Questa tecnica ha limitazioni per i pazienti con elevati livelli di zucchero nel sangue, dal momento che un farmaco farmacologico viene somministrato al paziente per determinare con precisione la presenza di irregolarità nel metabolismo intracellulare del tessuto cerebrale. Non sono state identificate altre controindicazioni per il PET.
Per ulteriori diagnosi in caso di sospetta malattia di Alzheimer, differenziazione da altre malattie e valutazione delle condizioni del paziente, EEG, test di laboratorio di sangue, plasma (test NuroPro), analisi del liquore spinale può essere eseguita.

Trattamento di Alzheimer

La malattia di Alzheimer è una malattia incurabile, quindi la terapia è volta a combattere i sintomi e le manifestazioni del processo patologico e, se possibile, a rallentarlo.

Terapia farmacologica

In accordo con la ricerca condotta, sono stati trovati gruppi di farmaci per ridurre la formazione di depositi che distruggono le cellule cerebrali, così come i farmaci che aiutano a migliorare la qualità della vita dei pazienti. Questi includono:

  • gruppo anticolinesterasico: Rivastimina, Galantamina, Donezipina in varie forme di rilascio;
  • Memantina Akantina e analoghi, contrastando l'influenza del glutammato sulle cellule cerebrali;
  • Farmaci sintomatici: aminoacidi, farmaci che migliorano la circolazione cerebrale, riducono l'aumento dello stress psico-emotivo, manifestazioni di disturbi mentali nelle ultime fasi della demenza, ecc.

Malattia di Alzheimer: metodi di prevenzione

La malattia di Alzheimer è una malattia in cui il cervello perde la sua funzione a causa della morte cellulare e dell'interruzione delle connessioni neurali. Tuttavia, è stato dimostrato che il cervello umano è sufficientemente plastico, le cellule e le regioni del cervello possono parzialmente sostituire le aree interessate, eseguendo funzioni aggiuntive.

Al fine di fornire al cervello un'opportunità per tale auto-compensazione, il numero di connessioni neurali deve essere abbastanza alto da verificarsi in persone con attività mentale, hobby intellettuali, una varietà di interessi. Gli studi dimostrano che la malattia di Alzheimer è direttamente correlata al livello di QI: più alto è l'intelletto, il che significa il numero di connessioni neurali stabili nel cervello, meno spesso si manifesta la malattia.

È anche noto sulla relazione tra l'apprendimento delle lingue straniere e lo sviluppo della demenza senile: maggiore è la conoscenza, minore è il rischio di ammalarsi. Anche nella fase iniziale della malattia, si può rallentare lo sviluppo dei sintomi, se si inizia attivamente ad allenare la memoria, leggere e raccontare informazioni e risolvere i cruciverba. La malattia di Alzheimer è una malattia che distrugge le connessioni neurali e il suo impatto può essere contrastato con la creazione di nuove.

I metodi di prevenzione comprendono anche uno stile di vita sano, attività fisica, una dieta equilibrata, evitando l'alcol. Non è ancora noto quali meccanismi provocano la malattia di Alzheimer, ma ci sono prove che le lesioni alla testa possono anche causare l'insorgenza della malattia. La prevenzione delle lesioni serve anche a prevenire la malattia di Alzheimer, una malattia che viola la qualità della vita non solo dei pazienti stessi, ma anche dei loro parenti e amici.

Metodi efficaci di prevenzione del morbo di Alzheimer

La malattia di Alzheimer è caratterizzata da alterazioni degenerative nel tessuto cerebrale, che di solito si verificano nelle persone anziane. Di conseguenza, la funzionalità del corpo diminuisce, i malati sviluppano la demenza. La condizione patologica non può essere curata. La terapia farmacologica può solo rallentare lo sviluppo del problema, ridurre l'intensità dei sintomi. Nessuno è immune da questo tipo di demenza. I medici distinguono diversi gruppi di persone più inclini alla malattia. Anche nel loro caso, la prevenzione completa organizzata dell'Alzheimer può minimizzare i potenziali rischi.

Cause della sindrome

Il principale fattore scatenante della sindrome è la vecchiaia. Secondo le statistiche, il 40% delle persone oltre i 90 anni ha questa malattia. I medici sostengono che le donne sono più inclini alla malattia di Alzheimer rispetto agli uomini. Il meccanismo di sviluppo dei cambiamenti patologici nel cervello della vittima non è completamente compreso. Gli scienziati operano su un numero di teorie, ognuna delle quali ha il diritto alla vita. La condizione porta ad una diminuzione del volume del cervello dovuta alla sua "secchezza", a disordini metabolici nei tessuti e ad una diminuzione della loro funzionalità. Una persona smette di controllare la sua memoria, il suo comportamento, la sua logica, la sua coscienza e persino il suo stesso corpo.

Ci sono una serie di fattori che contribuiscono allo sviluppo della malattia di Alzheimer:

  • lesioni alla testa, indipendentemente dalla gravità e dalla prescrizione;
  • cattive abitudini: fumare tabacco o narghilè, abuso di alcool, uso di droghe;
  • l'uso di droghe senza consultazione con il medico - in particolare, questo riguarda l'auto-somministrazione di contraccettivi ormonali da parte delle donne;
  • rifiuto dell'attività fisica, età appropriata;
  • violazione del sangue - livelli elevati di grassi e colesterolo, glucosio;
  • la presenza di peso in eccesso;
  • ipertensione e altre patologie associate alla violazione delle navi;
  • problemi cronici e acuti con circolazione cerebrale;
  • rifiuto dell'istruzione superiore, carichi di lavoro intellettuale minimi;
  • soggiorno costante in stanze soffocanti senza accesso all'aria aperta;
  • non conformità con le raccomandazioni per una corretta alimentazione.

Per prevenire lo sviluppo della malattia di Alzheimer, non è sufficiente escludere o ridurre il grado di influenza dei provocatori sul corpo. È necessario condurre una prevenzione completa e globale, consistente in un numero di punti obbligatori. Queste regole devono cominciare ad essere osservate nei giovani anni, continuando a farlo nella mezza età.

Come evitare l'Alzheimer

L'elenco delle raccomandazioni per la prevenzione del morbo di Alzheimer è universale. A seconda dell'età, solo alcuni sono leggermente corretti. È importante capire che questo non è solo un insieme di manipolazioni, che sono necessarie di volta in volta per ricorrere al rafforzamento del corpo. Le regole semplici dovrebbero essere seguite costantemente. Ciò non solo ridurrà significativamente il rischio di iniziare processi degenerativi nel cervello, ma anche di portare la vita ad un nuovo livello.

Impara la seconda, terza, quarta lingua

Un ulteriore punto positivo è la formazione di più connessioni tra le cellule nervose del cervello. A causa di ciò, in caso di violazione del lavoro di un dipartimento del sistema nervoso centrale, le sue funzioni sono assunte dai tessuti adiacenti. Secondo le statistiche, i poliglotti hanno meno probabilità di soffrire di altre malattie di Alzheimer. Se sviluppano patologia, quindi in media 5 anni dopo.

Bevi frutta fresca e succhi di verdura

Le bevande naturali preparate al momento a base di frutta, verdura e bacche sono una fonte naturale di alta qualità di microelementi. Selezionando componenti per la loro preparazione, è necessario prestare attenzione alle proprietà dei prodotti, alla loro composizione, alle controindicazioni. Gli ingredienti possono essere cambiati o combinati, purché siano freschi. Barbabietola, spinaci, mirtillo, pomodoro e kiwi differiscono nella loro maggiore efficacia in termini di prevenzione della demenza.

Un ruolo speciale nella prevenzione della malattia di Alzheimer è svolto da succo ottenuto da uve rosse. È costituito da una sostanza resveratrolo, che ha proprietà antitumorali, antinfiammatorie e ipoglicemizzanti. Protegge il tessuto cerebrale dall'influenza negativa di fattori esterni, riduce il rischio di sviluppare malattie di organi.

Usa più vitamina K

Chiunque voglia non contrarre il morbo di Alzheimer dovrebbe includere nella dieta i prodotti della vitamina K. Raramente è incluso nei complessi vitaminici, quindi l'unico modo per prevenire il deficit è diversificare il menu. La sostanza in quantità significative fa parte delle verdure a foglia verde. Questo è quasi tutti i tipi di cavolo, spinaci, insalate.

L'efficacia della terapia vitaminica aumenterà se è integrata con le vitamine E, B9 e B12. Il tocoferolo si trova in grandi quantità in avocado, pomodori, mango, noci, semi. La B9 fa parte di lenticchie, spinaci, verdure, asparagi, barbabietole. Per ricostituire B12 nel corpo è necessario mangiare pesce, patate al forno, uova, carne rossa o bianca magra.

Controllare lo stress

Essere in uno stato di stress cronico o sperimentare forti emozioni negative innesca processi nel cervello che possono portare a cambiamenti nei tessuti.

A condizione che ulteriori provocatori influenzino il corpo, il rischio di demenza senile aumenta più volte.

Come prevenzione del morbo di Alzheimer, i medici raccomandano di evitare la negatività, i crolli psico-emotivi, gli sbalzi d'umore. Per il relax, si consiglia di utilizzare approcci naturali: esercizio, bagni caldi, trattamenti termali, meditazione, esercizi di respirazione. In casi estremi, puoi ricorrere all'assunzione di medicinali selezionati da un medico.

Esercitare regolarmente per proteggere contro la malattia di Alzheimer.

Le persone che praticano sport fin dalla loro giovinezza e continuano a farlo nell'età adulta conservano un alto livello di intelligenza anche negli anni avanzati. Fortunatamente, iniziare in questa direzione non è mai troppo tardi. La cosa principale è che la lezione scelta è divertente e non provoca emozioni negative. Nella fase iniziale, puoi limitare la camminata o il ciclismo, camminare, ballare, nuotare. Nel tempo, si consiglia di aumentare il carico, in modo che stimolino il lavoro degli organi interni. I medici raccomandano di pagare l'educazione fisica da 3 a 5 giorni alla settimana.

Ridi di più

Il buonumore è la prevenzione non solo del morbo di Alzheimer, ma anche di altre forme di demenza senile. La risata è considerata il metodo più sicuro e naturale per liberarsi dallo stress emotivo. Egli conduce anche alla sintesi degli ormoni della felicità nel cervello. Segue il rilassamento che segue per alleviare gli spasmi muscolari, migliorare il flusso sanguigno cerebrale.

Corri 25 chilometri a settimana

Un esercizio piuttosto intenso porta alla stimolazione del muscolo cardiaco e dei vasi sanguigni. Il risultato è una migliore circolazione del sangue in tutto il corpo e il cranio in particolare. Le persone anziane, al fine di prevenire la malattia, sono autorizzati a non correre, ma ad andare così lontano. È meglio farlo a un ritmo accelerato o utilizzare accessori aggiuntivi nel processo, ad esempio bastoncini scandinavi.

Mangia più frutta

Il consumo regolare di frutta satura il corpo non solo con i microelementi, ma anche con il fitesin. È una sostanza biologicamente attiva che misura il processo di invecchiamento cellulare, eliminando i segni e gli effetti dell'infiammazione nei tessuti. La maggior parte di questo ingrediente unico in fragole e mango. Anche l'uso di alcuni frutti ha un effetto leggermente diverso sul corpo rispetto all'utilizzo dei succhi. Una parte significativa dei nutrienti fa parte della buccia del frutto, che dopo la preparazione della bevanda viene scartata.

Medita per la prevenzione della demenza

Ci sono molti modi per raggiungere il rilassamento del corpo, alleviare lo stress emotivo, bloccando la sintesi dell'ormone dello stress - cortisolo. Uno dei più efficaci e accessibili tra loro è la meditazione. Le persone che praticano regolarmente questa tecnica hanno meno probabilità di soffrire non solo della malattia di Alzheimer, ma anche di psicosi, nevrosi, ipertensione e ictus. La cosa principale è imparare a fare tutto secondo le regole, seguire la tecnica di respirazione, eseguire esercizi in un ambiente adatto.

Amo il pesce di mare

Un'efficace prevenzione del morbo di Alzheimer è impossibile senza l'inclusione nella dieta dei pesci bianchi o del Mar Rosso. Questi prodotti sono ricchi di acidi grassi necessari per mantenere la salute del cervello. I composti chimici sono coinvolti nella formazione delle membrane cellulari, proteggono le cellule nervose dagli effetti avversi, migliorano il flusso sanguigno. Anche il pesce può diventare una fonte importante di proteine, consentendo di rinunciare a carni rosse potenzialmente dannose e ridurre la quantità di carne bianca nella dieta.

Gettare sigarette

Il fumo di tabacco è uno dei fattori più pericolosi in termini di rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer. Nei fumatori, la probabilità di sviluppare ipertensione, insufficienza vascolare e la comparsa di tumori cancerosi è parecchie volte superiore a quella delle persone senza cattiva abitudine. Tutti questi fattori contribuiscono al lancio di processi degenerativi nel tessuto cerebrale, portando alla demenza. Contrariamente alla credenza popolare, il fascino delle sigarette elettroniche non riduce i rischi elencati.

Segui la dieta mediterranea

Studi scientifici hanno dimostrato che la dieta mediterranea è la migliore opzione nutrizionale per prevenire la malattia di Alzheimer. Si basa sull'inclusione nella dieta di frutti di mare, carni bianche, olio d'oliva, noci e semi, frutta e verdura. I componenti sono sottoposti a una lavorazione breve, intensiva o delicata. I pasti sono preparati alla griglia, al forno, al vapore, facendo bollire. La composizione della dieta mediterranea comprende diversi cibi esotici che non sono così facili da trovare. Possono essere sostituiti raccogliendo gli analoghi nella composizione. Di solito si tratta di verdi, noci, semi, rettili marini.

Dormi 7-8 ore al giorno

La violazione della modalità sonno peggiora lo stato generale di salute, non consente al cervello di essere purificato dalle tossine di alta qualità, favorisce la sintesi del cortisolo. Un adulto dovrebbe dormire continuamente 7-8 ore al giorno. Non dovresti cercare di colmare la mancanza di sonno notturno con il riposo diurno: il risultato sarà l'opposto di quello che desideri. Andare a letto e svegliarsi è raccomandato in una volta. Il corpo si abituerà al programma, quindi tutti i suoi sistemi funzioneranno bene.

Limitare lo zucchero

Nella dieta si raccomanda di includere carboidrati non veloci, ma lenti. Ciò consentirà di prevenire l'obesità, l'aumento anormale dei livelli di glucosio nel sangue, l'invecchiamento precoce, i fallimenti metabolici, la disidratazione - i fattori dello sviluppo dell'Alzheimer. Fast food ricco di zucchero, cibi pronti, dolci, salse e dolci non saturano i tessuti del corpo con tutto il necessario. A causa delle peculiarità della lavorazione, i carboidrati ottenuti in questo modo solo per pochi minuti caricano il cervello di energia.

Meglio concentrarsi su cereali, frutta, verdura, cereali, patate. Se li distribuisci in modo uniforme attraverso tutti i pasti, il sistema nervoso riceverà la giusta quantità di energia per tutto il giorno, e il bisogno di "dolce" diminuirà.

Conosci il nemico di persona

La diagnosi precoce del morbo di Alzheimer non salverà dalla patologia, ma almeno rallenterà la diffusione del processo degenerativo, rallentando la progressione della malattia. Al primo segno di un problema, è necessario contattare un neurologo e farsi diagnosticare. A seconda del grado della malattia, dell'età e delle caratteristiche del caso, al paziente verrà prescritta una terapia. L'individuazione tempestiva della sindrome di Alzheimer consente di dare al paziente altri 7-15 anni di vita, e talvolta anche di più.

Cosa fanno i vettori di APOEe4 per ridurre il rischio

Il gene APOE e4 è presente nel 25% della popolazione mondiale. A causa della sua specificità, diventa la causa dell'invecchiamento precoce dei vasi sanguigni, della degenerazione accelerata dei tessuti nervosi. I portatori del gene APOE e4 dovrebbero ricevere maggiore attenzione alla prevenzione del morbo di Alzheimer. Praticamente non differisce dagli approcci standard, ma ha diverse caratteristiche.

Raccomandazioni di esperti ai portatori del gene APOE e4:

  • il livello di attività fisica dovrebbe essere superiore alla media. Allenamento del mattino o camminare potrebbe non essere sufficiente. Gli sport dovrebbero essere costruiti in modo tale che il cuore e i polmoni abbiano sempre almeno un piccolo carico;
  • consumo di pesce in grandi quantità. Una dieta a base di pesce, gamberi, cozze e ostriche marine avrà un effetto benefico su neuroni e vasi cerebrali. Anche se tali prodotti sono inclusi nel menu 1-2 volte a settimana, il rischio di sviluppare la malattia di Alzheimer diminuirà;
  • notte piena di sonno. Le persone con il gene APOE e4 sono particolarmente pericolose per lavorare nel turno di notte, per sottoporsi a ricostruzione nel programma. Si consiglia di andare a letto tutti i giorni alle 22:00 e alzarsi alle 6 del mattino;
  • esclusione del carico infiammatorio esterno ed interno. I vettori di APOE e4 non dovrebbero essere ritardati nel trattamento delle loro malattie, non dovrebbe essere consentito lo sviluppo di processi cronici. Per la vita, sono incoraggiati a scegliere aree ecologiche, piuttosto che città grandi o industriali;

Per verificare la presenza del gene APOE e4, è possibile contattare le agenzie specializzate in test del DNA. Questo valuterà i rischi di sviluppare danni cerebrali degenerativi e ottenere un incentivo per apportare cambiamenti nella tua vita normale.

Un altro metodo efficace per prevenire la malattia di Alzheimer è lo stress mentale costante. Risolvendo cruciverba e sudoku, risolvendo enigmi e problemi matematici, l'assemblaggio di puzzle è in grado di mantenere il cervello ad un livello elevato. Le persone a cui piace passare il tempo a leggere libri, ricami, lavori intellettuali, molto meno probabilità di soffrire di demenza senile in età avanzata.

Traccia conclusioni

Gli ictus sono la causa di quasi il 70% di tutti i decessi nel mondo. Sette persone su dieci muoiono a causa del blocco delle arterie cerebrali. E il primo e principale segno di occlusione vascolare è un mal di testa!

Particolarmente spaventoso è il fatto che la massa della gente non sospetti nemmeno di avere una violazione nel sistema vascolare del cervello. Le persone bevono antidolorifici - una pillola dalla testa, quindi perdono l'opportunità di aggiustare qualcosa, semplicemente condannando se stessi fino alla morte.

Il blocco vascolare si traduce in una malattia sotto il noto "ipertensione", ecco alcuni dei suoi sintomi:

  • mal di testa
  • cardiopalmus
  • Punti neri prima degli occhi (mosche)
  • Apatia, irritabilità, sonnolenza
  • Visione sfocata
  • sudorazione
  • Stanchezza cronica
  • Gonfiore del viso
  • Intorpidimento e brividi
  • Salti di pressione
Attenzione! Anche uno di questi sintomi dovrebbe farti meravigliare. E se ce ne sono due, allora non esitare: hai l'ipertensione.

Come trattare l'ipertensione, quando c'è un gran numero di farmaci che costano un sacco di soldi? La maggior parte delle droghe non farà nulla di buono, e alcuni potrebbero persino ferire!

L'unico mezzo che ha dato un risultato significativo. IMPARA DETTAGLI >>>

Inoltre, Sulla Depressione