Come si chiama la ripetizione

Ci sono molti concetti e termini riguardo a come si chiama la ripetizione dello stesso.

Tali termini possono essere ascoltati nel linguaggio moderno:

Il plagio è la ripetizione di un pezzo di lavoro camuffato da solo. A volte può essere dimostrato che un'idea viene rubata.

Variazione: un piccolo cambiamento in qualcosa, ma potrebbe benissimo passare per la ripetizione.

Tautologia - figura retorica

Reminiscenza - un termine dal sistema artistico

REFREN (ritornello) - ripetizione in letteratura

Cyclicity - ripetizione in programmazione

Se hai altri termini sulla ripetizione, scrivi nei commenti e io pubblicherò.

Aggiunto da: Alexey Chaika Duplicazione, Copia, Clonazione

Come si chiama il concetto quando le stesse parole vengono ripetute nella stessa frase?

Come si chiama il concetto quando le stesse parole vengono ripetute nella stessa frase?

  • 5555
  • Ritornello e anafora

    Ce ne sono molti.
    1. Ripetizione lessicale.
    E a sinistra con la mossa, con la mossa
    Baionette ben sincronizzate.
    Sono stati spinti nell'acqua, nell'acqua,
    E l'acqua stessa...
    (A. T. Tvardovsky) t
    2. Tautologia - ripetizione di parole a radice singola (raccontare una storia, moltiplicare molte volte, fare una domanda, riprendere di nuovo), così come collegare parole straniere e russe, duplicandone il significato (ricordi memorabili, debuttanti per la prima volta, un fenomeno insolito, guida il leitmotiv). In quest'ultimo caso, a volte si parla della tautologia nascosta
    3. Riprendi - afferra la parola precedente in una frase o frase successiva.
    Ascoltiamo la sua canzone, la canzone della delizia dell'inconscio; è anche semplice, affascinante come il primo raggio di luce, come il primo sentimento di amore.
    D.V. Venevitinov.
    4. Ascent - pickup in ogni elemento strutturale successivo dell'ultima parola dell'elemento precedente, formando così una catena di connessa e in sequenza che si espande le altre parti. Ecco un esempio del discorso di Metropolitan Platon.
    E noi, i nostri figli, abbiamo chiamato per glorificare il tuo nome; e nel tuo nome glorifichi la virtù; e in virtù di glorificare Dio stesso.
    5. Distinguere - la ripetizione di una parola in vari significati.
    Per averci lasciato con la distruzione del corpo, ci ha lasciato il suo spirito.
    Stephen (Yavorsky), metropolita di Ryazan e Murom.

    6. Inclina (polyptoton) - la ripetizione di una parola in varie forme grammaticali.
    Ricostruire da soli,
    Mostrandosi da
    Tu sei la luce, da dove la luce è scaduta.
    G. R. Derzhavin.

    7. Combinazione (semplicissima) - ripetizione delle stesse parole o giri all'inizio e alla fine di una serie di detti, inquadrando questi detti e creando parallelismo del loro contenuto.
    8. Anaphora - la ripetizione di una parola o di un giro d'affari all'inizio di costruzioni parallele (frasi, giri, frasi, frasi, periodi, paragrafi).
    Tu e miserabile,
    Tu e abbondante,
    Tu e calpestato
    Tu e onnipotente
    Madre Russia!
    (N. A. Nekrasov)
    9. Epiphora - una figura simile alla precedente, ma consistente nella ripetizione di una parola finale o di un giro d'affari.
    Qui arrivarono gli ospiti della riva
    Lo zar Saltan è il loro ospite...
    (A. S. Pushkin)
    10. Ambiente - una combinazione di anafora ed epifora: una ripetizione della stessa parola o turnover all'inizio e alla fine di una frase, creando una costruzione simmetrica.
    11. ANELLO - suono o ripetizione lessicale all'inizio e alla fine di qualsiasi costruzione del discorso (Cavallo, metà del regno per un cavallo !, V. Shakespeare).

    Qual è la ripetizione di parole in una frase (testo)?

    Come si chiama il concetto quando la stessa parola (combinazione di parole) viene ripetuta più volte in un testo o in una frase?

    Nella letteratura ci sono figure stilistiche speciali, la loro essenza sta nel fatto che il testo ripete deliberatamente ogni particolare parola o costruzione del discorso.

    Questo è fatto per dare al testo più luminosità, espressività, espressività.

    Tutte queste tecniche possono essere chiamate in una parola - ripetizione lessicale.

    Con il suo aiuto, c'è una selezione di alcune parti della dichiarazione a cui il lettore o l'ascoltatore dovrebbe prestare attenzione.

    Le ripetizioni lessicali sono di diversi tipi.

    1) Anadiplosi.

    L'anadiplosi è una tecnica quando l'ultima parola (frase) della prima parte del segmento vocale viene ripetuta all'inizio della seconda parte del segmento vocale.

    Questo termine ha un'origine greca antica: ἀναδίπλωσις - "dualismo".

    Un esempio di questa cifra stilistica che diamo dal poema di Alexei Koltsov:

    2) Anaphora.

    Questa è una ripetizione delle parti iniziali (suoni, morfemi, parti di parole, parole, gruppi di parole) di diversi segmenti di parlato indipendenti (poesie, stanze, ecc.).

    In un altro modo, anafora è chiamata unità di comando.

    La parola "anafora" è anche greco antico (ἀναφορά) e significa "ascesa".

    Un esempio di questa figura stilistica è dato nel poema di M. Yu. Lermontov ha chiamato "Homeland":

    Qui la particella "no" si ripete tre volte.

    3) Epiphora.

    Questo concetto è il contrario dell'anafora - qui le parole (frasi) si ripetono alla fine dei segmenti del discorso.

    Tradotto dall'antica epifora greca (ἐπιφορά) significa "aggiunta".

    Un esempio di epifor citiamo da una poesia di F.G. Lorca "Desert":

    4) Simplock.

    Questa è una combinazione di anafora ed epifora, cioè, le ripetizioni possono essere viste sia all'inizio che alla fine dei segmenti del discorso.

    Tradotto dall'antico greco simplock (συμπλοκή) significa "plesso".

    Un esempio di simplock può essere citato dalla famosa canzone popolare russa:

    I versi adiacenti hanno un inizio comune "nel campo" e una fine comune "si ergeva".

    Come si chiama il concetto quando le stesse parole vengono ripetute nella stessa frase?

    Come si chiama il concetto quando le stesse parole vengono ripetute nella stessa frase?

  • 5555
  • Ritornello e anafora

    Ce ne sono molti.
    1. Ripetizione lessicale.
    E a sinistra con la mossa, con la mossa
    Baionette ben sincronizzate.
    Sono stati spinti nell'acqua, nell'acqua,
    E l'acqua stessa...
    (A. T. Tvardovsky) t
    2. Tautologia - ripetizione di parole a radice singola (raccontare una storia, moltiplicare molte volte, fare una domanda, riprendere di nuovo), così come collegare parole straniere e russe, duplicandone il significato (ricordi memorabili, debuttanti per la prima volta, un fenomeno insolito, guida il leitmotiv). In quest'ultimo caso, a volte si parla della tautologia nascosta
    3. Riprendi - afferra la parola precedente in una frase o frase successiva.
    Ascoltiamo la sua canzone, la canzone della delizia dell'inconscio; è anche semplice, affascinante come il primo raggio di luce, come il primo sentimento di amore.
    D.V. Venevitinov.
    4. Ascent - pickup in ogni elemento strutturale successivo dell'ultima parola dell'elemento precedente, formando così una catena di connessa e in sequenza che si espande le altre parti. Ecco un esempio del discorso di Metropolitan Platon.
    E noi, i nostri figli, abbiamo chiamato per glorificare il tuo nome; e nel tuo nome glorifichi la virtù; e in virtù di glorificare Dio stesso.
    5. Distinguere - la ripetizione di una parola in vari significati.
    Per averci lasciato con la distruzione del corpo, ci ha lasciato il suo spirito.
    Stephen (Yavorsky), metropolita di Ryazan e Murom.

    6. Inclina (polyptoton) - la ripetizione di una parola in varie forme grammaticali.
    Ricostruire da soli,
    Mostrandosi da
    Tu sei la luce, da dove la luce è scaduta.
    G. R. Derzhavin.

    7. Combinazione (semplicissima) - ripetizione delle stesse parole o giri all'inizio e alla fine di una serie di detti, inquadrando questi detti e creando parallelismo del loro contenuto.
    8. Anaphora - la ripetizione di una parola o di un giro d'affari all'inizio di costruzioni parallele (frasi, giri, frasi, frasi, periodi, paragrafi).
    Tu e miserabile,
    Tu e abbondante,
    Tu e calpestato
    Tu e onnipotente
    Madre Russia!
    (N. A. Nekrasov)
    9. Epiphora - una figura simile alla precedente, ma consistente nella ripetizione di una parola finale o di un giro d'affari.
    Qui arrivarono gli ospiti della riva
    Lo zar Saltan è il loro ospite...
    (A. S. Pushkin)
    10. Ambiente - una combinazione di anafora ed epifora: una ripetizione della stessa parola o turnover all'inizio e alla fine di una frase, creando una costruzione simmetrica.
    11. ANELLO - suono o ripetizione lessicale all'inizio e alla fine di qualsiasi costruzione del discorso (Cavallo, metà del regno per un cavallo !, V. Shakespeare).

    ripetizione

    Dizionario terminologico-dizionario dei sinonimi sulla critica letteraria. Dall'allegoria all'Ilba. - M.: Flint, Science. NY Rusova. Del 2004.

    Guarda cosa "replay" è in altri dizionari:

    ripetere - vedere la ripetizione 1 Dizionario di sinonimi della lingua russa. Una guida pratica. M.: lingua russa. Z. E. Alexandrova. 2011. repeat n., Numero di sinonimi: 12 •... Dizionario di sinonimi

    Ripeti - vedi Astro. Enciclopedia letteraria: Dizionario dei termini letterari: In 2 х t. / A cura di N. Brodsky, A. Lavretsky, E. Lunin, V. Lvov Rogachevsky, M. Rozanov, V. Cheshikhin Vetrinsky. M.; L.: Publ. In L. D. Frenkel, 1925... Enciclopedia letteraria

    RIPETERE - RIPETERE, ripeti, marito. (Lit..). Ricezione nel discorso artistico, che consiste nella ripetizione degli stessi suoni o delle loro combinazioni in una sequenza nota. Ripetizioni sonore Dizionario esplicativo Ushakov. DN Ushakov. 1935 1940... Dizionario esplicativo di Ushakov

    RIPETERE - RIPETERE, eh, marito. Come la ripetizione (in 2 cifre). Dizionario Ozhegova. SI Ozhegov, N. Yu. Shvedova. 1949 1992... Ozhegov Dictionary

    ripetere - ripetere. Vedi sequenza telomerica. (Fonte: "Dizionario dei termini genetici in inglese russo". Arefyev, VA, Lisovenko, LA, Mosca: VNIRO Publ., 1995)... Biologia e genetica molecolare. Dizionario esplicativo

    Ripeti - REPEAT, vedi. Astro... Dizionario di termini letterari

    ripetere - ripetere il ciclo di iterazione del passo di iterazione - [L.G.Sumenko. Dizionario inglese russo su informatica. M.: GP ZNIIS, 2003.] Temi di tecnologia dell'informazione in generale Sinonimi di ripetizione di citazione e iterazione shaglit IT iterazione... Libro di riferimento di un traduttore tecnico

    RIPETERE - nella campagna elettorale il metodo principale che influenza la percezione del messaggio della campagna da parte dell'elettore. Gli psicologi dicono che per poter memorizzare una tesi, lui (l'elettore) la sua (tesi) deve essere ripetuta dalle cinque alle otto...... Enciclopedia Legale

    ripetizione - (non) ripetizione di errori • azione, ripetizione (non) ripetizione degli errori di altre persone • azione, replay respiro in nuova vita • azione, causalità, capacità ripetitiva restituita • possesso, soggetto, ripetizione restituito buon umore • possesso, soggetto, ripetizione... nomi non-soggetti

    ripetere - (ripetere, raddoppiando). Ripetizione totale o parziale della radice, radice o intera parola come modo per formare parole, forme descrittive, unità fraseologiche. A malapena, fermamente, a croce, a poco a poco, felice radashenek, onore all'onore,...... Dizionario di termini linguistici

    ripetere - 1) mezzi sintattici aggiuntivi. Ad esempio, nella lingua russa, la ripetizione introduce sempre sfumature espressive, sottolinea l'uno o l'altro significato: E ha pensato e pensato tutto. In questo esempio, la ripetizione enfatizza la durata, l'intensità dell'azione...... Il dizionario dei termini linguistici di Т.V. Il sorteggio

    Ripetizione di parole

    La ripetizione delle parole dovrebbe essere distinta dalla tautologia, anche se spesso è una manifestazione di ridondanza del linguaggio. Le ripetizioni lessicali ingiustificate, che sono spesso accompagnate da tautologia e pleonasmi, di solito indicano l'incapacità dell'autore di formulare un pensiero in modo chiaro e conciso. Ad esempio, nel protocollo dell'incontro del consiglio pedagogico leggiamo: Il saggio è stato cancellato, e colui che ha cancellato non ha negato di aver cancellato il saggio, e quello che aveva cancellato, ha anche scritto di aver cancellato il saggio. Quindi il fatto è stabilito. Non sarebbe possibile formulare questa idea brevemente? Bastava indicare i nomi degli autori del fatto: Ivanov non nega di aver cancellato l'opera di Petrov, che gli ha permesso di farlo.

    Per evitare la ripetizione lessicale, con la modifica letteraria, è spesso necessario modificare in modo significativo il testo dell'autore:

    1. I risultati sono stati ottenuti in prossimità dei risultati ottenuti sul modello di nave. I risultati hanno mostrato. - Sono stati ottenuti risultati vicini a quelli forniti dal modello di prova della nave. Questo suggerisce questo.

    2. È bene aggiungere una piccola quantità di candeggina all'acqua del pavimento, questa è una buona disinfezione e, inoltre, rinfresca l'aria nella stanza. - Si consiglia di aggiungere un po 'di candeggina all'acqua di lavaggio del pavimento: disinfetta e rinfresca l'aria.

    3. Sii sempre vestito bene e nella moda puoi essere te, se cuci te stesso. - Cuci tu stesso, e sarai sempre vestito elegantemente e alla moda.

    Tuttavia, la ripetizione delle parole non indica sempre l'impotenza stilistica dell'autore: può diventare un dispositivo stilistico che esalta l'espressività della parola. Le ripetizioni lessicali aiutano a mettere in evidenza un concetto importante nel testo (vivi e impara. - ultimo, paga per sempre. - parla). Questo dispositivo stilistico è stato magistralmente utilizzato da LN. Tolstoy: Lei [Anna] era affascinante nel suo semplice abito nero, le sue mani piene di braccialetti erano affascinanti, il collo era affascinante con un filo di perle, i capelli ricci di un capello stravolto erano affascinanti, i graziosi movimenti leggeri di piccole gambe e braccia erano affascinanti, questo bel viso in lei rivitalizzazione; ma c'era qualcosa di terribile e crudele nel suo fascino. Alla ripetizione delle parole come mezzo di selezione logica dei concetti si rivolgono i pubblicitari. Interessanti, ad esempio, i titoli dei giornali: "I potenti poteri di una terra possente" (sulla Siberia), "Opera su Opera" (sull'esecuzione di un teatro musicale), "Sii un uomo, uomo!"

    La ripetizione delle parole è in genere peculiare al linguaggio emotivamente colorato. Pertanto, le ripetizioni lessicali si trovano spesso in poesia. Ricordiamo le battute di Puskin: un romanzo è un classico, antico, squisitamente lungo, lungo, lungo.

    Nel linguaggio poetico, le ripetizioni lessicali sono spesso combinate con varie tecniche di sintassi poetica che migliorano l'intonazione enfatica. Ad esempio: senti: un tamburo rimbomba. Soldato, salutala, salutala, il plotone lascia la nebbia, la nebbia, la nebbia, e il passato è più chiaro, più chiaro, più chiaro. (Ok.) Uno dei ricercatori ha osservato con piacere che la ripetizione non significa un invito a salutare due volte; può significare: "soldato, sbrigati a dire addio, il plotone se ne sta già andando", o "soldato, salutala, salutalo per sempre, non la rivedrai più", o "soldato, salutala, il suo unico", ecc.. Quindi, "duplicazione" di una parola non significa semplice ripetizione di un concetto, ma diventa un mezzo per creare un "sottotesto" poetico che approfondisce il contenuto dell'enunciato.

    Unire le stesse parole può riflettere la natura delle impressioni visive (ma va, la fanteria supera i pini, i pini, i pini senza fine. - Prato.). A volte le ripetizioni lessicali, come un gesto, rafforzano l'espressività del discorso:

    La battaglia sbatteva per la traversata,

    E sotto, a sud un po '-

    Tedeschi da sinistra a destra,

    In ritardo, ha mantenuto il percorso. (.)

    E a sinistra con la mossa, con la mossa

    Sono stati spinti nell'acqua, nell'acqua,

    E l'acqua stessa tekes.

    Le ripetizioni lessicali possono anche essere usate come mezzo di umorismo. Nel testo della parodia, un miscuglio di parole ed espressioni identiche riflette il fumetto della situazione descritta:

    È molto importante essere in grado di comportarsi nella società. Se, invitando la dama a ballare, le hai calpestato una gamba e lei ha fatto finta di non accorgersene, allora dovresti far finta di non notare, come notò, ma fingendo di non accorgersene. - "LH".

    Quindi, nel linguaggio artistico le ripetizioni verbali possono eseguire una varietà di funzioni stilistiche. Questo dovrebbe essere tenuto in considerazione quando si fornisce una valutazione stilistica dell'uso della parola nel testo.

    Golub I.B. Lo stile della lingua russa - M., 1997

    Qual è il nome della reception quando la stessa parola viene ripetuta più volte nelle frasi?

    Risparmia tempo e non vedi annunci con Knowledge Plus

    Risparmia tempo e non vedi annunci con Knowledge Plus

    La risposta

    La risposta è data

    111nikita111

    Connetti Knowledge Plus per accedere a tutte le risposte. Rapidamente, senza pubblicità e pause!

    Non perdere l'importante - connetti Knowledge Plus per vedere la risposta adesso.

    Guarda il video per accedere alla risposta

    Oh no!
    Le visualizzazioni di risposta sono finite

    Connetti Knowledge Plus per accedere a tutte le risposte. Rapidamente, senza pubblicità e pause!

    Non perdere l'importante - connetti Knowledge Plus per vedere la risposta adesso.

    Cos'è la perseverazione? Il concetto di perseveranza nella logopedia e nella psicologia

    La perseveranza si riferisce a fenomeni psicologici, mentali e neuropatologici in cui si osserva ripetizione ossessiva e frequente di azioni, parole, frasi ed emozioni. Inoltre, le ripetizioni appaiono sia oralmente che per iscritto. Ripetendo le stesse parole o pensieri, una persona spesso non controlla se stesso, conducendo un modo verbale di comunicazione. La perseveranza può manifestarsi anche nella comunicazione non verbale basata su gesti e gesti.

    manifestazioni

    Sulla base della natura della perseveranza, si distinguono i seguenti tipi di manifestazione:

    • Perseveranza del pensiero o manifestazioni intellettuali. Differisce nel "sedimentarsi" nella creazione umana di certi pensieri o delle sue idee, manifestate nel processo della comunicazione verbale. La frase perseverante può essere spesso usata da una persona quando risponde a domande alle quali non ha assolutamente alcuna relazione. Inoltre, una persona con perseveranza può pronunciare a voce alta tali frasi. La manifestazione caratteristica di questo tipo di perseveranza è il costante tentativo di tornare al tema della conversazione, sul quale hanno da tempo smesso di parlare o hanno deciso la questione in esso.
    • Tipo di motore di perseveranza. Tale manifestazione come la perseverazione motoria è direttamente correlata alla menomazione fisica nel nucleo premotore del cervello o negli strati motori sottocorticali. Questo è un tipo di perseveranza, manifestata sotto forma di ripetizione di azioni fisiche ripetutamente. Questo può essere il movimento più semplice o un intero complesso di vari gesti. In questo caso, vengono sempre ripetuti allo stesso modo e chiaramente, come da un determinato algoritmo.
    • Discorso perseverante. Appartiene ad una sottospecie separata di perseveranza del tipo di motore sopra descritta. Queste perseverazioni motorie sono caratterizzate dalla ripetizione di singole parole o frasi intere. Le ripetizioni possono avvenire verbalmente e per iscritto. Tale deviazione è associata a lesioni della porzione inferiore del nucleo premotorio della corteccia umana nell'emisfero sinistro o destro. E se una persona è mancina, allora stiamo parlando della lesione dell'emisfero destro, e se destrorsa, quindi, rispettivamente, dell'emisfero sinistro del cervello.

    Cause della perseveranza

    Ci sono ragioni neuropatologiche, psicopatologiche e psicologiche per lo sviluppo della perseveranza.

    La ripetizione della stessa frase, causata dallo sviluppo della perseveranza, può avvenire sullo sfondo di ragioni neuropatologiche. Questi più spesso includono:

    • Lesioni cerebrali traumatiche in cui la regione laterale della corteccia orbitofrontale è danneggiata. Oppure è associato a tipi fisici di danni alle protuberanze frontali.
    • Con afasia. La perseveranza non si sviluppa raramente sullo sfondo dell'afasia. È una condizione caratterizzata da anomalie patologiche del linguaggio umano precedentemente formato. Cambiamenti simili si verificano nel caso di danni fisici ai centri della corteccia cerebrale responsabili della parola. Lesioni, tumori o altri tipi di effetti possono causare loro.
    • Patologia locale trasferita nel lobo frontale del cervello. Queste possono essere patologie simili, come nel caso dell'afasia.

    Psicologi e psicologi chiamano perseverazioni deviazioni psichiatriche di tipo psicologico che si verificano sullo sfondo di disfunzioni che si verificano nel corpo umano. Spesso, la perseveranza agisce come un disturbo aggiuntivo ed è un segno evidente della formazione di una complessa fobia o di un'altra sindrome in una persona.

    Se una persona ha segni di formazione di perseveranza, ma allo stesso tempo non ha tollerato forme gravi di stress o lesioni alla testa, questo potrebbe indicare lo sviluppo di entrambe le forme di deviazione psicologica e mentale.

    Se parliamo delle cause psicopatologiche e psicologiche dello sviluppo della perseveranza, eccone alcune di base:

    • Tendenza alla selettività aumentata e invadente degli interessi. Molto spesso questo si manifesta in persone caratterizzate da anomalie autistiche.
    • Il desiderio di imparare e imparare costantemente, di imparare qualcosa di nuovo. Si verifica principalmente nelle persone dotate. Ma il problema principale è che la persona può soffermarsi su determinati giudizi o le loro attività. Tra la perseveranza e un tale concetto come testardaggine, il margine esistente è estremamente insignificante e sfocato. Pertanto, con un desiderio eccessivo di sviluppare e migliorare se stessi, possono svilupparsi seri problemi.
    • La sensazione di mancanza di attenzione. Manifestato in persone iperattive Lo sviluppo delle loro inclinazioni perseveranti è spiegato dal tentativo di attirare maggiore attenzione a se stessi o alle loro attività.
    • Ossessione delle idee Sullo sfondo dell'ossessione, una persona può costantemente ripetere le stesse azioni fisiche causate dall'ossessione, cioè dall'ossessione dei pensieri. L'esempio più semplice, ma molto chiaro di ossessione, è il desiderio di una persona di tenere le sue mani pulite in ogni momento e lavarle regolarmente. Una persona spiega questo dal fatto che ha paura di contrarre infezioni terribili, ma tale abitudine può trasformarsi in un'ossessione patologica, che si chiama perseveranza.

    È importante essere in grado di distinguere quando una persona ha semplicemente strane abitudini nella forma della stessa costante lavatura delle mani, oppure è un disturbo ossessivo-compulsivo. Inoltre, non è raro che una ripetizione delle stesse azioni o frasi sia causata da un disturbo della memoria e non dalla perseveranza.

    Caratteristiche del trattamento

    Non esiste un algoritmo di trattamento della perseverazione raccomandato universale. La terapia viene effettuata sulla base dell'uso di un intero complesso di vari approcci. Un metodo, come unico metodo di trattamento, non dovrebbe essere usato. È necessario intraprendere nuovi metodi, se i precedenti non hanno prodotto risultati. In parole povere, il trattamento si basa su test ed errori costanti, che alla fine consentono di trovare il metodo di influenza ottimale su una persona che soffre di perseverazione.

    I metodi presentati di influenza psicologica possono essere applicati alternativamente o in sequenza:

    • Attesa. È la base della psicoterapia delle persone che soffrono di perseveranza. La linea di fondo è aspettare un cambiamento nella natura delle deviazioni derivanti dall'applicazione di vari metodi di esposizione. Cioè, la strategia di attesa viene utilizzata insieme a qualsiasi altro metodo, che sarà discusso di seguito. Se non si verificano cambiamenti, passare ad altri metodi di influenza psicologica, aspettarsi risultati e agire in base alle circostanze.
    • Prevenzione. Non di rado, due tipi di perseveranza (motoria e intellettuale) fluiscono insieme. Questo rende possibile prevenire tali cambiamenti nel tempo. L'essenza della tecnica si basa sull'esclusione delle manifestazioni fisiche, di cui una persona parla più spesso.
    • Reindirizzamento. Questo è un dispositivo psicologico basato su un brusco cambiamento nelle azioni o nei pensieri correnti. Cioè, quando comunichi con il paziente, puoi cambiare radicalmente l'argomento della conversazione o da un esercizio, movimento a un altro.
    • Limitare. Il metodo mira a ridurre costantemente l'attaccamento di una persona. Ciò si ottiene limitando le azioni ripetitive. Un esempio semplice ma comprensibile è quello di limitare il tempo entro il quale una persona è autorizzata a sedersi al computer.
    • Termine brusco È un metodo per eliminare attivamente l'attaccamento perseverante. La base di questo metodo è l'impatto introducendo il paziente in uno stato di shock. Questo può essere ottenuto con frasi aspre e rumorose o visualizzando come possono essere nocivi pensieri o movimenti ossessivi e azioni del paziente.
    • Ignorando. Il metodo comporta un totale disprezzo per la manifestazione del disturbo negli esseri umani. Un tale approccio si manifesta nel modo migliore, se le violazioni fossero causate da deficit di attenzione. Se una persona non vede il punto in quello che sta facendo, poiché non c'è alcun effetto, allora smetterà presto di ripetere azioni o frasi intrusive.
    • Intesa. Un'altra strategia effettiva con la quale lo psicologo impara i pensieri del paziente con deviazioni o in assenza di tali. Un simile approccio non consente raramente a una persona di comprendere autonomamente i suoi pensieri e le sue azioni.

    La perseveranza è un disturbo abbastanza comune che può essere causato da varie cause. Con la perseveranza, è importante scegliere una strategia di trattamento competente. Gli effetti della droga in questo caso non si applicano.

    Perseveratsiya, verbigeratsiya e altri stereotipi del linguaggio

    Gli stereotipi del linguaggio, noti anche come iterazioni vocali, tic verbali, sono riflessi riflessi, privi di significato e emotivamente indifferenti di suoni, sillabe, parole e frasi intere nel discorso di un paziente.

    Il discorso del paziente può essere di sua iniziativa o provocato da domande di persone intorno a lui.

    Tipi di stereotipi del discorso

    Esistono diversi tipi di stereotipi del discorso: ripetizione persistente di una conclusione o parola (perseverazione), ripetizione della stessa espressione, circolazione del linguaggio (virate in piedi), ripetizione di parole o sillabe in un certo ritmo, o in rima (verbigerazione).

    Perseverazione - perseveranza persistente cantiamo le odi

    Il termine perseveranza deriva dalla parola latina perseveratio, che significa "perseveranza", "perseveranza". Nella parola, la perseveranza si manifesta come riproduzione ripetuta di sole sillabe, parole o frasi.

    Una parola o un pensiero "bloccato" nella mente del paziente, e lo ripete ripetutamente e monotono quando comunica con l'interlocutore. Allo stesso tempo, la parola o frase ripetuta non è correlata all'argomento della conversazione. Il discorso del paziente ha un carattere monotono. La perseveranza può avvenire sia oralmente che per iscritto.

    La perseveranza è il risultato dell'attività associativa, una parte della coscienza e non si presenta per caso. Non confonderlo con fenomeni ossessivi, poiché questi ultimi hanno un elemento di ossessione, e il paziente è consapevole dell'assurdità delle loro azioni.

    Verbale: la grande quantità di schizofrenici

    Un disturbo mentale in cui il paziente ripete, chiama le stesse interiezioni, parole, frasi in una voce monotona. Queste ripetizioni sono automatiche e insulse, possono durare diverse ore o persino giorni.

    Il paziente ritmicamente, spesso in rima, ripete parole e combinazioni di suoni che non hanno significato. È necessario distinguere tra verbiger e perseverazione, poiché durante l'ultima ripetizione dipendono dagli stati neuro-psicologici e scompaiono con l'eliminazione di questi stati.

    Turni in piedi

    I turni in piedi sono frammenti di frasi, espressioni, parole, idee dello stesso tipo che il paziente riproduce ripetutamente durante una conversazione.

    Inizialmente, il paziente li pronuncia con la stessa intonazione, quindi semplifica, riduce e il processo si riduce alla ripetizione stereotipata delle parole.

    Frequentemente, i suddetti ruoli in piedi sono fortemente distorti e diventa impossibile comprendere il loro significato e suono originale.

    palilalia

    Palilalia significa che il paziente ripete una frase, o parte di essa, una singola parola o sillaba, da un frammento di discorso che egli stesso pronunciò, due o più volte di seguito.

    La ripetizione avviene a volume di voce normale, gradualmente il volume può diminuire e il ritmo della parola diventa più veloce. Ad esempio, dando la risposta a una domanda, il paziente ripete ripetutamente e continuamente la risposta.

    Le manifestazioni di Palilalia si riferiscono non solo alle forme intellettuali della parola, ma anche alle emozioni (esclamazioni, grida). Tuttavia, di solito non si applica alle parole automaticamente pronunciate, la velocità del parlato automatico. Il numero di ripetizioni può raggiungere due dozzine o più.

    segno eco

    Con l'ecolalia, il paziente ripete frasi e parole che sono state dette dalle persone intorno a lui. Spesso l'ecolalia è inerente ai bambini piccoli, e in essi non è una patologia.

    La patologia viene considerata quando l'ecolalia causa ritardo mentale o il suo sviluppo si osserva in un adulto.

    Stereotipi del linguaggio e malattie neuropsichiatriche

    Le cause della stereotipizzazione del linguaggio spesso si trovano nello sviluppo di malattie neurologiche e psicologiche.

    Cause della perseveranza

    Gli esperti ritengono che la causa della perseverazione sia una lesione delle parti inferiori dei nuclei premotori della corteccia dell'emisfero sinistro nei destrimani e nell'emisfero destro nei mancini.

    La causa più comune di perseverazione è considerata malattie neurologiche che sono sorte a causa di lesioni fisiche del cervello. In questo caso, diventa impossibile passare da una attività all'altra, cambiare il corso dei pensieri e l'ordine delle azioni quando si eseguono varie attività.

    Quando la natura neurologica della malattia causa la comparsa della perseveranza sono:

    1. Lesioni cerebrali traumatiche in cui sono interessate le aree laterali orbitofrontali della corteccia e le sue protuberanze prefrontali.
    2. Afasia - la comparsa di disturbi nella parola, formata nella fase precedente della vita. Questi disturbi si verificano a seguito di danni fisici ai centri del linguaggio, a seguito di trauma cranico, encefalite, tumori cerebrali.
    3. Patologie correlate all'area dei lobi frontali della corteccia cerebrale.

    Psichiatria e psicologia si riferiscono alla perseverazione dei sintomi di varie fobie e sindromi d'ansia. Il corso di questa stereotipia del discorso nella direzione psicologica e psichiatrica può essere causato da:

    • ossessione e selettività degli interessi individuali, che si trovano più spesso nelle persone con disabilità autistiche;
    • mancanza di attenzione durante l'iperattività, mentre la stereotipia si pone come meccanismo protettivo per attirare l'attenzione su se stessa;
    • l'incessante ricerca dell'apprendimento e dell'apprendimento nuovi può portare all'ossessione di una conclusione o attività;
    • La perseverazione è spesso uno dei sintomi del disturbo ossessivo-compulsivo.

    Le perseverazioni sono più spesso osservate nei pazienti con demenza (demenza), che è causata dal danno vascolare cerebrale, così come durante i processi atrofici legati all'età nel cervello. L'intelletto del paziente è disturbato e non può capire la domanda che viene posta e, invece di una risposta logica, ripete le frasi usate in precedenza.

    Ciò che provoca lo sviluppo di verbiger

    Al momento del reclutamento, non vi è alcuna connessione con determinate condizioni neuropsichiatriche. Una delle caratteristiche di verbiger è che il paziente pronuncia parole senza manifestazione di affetto. Di norma, le ripetizioni verbali sono accompagnate da espressioni facciali attive e disturbi del movimento.

    Molto spesso, queste iterazioni verbali si riscontrano in pazienti con demenza e schizofrenia catatonica.

    Cause di circolazione permanente, palilalia ed ecolalia

    L'apparizione dei turni in piedi indica una diminuzione dell'intelligenza, una devastazione del pensiero. Spesso compaiono con la malattia come demenza epilettica. Anche una delle malattie in cui i turni sono caratterizzati dalla malattia di Pick, così come altre malattie atrofiche del cervello.

    Palilalia è una manifestazione tipica della malattia di Pick. Anche spesso accompagnato da malattie come la patologia striatale, patologia striopallidarnoy (atrofica, infiammatoria, vascolare), parkinsonismo postencefalico, sindrome pseudobulbare, catatonia, sindrome di Tourette, schizofrenia.

    L'aspetto di ecolalia è spesso associato a danni ai lobi frontali del cervello. Se il paziente ha sintomi come allucinazioni, coordinazione alterata, dimenticanza, è necessario consultare uno specialista. Se il danno cerebrale non viene diagnosticato, allora le cause di ecolalia possono essere imbecillità, schizofrenia, autismo, sindrome di Asperger, sindrome di Tourette.

    Fare una diagnosi

    La diagnosi della stereotipia del discorso comporta test complessi. Al paziente viene offerto di sottoporsi a test speciali o di rispondere a semplici domande (che implicano risposte "sì" o "no"), ripetere i suoni o le combinazioni sonore simili nel suono.

    Inoltre, il paziente è invitato a dare un nome agli oggetti presenti nella stanza, a nominare i giorni della settimana, a spiegare il significato delle parole, a ripetere il testo.

    È molto importante quando si esamina un paziente per determinare se comprende il discorso a lui rivolto. Se vi sono sospetti sulla presenza di forme lievi di disturbi del linguaggio, il defettologo usa altri metodi diagnostici più complessi.

    Per diagnosticare gli stereotipi del discorso, viene utilizzata una tecnica che include una serie di test individuali. Al paziente viene chiesto di scrivere le parole nel solito e in ordine inverso, di scrivere le parole e le frasi in lettere maiuscole e minuscole, di leggere il testo in avanti e in ordine inverso, di scrivere i numeri nella forma consueta e invertita, di produrre moltiplicazione. Durante la tostatura, il medico valuta il numero di risposte corrette e errate al minuto.

    Terapia e correzione

    Il trattamento dei pazienti con stereotipi del linguaggio comporta i seguenti metodi:

    • farmacoterapia;
    • esercizio terapeutico;
    • psicoterapia;
    • correzione psicologica;
    • fisioterapia;
    • logoterapia;
    • lavorare con i patologi.

    È necessario iniziare la terapia con il trattamento della principale malattia provocatoria. La capacità di ripristinare la funzione vocale dipenderà dalla diagnosi principale.

    In presenza di afasia nel paziente, l'attenzione principale è sul discorso automatico, quindi il paziente viene gradualmente insegnato a comprendere e separare il principale dal secondario. Se la malattia principale è la demenza, durante la terapia si concentra sul significato semantico delle parole. Ai pazienti con una forma lieve di schizofrenia viene insegnata la corretta costruzione di frasi che preservano il contenuto semantico.

    Nei paesi occidentali, quando si trattano questi disturbi, l'obiettivo principale è la terapia farmacologica. Gli antipsicotici più usati. Contribuiscono ai cambiamenti nei processi patologici del cervello.

    Significato di parola ripetizione laquo

    1. Leggi di più Come la ripetizione (a 2 e 3 cifre). Evita la ripetizione. □ Lo schiavo in presenza dell'anziano deve essere il suo riflesso. Come in uno specchio: completa ripetizione e, allo stesso tempo, nulla, visibilità. Mstislavsky, Grach - uccello primaverile.

    2. Lit. Ricezione nel linguaggio artistico, che consiste nella ripetizione di suoni identici, parti di parole, parole o costruzioni sintattiche in una certa sequenza. Ripetizioni sonore Ripetizioni lessicali

    Fonte (versione stampata): Dizionario della lingua russa: B 4 t / RAS, linguistico In-t. ricerca; Ed. A.P. Evgenieva. - 4 ° ed., Sr. - M.: Rus. Lang.; Poligrafi, 1999; (versione elettronica): Biblioteca elettronica fondamentale

    • Ripeti: il nome generico dei mezzi di espressione artistica, che di solito includono:

    riproduzione sonora (allitterazione, assonanza e altri),

    sintattico (parallelismo sintattico e altri),

    phrasal (ritornello, coro),

    lessicale (anafora, epifora e altri),

    figurativo (ripetizioni di motivi, situazioni).

    Replay serve a:

    POVTO'R, a, m. (Lett.). Ricevimento nel linguaggio artistico, consistente nella ripetizione

    suoni identici o loro combinazioni in una sequenza nota.

    Fonte: "Dizionario esplicativo della lingua russa" a cura di D. N. Ushakov (1935-1940); (versione elettronica): Biblioteca elettronica fondamentale

    Rendere la mappa della parola migliore insieme

    Saluti! Il mio nome è Lampobot, sono un programma per computer che aiuta a creare una mappa di parole. So come contare perfettamente, ma ancora non capisco come funzioni il tuo mondo. Aiutami a capirlo!

    Grazie! Imparerò sicuramente a distinguere le parole comuni da parole altamente specializzate.

    Come comprensibile e comune la parola vet (sostantivo):

    Inoltre, Sulla Depressione