Come superare il trauma psicologico? Consigli ed esercizi

La psicologa Judy Kuriansky ha lavorato con persone sopravvissute ai disastri naturali e ha visitato una zona di combattimento. Durante lo scoppio del virus Ebola, ha lavorato in Africa come parte di una missione delle Nazioni Unite. Condivide la sua esperienza con persone che sono sopravvissute al trauma.

Dopo l'infortunio di una persona, c'è una sensazione di insicurezza. Le persone intorno possono sembrare spaventose. Nei miei corsi uso una tecnica che aiuta a superare questo stato.

Dico: "Trova un posto nella stanza dove ti sentiresti al sicuro". Alcuni si accartocciano su una sedia, altri si arrampicano sotto una sedia, altri si nascondono dietro una tenda. Poi chiedo ai clienti di nominare le persone accanto a cui si sentono al sicuro. Per alcuni, questi sono genitori, per qualcuno - un coniuge o un bambino. E poi ti chiedo di nominare qualcosa che sia inquietante. Quindi delineiamo i confini in cui una persona sopravvissuta a un trauma può sentirsi al sicuro.

Dopo lo tsunami nello Sri Lanka nel 2004, ho lavorato con i bambini colpiti. Ho chiesto loro di disegnare due foto. Nel primo, descrivi come appare la loro ansia. Forse è un mostro con i denti e molte mani. O forse una foresta sinistra.

Vicino ho chiesto loro di disegnare un ponte e, dall'altra parte, qualcosa di gioioso e calmo. Il fatto che dietro il ponte sia una continuazione della loro storia, un lieto fine.

Non puoi lasciare alle persone un senso di ansia. Anche se il mondo ora sembra buio e spaventoso, devi mostrare loro la luce davanti a te

Questa tecnica è adatta per lavorare con bambini che non possono ancora esprimere i loro sentimenti. Ma questa immagine di un futuro felice è necessaria per tutti coloro che hanno subito un trauma. Non puoi lasciare alle persone un senso di ansia. Anche se il mondo ora sembra buio e spaventoso, devi mostrare loro la luce davanti a te.

Il trauma influenza sempre sia la mente che il corpo. Resta imprigionata nel corpo, nei suoi movimenti, nella sua postura. Pertanto, per la guarigione dalla lesione, è importante rimuovere non solo lo stress psicologico ma anche fisico. Se il corpo è rilassato, anche la mente si ferma.

Uno degli esercizi che offro ai miei clienti: pochi minuti per correre, gridare, saltare, lanciare energia. Dopodiché, per qualche tempo, resta in silenzio: medita, ascolta te stesso. La sensazione di ansia rende il corpo teso, costretto. Il movimento ti consente di alleviare lo stress, concluso nel corpo.

Dopo la sessione, chiedo sempre a chi è sopravvissuto alla ferita: cosa significa il lavoro fatto per te? Sei diventato più forte? Dove puoi applicare queste abilità?

Analizza i risultati positivi Cosa ha cambiato la vita in meglio? Cosa aiuta a vedere un bicchiere mezzo pieno, non mezzo vuoto? Come può il tuo dolore diventare un sentiero per la saggezza?

Le ferite viventi possono portare a nuove scoperte, profondi meccanismi interiori e decisioni audaci.

Secondo il principio psicologico della crescita post-traumatica, vivere un trauma può portare a nuove scoperte, profondi meccanismi interiori e decisioni coraggiose (ad esempio, mostrare più spesso l'amore, interrompere le relazioni tossiche o lasciare lavoro dannoso).

Una persona sopravvissuta a un trauma può aprirsi delle possibilità in se stesso, cosa che nemmeno sospettava, trovare un nuovo significato nella vita.

Dopo l'infortunio, è molto importante creare una sensazione di sicurezza, resistenza e forza interiore. In classe, chiedo alle persone: "Immagina di essere un bastone. O un cespuglio. O una foglia su un ramo. Il vento ha soffiato - cosa ti succede?

Possono fluttuare, allungarsi, appoggiarsi a terra. Si sentono vulnerabili.

Qualunque cosa accada, voglio che tu ripeta a te stesso: sono un albero. Sono ancora qui. Non mi può spezzare

Allora io dico loro: "Ora immagina di essere un albero. Largo e forte, con un tronco possente e radici forti. Voglio che tu senta che i tuoi piedi sono profondamente radicati nel terreno. Sei resistente. Niente può muoverti. Ora immagina: il vento soffia e non ti può scuotere. Qualunque cosa accada, voglio che tu ripeta a te stesso: sono un albero. Sono ancora qui. Non posso essere rotto.

Non esiste un modo provato per far fronte a un'esperienza traumatica. Alcune persone trovano più facile esprimere i loro sentimenti, altri preferiscono nasconderlo, impegnarsi in affari, rimuovere pensieri su ciò che è successo dalle loro teste. Ognuno ha qualcosa di diverso per loro.

Se diventa più facile per te quando condividi i tuoi sentimenti, fallo. Se è più facile per te tacere - taci; non forzare te stesso e i tuoi sentimenti. Un partner più socievole dovrebbe cercare quelli con cui è possibile condividere, un altro più silenzioso dovrebbe ascoltare un po 'di più.

A proposito di esperto

Judith Kuriansky è una psicologa clinica, specialista in relazioni interpersonali, membro dell'Associazione Internazionale di Psicologia Applicata e del Consiglio Mondiale della Psicoterapia presso le Nazioni Unite, l'autore di "Sotto proiettili e bombe: la via della riconciliazione tra israeliani e palestinesi" ("Oltre pallottole e bombe : La base per la costruzione della pace tra israeliani e palestinesi ", Praeger, 2007) e" Il terrore in Terra Santa: in mezzo alla miseria del conflitto israelo-palestinese "(" Terrorismo del conflitto israelo-palestinese ", Praeger, 2006).

Partecipa al congresso "Salute psicologica della persona del XXI secolo", che si terrà dal 7 all'8 ottobre 2016 a Mosca.

Maggiori informazioni sul sito Web del Congresso.

Luogo: AZIMUT MOSCOW OLYMPIC HOTEL.

Cos'è una sindrome post-traumatica?

Dopo gravi shock di vita, a volte non possiamo recuperare per molto tempo. E anche un ricordo indiretto di ciò che è successo provoca dolore acuto. Come aiutare te stesso?

Dopo l'infortunio: 5 esercizi

Gli eventi traumatici sono sempre più diffusi e spesso non coinvolgono una sola persona, ma interi gruppi di persone. Come aiutare te stesso o persone care?

Di che cosa ha paura la persona ansiosa?

Percepiscono il mondo intorno a noi come una minaccia. Se non ci sono ragioni oggettive di preoccupazione, semplicemente le inventano. Lo psicoterapeuta Christophe Andre (Christophe Andre) riflette sui pro e contro dell'ansia.

Come sopravvivere a un rancore?

Spesso ci sentiamo rifiutati, dimenticati, sottovalutati o riteniamo di non aver ricevuto il rispetto che riteniamo meritato. Come imparare a non essere offeso dalle sciocchezze? E vogliono sempre offenderci?

Come superare il trauma psicologico

Contenuto dell'articolo

  • Come superare il trauma psicologico
  • Come battere la paura di una lotta
  • Come aiutarti a superare lo stress psicologico

Perché è necessario superare il trauma psicologico quotidiano

Il trauma psicologico può causare danni significativi a una persona e influire radicalmente sulla sua vita. E questo danno è di solito più che il danno da lesioni fisiche.

Sperimentiamo traumi psicologici, ad esempio, quando stiamo vivendo

  • solitudine
  • rifiuto da parte di altre persone
  • fallito.

L'esperienza di questi stati, ed è soggettiva, viola temporaneamente la nostra salute psicologica. E durante questi periodi, devi trattare te stesso con attenzione, cura e comprensione. Durante questi periodi non dovresti prendere decisioni importanti. Tutte le decisioni devono essere rinviate fino al ripristino della nostra salute psicologica.

Le persone tendono a sottovalutare il significato dello stress emotivo (psicologico) quotidiano. Quando una persona si trova di fronte a un problema psicologico, la gente di solito gli consiglia di non prestare attenzione o di "alzarsi in piedi", che in questo caso è la stessa cosa. Ma questi suggerimenti sono cattivi. Dopotutto, quando un uomo gli rompe un braccio, non gli consigliamo di "segnare" e "andare a rilassarsi". Ci assicuriamo che si cura il suo braccio, che l'osso cresca correttamente, quindi diamo il tempo per la riabilitazione. E solo dopo il recupero offriamo di dare un nuovo carico al braccio. Lo stesso dovrebbe essere fatto nel caso di un trauma psicologico.

Quando stiamo vivendo un trauma psicologico, non possiamo percepire oggettivamente la realtà e, pertanto, le decisioni che prendiamo sono sbagliate. Ma definiscono la nostra vita allo stesso modo di qualsiasi altra decisione.

Per esempio, quando una persona sperimenta la solitudine, gli sembra che gli altri si preoccupino meno di quello che realmente è. Potrebbe decidere che le persone non hanno bisogno di lui, che agli altri non importa. Sebbene questi sentimenti siano interamente dettati dal suo trauma psicologico. Quando una persona fallisce, è facile per lui concludere che non realizzerà nulla in futuro e non ci riproverà nemmeno. Anche se in realtà avrebbe dovuto darsi il tempo di riprendersi dalle esperienze negative, e poi decidere se avrebbe dovuto riprovarci o meno.

Secondo Guy Vinca, è per questo motivo che molte persone agiscono al di sotto del loro potenziale. Prendono decisioni importanti su se stessi, le loro azioni, il loro futuro in uno stato di trauma psicologico e queste decisioni non sono adeguate alla realtà.

Come superare gli effetti negativi del trauma psicologico

Per evitare gli effetti negativi del trauma emotivo quotidiano, è importante osservare l'igiene psicologica e fornire un'assistenza emotiva di emergenza a se stessi e agli altri. Questo significa sostenere te stesso o un'altra persona e aiutare te stesso o lui a sbarazzarsi degli effetti dello stress psicologico, viverli e andare avanti con una mente chiara e ripristinare la salute psicologica.

Quindi, quali misure di igiene psicologica devono essere prese se si verifica un trauma psicologico.

  1. Ripristina l'autostima in caso di fallimento. L'autostima decade naturalmente quando sperimentiamo un fallimento nel lavoro, nella scuola o nelle relazioni. Non c'è bisogno di soccombere all'influenza del momento e cercare i loro difetti, incolpare te stesso ancora di più. Devi darti il ​​tempo di sopravvivere a questo infortunio, prenditi cura di te stesso e, dopo aver ripristinato l'equilibrio emotivo, analizza cosa è successo.
  2. Concediti la compassione che ti aspetteresti da un vero amico. Prenditi cura di te stesso come un genitore si prende cura del bambino quando è malato. Come vorresti essere curato da una persona che ti ama davvero.
  3. Combatti il ​​pensiero negativo. Cerca di distrarti dai cattivi pensieri che ti passano per la testa. Devi essere distratto per circa due minuti o più, fino a perdere il desiderio di ri-eseguire i cattivi pensieri nella tua testa. A volte il desiderio di concentrarsi su esperienze negative può essere molto forte, ma è necessario superare questa cattiva abitudine.

Praticando regolarmente queste azioni, creerai stabilità emotiva, un atteggiamento positivo e sarai una persona più sicura, aperta e felice.

"Più di cento anni fa", dice Guy Winch, "la gente ha iniziato a mantenere l'igiene fisica personale, e questo ha permesso di raddoppiare la vita di una persona. Sono convinto che la qualità della nostra vita aumenterà allo stesso modo se iniziamo a osservare l'igiene emotiva ".

Trauma emotivo e psicologico. Sintomi, trattamento e recupero

Se hai vissuto un'esperienza traumatica, potresti essere sopraffatto da emozioni negative, ricordi spiacevoli o un senso di pericolo costante. Oppure ti senti abbandonato, non senti il ​​sostegno e la fiducia nelle persone. Dopo un'esperienza di trauma, ci vuole tempo per vivere il dolore e ritrovare un senso di sicurezza. E con l'aiuto dell'assistenza psicologica, il sistema di auto-supporto, il supporto degli altri, puoi accelerare il processo di recupero. Non importa quando è successo l'evento traumatico, puoi recuperare e vivere.

Cos'è un trauma emotivo e psicologico?

Il trauma emotivo e psicologico è il risultato dello stress, la cui forza si è rivelata eccessiva per la psiche. Di conseguenza, una persona perde un senso di sicurezza, sperimentando impotenza e impotenza.

L'esperienza traumatica non è sempre accompagnata da effetti fisici. Questa è una situazione in cui si verificano sovratensione e impotenza. E questo non è un concetto specifico, ma la tua risposta emotiva personale in risposta a un evento. Più l'orrore e l'impotenza provano, maggiore è la possibilità di lesioni.

Cause di traumi emotivi e psicologici

Molto probabilmente l'evento porterà a lesioni se:

  • È successo inaspettatamente.
  • Non eri pronto per questo.
  • Ti sei sentito impotente per impedirlo.
  • L'evento è accaduto molto rapidamente.
  • Qualcuno ti ha deliberatamente crudelmente trattato.
  • È successo durante l'infanzia

Il trauma emotivo e psicologico può essere causato da un evento occasionale, ad esempio un incidente, una malattia naturale o un episodio di violenza. O forse per prolungata esposizione stressante: vita nella violenza domestica, accanto a elementi criminali, affetti da cancro.

Gli esempi più comuni di eventi traumatici sono:

  • Sport e infortuni domestici.
  • Chirurgia (soprattutto nei primi 3 anni di vita).
  • Morte improvvisa di una persona cara.
  • Incidente automobilistico
  • Rottura di relazioni significative
  • Esperienza degradante e profondamente deludente.
  • Perdita di funzionalità e malattia grave cronica.
  • Fattori di rischio che aumentano la vulnerabilità a eventi traumatici.

Non tutti gli eventi potenzialmente traumatici portano a traumi emotivi e psicologici. Alcune persone si riprendono rapidamente dopo una grave esperienza traumatica, mentre altre sono ferite che, a prima vista, è molto meno scioccante.

Le persone che sono già sotto l'influenza di fattori di stress, così come quelli che hanno sofferto qualcosa di simile durante l'infanzia, hanno aumentato la vulnerabilità. Per loro, l'incidente diventa un promemoria, provocando una re-traumatizzazione.

Le lesioni infantili aumentano il rischio di lesioni in futuro.

L'esperienza del trauma nell'infanzia ha un effetto duraturo: questi bambini vedono il mondo come un luogo spaventoso e pericoloso. E se la ferita non viene curata, trasferiscono sentimenti di paura e impotenza fino all'età adulta, diventando più vulnerabili alle lesioni in futuro.

In ogni caso si verifica un infortunio al bambino che viola il senso di sicurezza del bambino:

  • Ambiente instabile e pericoloso;
  • Separazione dai genitori;
  • Malattia grave;
  • Procedure mediche traumatiche;
  • Abuso sessuale, fisico e verbale;
  • Violenza domestica;
  • rifiuto;
  • la persecuzione;
  • I sintomi del trauma emotivo e psicologico.

In risposta a un evento traumatico e ri-lesioni, le persone reagiscono in modi diversi, che si manifestano in una vasta gamma di reazioni fisiche ed emotive. Non esiste un modo "giusto" e "sbagliato" per rispondere a un evento traumatico: sentire, pensare e agire. Pertanto, non incolpare te stesso e gli altri per determinate azioni. Il tuo comportamento è una reazione normale a un evento anormale.

Sintomi traumatologici:

  • Shock, rifiuto, perdita di fede;
  • Rabbia, irritazione, salti di umore;
  • Senso di colpa, vergogna, autoincriminazione;
  • Sentimenti di malinconia e disperazione;
  • Confusione, compromissione della concentrazione;
  • Ansia e paura;
  • insularità;
  • Sensazione di abbandono.

Sintomi di lesioni fisiche:

  • Insonnia e incubi;
  • fearfulness;
  • palpitazioni;
  • Dolore acuto e cronico;
  • Stanchezza aumentata;
  • Disturbo dell'attenzione;
  • fussiness;
  • Tensione muscolare

Questi sintomi e sensazioni durano in genere da pochi giorni a pochi mesi e scompaiono man mano che le ferite rimangono. Ma anche quando ti senti meglio, possono ancora emergere ricordi e sentimenti dolorosi, specialmente in momenti come l'anniversario dell'evento o l'immagine, il suono e la situazione che assomigliavano.

Il lutto è un processo normale dopo l'infortunio

Indipendentemente dal fatto che la morte sia stata o meno coinvolta in un evento traumatico, il sopravvissuto deve affrontare il bisogno di provare il dolore per la perdita di almeno un senso di sicurezza. E la naturale reazione alla perdita è il dolore. Oltre a coloro che hanno perso i loro cari, i sopravvissuti al trauma passano attraverso il processo del lutto. Questo è un processo doloroso in cui ha bisogno del supporto di altre persone, c'è un bisogno urgente di parlare dei suoi sentimenti, sviluppare una strategia di auto-sostegno.

Quando dovresti cercare aiuto da uno specialista?

Il recupero dall'infortunio richiede tempo, e ognuno lo fa al proprio ritmo e a modo suo. Ma se sono passati mesi e i sintomi non scompaiono, è necessario contattare uno specialista.

Cerca aiuto da uno specialista se:

  • I tuoi affari a casa e al lavoro si stanno sgretolando;
  • Soffri di ansia e paura;
  • Non puoi essere in una relazione, paura dell'intimità;
  • Soffrendo di disturbi del sonno, incubi e sprazzi di ricordi traumatici;
  • Sempre più evitare le cose che ricordano le ferite;
  • Emotivamente distanti dagli altri e si sentono abbandonati;
  • Usa alcol e droghe per sentirti meglio.

Come determinare lo specialista giusto?

Trattare con il trauma può essere spaventoso, doloroso e provoca una ritraumatizzazione. Pertanto, dovrebbe essere eseguito da uno specialista esperto.

Non correre al primo, trascorri un po 'di tempo a cercare. È importante che lo specialista abbia esperienza nell'esperienza traumatica. Ma la cosa più importante è la qualità del tuo rapporto con lui. Scegli quello con cui ti sentirai comodo e sicuro. Fidati del tuo istinto. Se non ti senti sicuro, capito, non provare rispetto, quindi trova un altro specialista. È buono quando c'è calore e fiducia nella tua relazione.

Dopo aver incontrato uno specialista, chiediti:

  • Ti sei sentito a tuo agio a discutere dei tuoi problemi con uno specialista?
  • Hai avuto la sensazione che il terapeuta capisca di cosa stai parlando?
  • Quale dei tuoi problemi è stato preso sul serio e a quale è stato dato il tempo minimo?
  • Ti trattava con rispetto e compassione?
  • Credi di poter ripristinare la fiducia in una relazione con questo terapeuta?

Trattamento del trauma psicologico ed emotivo

Nel processo di cura del trauma psicologico ed emotivo, devi affrontare sentimenti e ricordi insopportabili che hai evitato. Altrimenti, torneranno ancora e ancora.

Nel processo di lesione si verifica la terapia:

  • studio di ricordi e sentimenti traumatici;
  • disinnescare la corsa o combattere il sistema di risposta allo stress;
  • allenamento nella regolazione di forti emozioni;
  • costruire o ripristinare la capacità di fidarsi delle persone;
  • Momenti chiave di recupero dopo un trauma emotivo e psicologico.

Il recupero richiede tempo. Non c'è bisogno di affrettarsi per vivere in fretta e sbarazzarsi di tutti i sintomi e le conseguenze. Il processo di guarigione è impossibile da potenziare con la forza di volontà. Permettiti di provare sentimenti diversi senza colpa e convinzione. Ecco alcune note su come aiutare te stesso e le persone care.

Self-Help Strategy # 1: Keep Out Of Insulation

Dall'infortunio, puoi cadere in isolamento dalle persone, ma questo non farà che peggiorare le cose. Comunicare con altre persone aiuterà il processo di guarigione, quindi cerca di mantenere il tuo rapporto e non perdere troppo tempo da solo.

Chiedi supporto. È importante parlare dei tuoi sentimenti e chiedere il supporto di cui hai bisogno. Contatta qualcuno di cui ti fidi: un membro della famiglia, un collega, uno psicologo.

Partecipa alle attività sociali, anche se non ti piace. Fai cose "normali" con altre persone, qualcosa che non ha nulla a che fare con l'esperienza traumatica. Ricostruisci la relazione che hai rotto a causa di un infortunio.

Trova un gruppo di supporto per i sopravvissuti di esperienze traumatiche. Il contatto con persone che, come te, hanno vissuto una condizione simile, contribuiranno a ridurre il tuo senso di isolamento e capire come gli altri affrontano la loro condizione.

Self Help Strategy # 2: Stay Grounded

Essere radicati significa essere in contatto con la realtà, rimanere in contatto con se stessi.

Continua a fare le solite cose: passeggiate regolari, sonno, cibo, lavoro e sport. Ci deve essere tempo per il relax e la comunicazione.

Rompi le attività lavorative in piccoli pezzi. Lodati anche per i più piccoli traguardi.

Trova qualcosa che ti aiuta a sentirti meglio e ad occupare la mente (leggere, cucinare, giocare con amici e animali), ti aiuterà a evitare di immergerti nei ricordi e in un'esperienza traumatica.

Permetti a te stesso di provare quelle sensazioni che appaiono. Nota i tuoi sentimenti che sorgono in relazione alla ferita, accetta e supporta il loro aspetto. Pensa a loro come parte del processo di lutto necessario per la guarigione.

Base fisica: principi di auto-aiuto. Se senti una violazione dell'orientamento, confusione, improvvisi e forti sentimenti, fai quanto segue:

  • Siediti sulla sedia. Senti il ​​pavimento in piedi mentre ti appoggi. Spremere i glutei sulla sedia, sentire il supporto a questo punto. Senti la schiena appoggiata alla sedia. Ritrova la sensazione di stabilità del tuo corpo.
  • Guardati attorno e seleziona 6 oggetti di colori diversi, considerali - porta l'attenzione dall'interno all'esterno.
  • Presta attenzione alla respirazione: fai alcuni respiri lenti e profondi.

Strategia di autoaiuto numero 3: prenditi cura della tua salute

In un corpo sano, i processi di recupero mentale sono più attivi.

Guarda il tuo sonno Un'esperienza traumatica può disturbare il tuo sonno. E le conseguenze dei disturbi del sonno - aggravano il verificarsi di sintomi traumatici. Pertanto, vai a letto tutti i giorni alla stessa ora, preferibilmente prima delle 12 di sera, in modo che il sonno duri 7-9 ore.

Evitare alcol e droghe, perché peggiorano sempre il flusso di sintomi traumatici, causando depressione, ansia e isolamento.

Fare sport L'esercizio regolare aumenta il livello di serotonina, endorfine e altre sostanze che aumentano l'umore. Inoltre aumentano l'autostima e aiutano a regolare il sonno. Per l'effetto desiderato è sufficiente 30-60 minuti al giorno.

Mangia una dieta equilibrata. Mangia piccoli pasti spesso durante il giorno. Ciò ti aiuterà a mantenere il giusto livello di energia e a ridurre gli sbalzi d'umore. Carboidrati meno semplici (dolci e farina), perché cambiano rapidamente la composizione del sangue, che influenza l'umore. Altre verdure, pesce, cereali.

Ridurre l'impatto dei fattori di stress. Presta attenzione al riposo e al relax. Padroneggia i sistemi di rilassamento: meditazione, yoga, taiji, pratiche di respirazione. Trascorri del tempo facendo attività che ti portano piacere: un hobby preferito o una vacanza attiva con gli amici.

Aiutare le persone con traumi emotivi e psicologici

Certo, è difficile quando la persona amata soffre di un'esperienza traumatica, ma il tuo sostegno può essere un fattore chiave nella sua guarigione.

Mostra pazienza e comprensione. Il recupero dai traumi emotivi e psicologici richiede tempo. Sii paziente con il processo di recupero, perché ognuno ha la sua velocità. Non incolpare per le reazioni che si presentano nella persona amata: può essere temporaneamente violento o chiuso al contrario, ma mostrare comprensione.

Offrire un aiuto pratico per la persona amata per tornare alle normali attività quotidiane: fare shopping, scomodare la casa o semplicemente avere accesso a parlare.

Non spingere la proposta e parlare, ma solo essere in accesso. È difficile per alcune persone parlare di quello che è successo e non è necessario insistere sul fatto che condividano se non lo desiderano. Basta indicare la tua disponibilità a parlare e ascoltare quando sono pronti.

Aiuta a rilassarti e tornare alla socializzazione. Offrire insieme per praticare sport o professionisti del relax, cercare amici per interessi e hobby, fare qualcosa che possa dare loro piacere.

Non accettare reazioni al tuo account. La persona amata può sperimentare rabbia, desolazione, abbandono, ritiro emotivo. Ricorda che questo è il risultato di un infortunio e potrebbe non avere nulla a che fare con il tuo rapporto.

Aiuto per un bambino in trauma

È molto importante comunicare apertamente con un bambino che ha subito un infortunio. Con ciò, c'è sempre la paura e il desiderio di non discutere l'argomento doloroso. Ma poi lasci il bambino in isolamento nelle sue esperienze. Digli che è normale preoccuparsi di un evento traumatico. Che le sue reazioni sono normali.

Come reagiscono i bambini ai traumi emotivi e mentali? Alcune reazioni e modi tipici per affrontarli:

  • Regressione. Molti bambini stanno cercando di tornare in tenera età, dove erano più sicuri e si sono sentiti accuditi. I bambini più piccoli iniziano a bagnare il letto e chiedono una bottiglia. Più vecchio - paura di essere solo. È importante essere attenti e rispettosi di questi sintomi.
  • Dare la colpa per l'evento stesso. I bambini di età inferiore ai 7-8 pensano che siano da biasimare per quello che è successo. E potrebbe essere completamente irrazionale, ma solo essere paziente e ripetere a loro che non sono da biasimare.
  • Disturbi del sonno Alcuni bambini hanno difficoltà ad addormentarsi, mentre altri spesso si svegliano e fanno sogni terribili. Se possibile, dai al bambino un peluche, coprilo, lascia accesa la luce notturna. Trascorri più tempo con lui prima di andare a letto, a parlare o leggere. Sii paziente. Ci vuole tempo perché il sonno ritorni alla normalità.
  • Sentirsi indifesi. Aiuterà a discutere e pianificare le misure che possono prevenire simili esperienze in futuro, impegnandosi in attività mirate aiuta a ripristinare un senso di controllo.

Psicologia e Socionismo

Definizione di tipo socionico. Analisi dello scenario di vita dell'individuo. Consulenza psicologica

Come superare il trauma psicologico

Questo post si concentra sui traumi psicologici quotidiani che tutti noi viviamo nel corso della vita. In psicologia, le condizioni descritte in questa nota sono spesso indicate come stress. L'articolo è stato ispirato dalla presentazione di Guy Vinca a TED. Video pubblicato alla fine, dopo il testo. Assicurati di guardare.

Perché è necessario superare il trauma psicologico quotidiano

Il trauma psicologico può causare danni significativi a una persona e influire radicalmente sulla sua vita. E questo danno è di solito più che il danno da lesioni fisiche.

Sperimentiamo traumi psicologici, ad esempio, quando stiamo vivendo

  • solitudine
  • rifiuto da parte di altre persone
  • fallito.

L'esperienza di questi stati, ed è soggettiva, viola temporaneamente la nostra salute psicologica. E durante questi periodi, devi trattare te stesso con attenzione, cura e comprensione. Durante questi periodi non dovresti prendere decisioni importanti. Tutte le decisioni devono essere rinviate fino al ripristino della nostra salute psicologica.

Le persone tendono a sottovalutare il significato dello stress emotivo (psicologico) quotidiano. Quando una persona si trova di fronte a un problema psicologico, la gente di solito gli consiglia di non prestare attenzione o di "alzarsi in piedi", che in questo caso è la stessa cosa. Ma questi suggerimenti sono cattivi. Dopotutto, quando un uomo gli rompe un braccio, non gli consigliamo di "segnare" e "andare a rilassarsi". Ci assicuriamo che si cura il suo braccio, che l'osso cresca correttamente, quindi diamo il tempo per la riabilitazione. E solo dopo il recupero offriamo di dare un nuovo carico al braccio. Lo stesso dovrebbe essere fatto nel caso di un trauma psicologico.

Quando stiamo vivendo un trauma psicologico, non possiamo percepire oggettivamente la realtà e, pertanto, le decisioni che prendiamo sono sbagliate. Ma definiscono la nostra vita allo stesso modo di qualsiasi altra decisione.

Per esempio, quando una persona sperimenta la solitudine, gli sembra che gli altri si preoccupino meno di quello che realmente è. Potrebbe decidere che le persone non hanno bisogno di lui, che agli altri non importa. Sebbene questi sentimenti siano interamente dettati dal suo trauma psicologico.

Quando una persona fallisce, è facile per lui concludere che non realizzerà nulla in futuro e non ci riproverà nemmeno. Anche se in realtà avrebbe dovuto darsi il tempo di riprendersi dalle esperienze negative, e poi decidere se avrebbe dovuto riprovarci o meno.

Secondo Guy Vinca, è per questo motivo che molte persone agiscono al di sotto del loro potenziale. Prendono decisioni importanti su se stessi, le loro azioni, il loro futuro in uno stato di trauma psicologico e queste decisioni non sono adeguate alla realtà.

Come superare il trauma psicologico

Per evitare gli effetti negativi del trauma emotivo quotidiano, è importante osservare l'igiene psicologica e fornire un'assistenza emotiva di emergenza a se stessi e agli altri. Questo significa sostenere te stesso o un'altra persona e aiutare te stesso o lui a sbarazzarsi degli effetti dello stress psicologico, viverli e andare avanti con una mente chiara e ripristinare la salute psicologica.
Quindi, quali misure di igiene psicologica devono essere prese se si verifica un trauma psicologico.

  1. Ripristina l'autostima in caso di fallimento. L'autostima decade naturalmente quando sperimentiamo un fallimento nel lavoro, nella scuola o nelle relazioni. Non c'è bisogno di soccombere all'influenza del momento e cercare i loro difetti, incolpare te stesso ancora di più. Devi darti il ​​tempo di sopravvivere a questo infortunio, prenditi cura di te stesso e, dopo aver ripristinato l'equilibrio emotivo, analizza cosa è successo.
  2. Concediti la compassione che ti aspetteresti da un vero amico. Prenditi cura di te stesso come un genitore si prende cura del bambino quando è malato. Come vorresti essere curato da una persona che ti ama davvero.
  3. Combatti il ​​pensiero negativo. Cerca di distrarti dai cattivi pensieri che ti passano per la testa. Devi essere distratto per circa due minuti o più, fino a perdere il desiderio di ri-eseguire i cattivi pensieri nella tua testa. A volte il desiderio di concentrarsi su esperienze negative può essere molto forte, ma è necessario superare questa cattiva abitudine.

Praticando regolarmente queste azioni, creerai stabilità emotiva, un atteggiamento positivo e sarai una persona più sicura, aperta e felice.

"Più di cento anni fa", dice Guy Winch, "la gente ha iniziato a mantenere l'igiene fisica personale, e questo ha permesso di raddoppiare la vita di una persona. Sono convinto che la qualità della nostra vita aumenterà allo stesso modo se iniziamo a osservare l'igiene emotiva ".

Come sopravvivere a un trauma psicologico

Il trauma emotivo e psicologico è il risultato dello stress, la cui forza si è rivelata eccessiva per la psiche. Di conseguenza, una persona perde un senso di sicurezza, sperimentando impotenza e impotenza.

Ogni situazione in cui una persona sperimenta una tensione eccessiva e uno stato di impotenza è un trauma psicologico. Il trauma psicologico può essere la morte di una persona cara, il licenziamento o la partenza dal lavoro, la violenza, la rottura di relazioni, gravi malattie, disastri naturali, ecc. Inoltre, il trauma psicologico può essere causato da un evento che si è verificato senza la partecipazione diretta di una persona, ma, tuttavia, ha avuto una forte influenza sulla sua mente. Di norma, qualsiasi evento traumatico provoca shock, specialmente se accade inaspettatamente. La persona non è pronta per questo giro di eventi. La sensazione di impotenza, ansia e orrore vince su una persona e comincia a sembrare che il terreno passi semplicemente da sotto i loro piedi.

Il trauma emotivo e psicologico per ogni singola persona è determinato dai seguenti criteri:

  • la frequenza e il numero di eventi che potrebbero causare lesioni: più eventi di questo tipo nella vita di una persona, più difficile sarà affrontarli;
  • età: prima si verificava un evento traumatico nella vita di una persona, più difficile è la sua esperienza;
  • grado di coinvolgimento in un evento traumatico: la partecipazione diretta a un particolare evento è più traumatica dell'osservazione esterna;
  • peculiarità della psiche umana: lo stesso evento può essere percepito in modo completamente diverso da persone diverse;

Uno dei principali segni che un evento esperto è traumatico è una costante ri-esperienza di una situazione particolare. Disturbi del sonno, appetito, ansia e paure, oltre all'incapacità di svolgere le loro normali attività lavorative - tutti questi fattori indicano che qualcosa è rimasto non percepito dalla persona fino alla fine, e la psiche ne fa sapere.

Naturalmente, in una situazione del genere, l'aiuto di un professionista specializzato in questa materia sarebbe molto utile. Poiché, lo psicologo contribuirà a creare l'ambiente più comodo e sicuro per affrontare questo problema e ti aiuterà a tornare al normale flusso di vita, sarà in grado di condividere con te dolore, preoccupazioni e paure. Soprattutto, dopo aver completato il ciclo di trattamento richiesto, è sicuro dire che la probabilità di entrare in una situazione di lesione è praticamente esclusa.

Sfortunatamente, ci sono diverse situazioni nella vita delle persone e non è sempre possibile chiedere aiuto a uno specialista qualificato. Se per qualche motivo non riesci a risolvere il tuo problema con uno psicologo, ecco alcuni consigli che potrebbero essere utili:

In primo luogo, sii onesto con te stesso, trova la forza di confessare di aver subito un infortunio e di etichettarlo con una parola specifica, che si tratti di morte, violenza o malattia grave. Di norma, la piena accettazione di ciò che sta accadendo aiuta a far fronte rapidamente a ciò che sta accadendo e superare il dolore e la sofferenza mentali.

In secondo luogo, cerca di trovare la forza per descrivere in dettaglio cosa ti è successo. Questo metodo aiuterà di nuovo a rivivere tutti i sentimenti e le emozioni e a capire quali di essi sono stati bloccati al momento dell'infortunio. Potrebbero esserci molti di questi sentimenti, quindi, di regola, una persona ha bisogno di raccontare e sperimentare la sua storia molte volte. In questa fase è molto importante che ci sia una persona accanto a te che può sostenere e aiutare a rivivere tutte queste emozioni. Idealmente, una tale persona dovrebbe essere uno psicoterapeuta professionista. Ma se non è possibile chiedere aiuto, allora puoi sostituirlo con una nuova versione della tua storia scritta. Rileggi periodicamente la tua storia e aggiungi nuovi dettagli. Sii molto attento alle tue condizioni quando fai questa tecnica. Se improvvisamente senti che stai solo peggiorando, allora devi urgentemente interrompere l'esecuzione di questa attività e tornare a risolvere il problema solo quando hai l'opportunità di contattare uno specialista.

In terzo luogo, contemporaneamente alla stesura della tua storia, sarà molto utile registrare i sentimenti che hai. Chiamare i sentimenti specifici che hai, che siano paura, ansia, rabbia, risentimento o odio, ti aiuteranno a liberarti dall'ansia e ad ottenere un sostegno interiore.

Quarto, trova la forza per separare il passato dal presente. Nonostante il fatto che gli eventi che hanno causato l'infortunio continuino a perseguitarvi, è molto importante accettare che siano già nel passato, e se avete avuto la forza di sopravvivere a questi eventi significa che avrete sicuramente la forza per far fronte alle loro conseguenze.

In quinto luogo, la tecnica della terapia artistica è un metodo molto efficace ed efficiente per superare le conseguenze del trauma vissuto. Puoi attirare sentimenti che ti sommergono o dipingere scene specifiche che ti dicono il tuo subconscio. La cosa principale è rilassarsi e intuirsi, ti dirà di che colore prendere e quale linea tracciare. Usa materiali, trame e colori diversi per studiare e analizzare meglio le tue condizioni e sentimenti.

Dopo un'esperienza di trauma, ci vuole tempo per vivere il dolore e ritrovare un senso di sicurezza. Questo non è un processo rapido che richiede forza, pazienza e uno stato di consapevolezza. È importante non disperare se non si riesce immediatamente a separarsi da esperienze negative e ricordare che non ci sono problemi irrisolvibili, la cosa principale è credere in te stesso e non mollare!

Come superare il trauma mentale

Il trauma psicologico è molto più pericoloso per una persona e può avere un maggiore effetto sulla salute rispetto alla malattia fisica.

Un po 'di psicologia oggi. Parliamo di infortuni, ma non di quelli che abbiamo ottenuto cadendo, ma di quelli che a volte fanno male molto più in profondità e più difficili da guarire.

Il trauma psicologico è molto più pericoloso per una persona e può avere un maggiore effetto sulla salute rispetto alla malattia fisica. Sebbene il grave stato psicologico e il clima emotivo negativo siano spesso direttamente correlati alla malattia fisica.

effetto

Quando l'armonia, la gioia e la calma sono assenti nella vita di una persona, e invece di essi risentimento, depressione, sconforto e tristezza regnano, allora è sbagliato chiamare una persona completamente sana. Anche se nulla gli fa male. Molte persone non si rendono nemmeno conto che il trauma psicologico sofferto nell'infanzia profonda può avere una forte influenza sulla sua intera vita futura.

Ad esempio, un trauma sofferto in giovane età può bloccare la divulgazione dei loro talenti e opportunità, manifestarsi in varie fobie e bassa autostima. Nei bambini, la presenza di un tale infortunio è segnalata da balbuzie o enuresi.

ricorrenza ciclica

Se il trauma psicologico è caratterizzato da ciclicità, profondità e forza, allora c'è un'alta probabilità che il bambino cresca con una grave malattia mentale. Questi sono estremi, ma continuano comunque a verificarsi tali casi. Diventando un adulto e indipendente, una persona non può essere considerata assicurata contro un possibile trauma psicologico. Negli adulti, anche molte più opportunità di ottenere un tale infortunio.

Vita moderna

La vita moderna è così dinamica e irrequieta che la maggior parte delle persone è costantemente in uno stato di stress, ansia intensa, questo riduce notevolmente l'immunità psicologica. Un tale modo di vivere può portare al fatto che anche un episodio minore può portare a una catastrofe mentale.

Il trauma psicologico riflesso è molto più forte e più tangibile per la salute che fisico.

Considera i sintomi del trauma psicologico:

  • Scorrimento intrusivo di eventi precedenti l'infortunio
  • Disagio mentale e fisico permanente, sensazione di vuoto interiore e depressione, risentimento
  • Apatia e riluttanza a fare qualsiasi cosa
  • Il difficile stato di sventura, di cui è difficile liberarsi

Depressione ognuno vive in modi diversi, dipende dalla natura e dall'integrità interna. Il trauma non può essere visto, passato ai raggi X e tagliato con un bisturi.

Come superare il trauma mentale?

Solo la partecipazione umana, la comprensione sincera e l'empatia possono essere la medicina che allevierà la sofferenza dell'anima ferita.

  • Se hai bisogno di aiuto, prova a trovare il supporto dei tuoi cari. Parla. Cerca di sbarazzarti dei pensieri ossessivi, cambia l'ambiente familiare che ti rende negativo. Cerca un positivo.
  • Se vedi che una persona ha bisogno di aiuto - lascia che la persona capisca quanto sia importante per te, sostienilo in un momento difficile e prova a diventare un supporto, il bastone a cui è legato un ramo spezzato o un albero in crescita. Ascoltare Distrarrlo dalle sue esperienze e dargli nuove impressioni positive, come Emozzi. Oggi, grazie a Dio ci sono molti modi per occupare una persona e dare impressioni.

Come sbarazzarsi del trauma psicologico

  • Cause e segni di trauma psicologico
  • Esempi di traumi psicologici
  • Trattamento del trauma psicologico
  • Libri sul trauma psicologico
  • Quando hai bisogno dell'aiuto di uno psicologo
  • Domande frequenti
    • Articoli correlati

Vedendo l'uomo con le stampelle, siamo solidali con il suo sguardo. Notando una persona con un braccio o una testa bendata, pensiamo: "Sicuramente è caduto, colpito". Le lesioni fisiche subite negli sport o nelle condizioni di vita causano compassione. Ma poche persone sanno che il trauma psicologico non causa meno danni alla salute umana. A volte psicologicamente "traumatizzato" può essere visto immediatamente: ha uno sguardo estinto, rabbia e risentimento o apatia sul suo volto, ecc. E a volte, avendo incontrato una persona, non sospettiamo nemmeno che la sua anima sia "bendata".

Cause e segni di trauma psicologico

Il trauma psicologico è una reazione a un evento difficile nella vita. L'uomo ha visto qualcosa, ha sentito cosa ha capovolto il suo mondo interiore - e già qualcosa non andava in lui.

La diagnosi di "trauma psicologico" di solito non viene effettuata dai medici. Ma le "ferite" psicologiche da questo non scompariranno da nessuna parte. Ci sono segni persistenti che una persona "sanguina l'anima":

  • apatia, letargia, prestazioni ridotte;
  • aggressione, dissociazione;
  • incapacità di stabilire contatti, famiglia, amicizia o relazioni intime con altre persone;
  • insoddisfazione con se stessi, ecc.

Le lesioni possono essere simultanee. Ad esempio, Anna stessa ha cucito un vestito. Era importante per lei essere accettata in questo vestito e apprezzare la sua bellezza. In particolare voleva che qualcuno la lodasse per la sua abilità. Tuttavia, la prima donna ha notato che questo vestito è un vicino. Le disse: "Che cosa hai messo su una cosa così stupida?" Dopo di ciò, Anna non sentì questo tipo di insulto da parte di altre persone. Tuttavia, ha sempre ricordato cosa era successo e divenne più chiuso.

Ma gli infortuni possono durare a lungo. Ad esempio, sin dall'infanzia Alla ha sentito da sua madre la parola "pazzo". Se si sbagliava, la madre in ogni modo la podnachivala e mostrava dei punti deboli. Fondamentalmente, riguardava le lezioni. Questo è andato avanti per tutta la mia vita scolastica, giorno dopo giorno. Quando Alla crebbe, cominciò anche a superare le parole che le venivano dette.

Le ferite possono essere ricevute durante l'infanzia ("Papà e mamma non mi piacciono", "Io sono il peggiore", ecc.) O negli adulti (morte di persone care, un testimone o un partecipante in un incidente stradale, un disastro naturale). Nell'infanzia, le lesioni si verificano più spesso, perché i bambini hanno poche difese psicologiche e i bambini sono più aperti al mondo.

C'è un malinteso secondo cui le ferite sono spesso causate da estranei. In effetti, puoi ottenere un infortunio da una persona cara. Perché le persone vicine si feriscono a vicenda? Perché hanno emozioni molto forti l'una per l'altra e perché sono più indifese tra loro. Si fanno male perché si fanno male e sperano: "Beh, è ​​una persona molto vicina - deve indovinare ciò che provo, e capirmi, perdonare". Tuttavia, tali ferite da parenti sono vissute più duramente: "Bene, come potrebbe farlo a me, una persona amata!"

Va tenuto presente che la stessa situazione per una persona può essere traumatica, ma non per un'altra. Se la situazione diventa traumatica o sarà trasferita normalmente, senza conseguenze, dipende da molti fattori:

  • dalla presenza di difese psicologiche (se una persona è in grado di difendersi psicologicamente, allora è più difficile offenderlo);
  • sul grado di dipendenza dalle opinioni degli altri (maggiore è la dipendenza, maggiore è la lesione);
  • dall'autostima (più basso è, più forte è la ferita).

Ci sono tipicamente traumi psicologici femminili: sono associati alla bellezza, alla parsimonia, all'attenzione degli uomini, ecc. Una donna che non ha ricevuto conferma delle qualità femminili che sono significative per lei è gravemente offesa e può sopravvivere per anni dopo.

Ci sono anche lesioni tipicamente maschili: sono associate a fallimenti di carriera, vita intima, forza fisica. Di conseguenza, se un uomo ha sperimentato l'umiliazione in una delle aree di significato per lui, allora lo sperimenta come un'umiliazione e si sente inferiore.

Uno dei più dolorosi è lo psicotrauma sessuale. Non sono sempre associati a violenza o intenti maliziosi. Nell'infanzia, un bambino può essere ferito, ad esempio, vedendo i genitali di un adulto del sesso opposto. Il trauma può essere così grave che in futuro una persona non sarà in grado di condurre una normale vita intima.

Esempi di traumi psicologici

Di seguito diamo esempi di vari psicotraumi presi dalla vera pratica psicologica. Forse in alcuni di essi troverai gli echi del tuo destino:

Infortunio "Non funzionerò"

Nicholas è stato licenziato senza preavviso dal suo primo vero lavoro. Ha coinciso con la crisi del 98 ° anno. Per diversi mesi non riuscì a trovare un lavoro. Non aveva supporto dai suoi parenti. Cadde in una posizione molto difficile. Non c'era niente da pagare per un appartamento in affitto. Per un po 'visse con gli amici, ma per molto tempo non riuscì a metterli in imbarazzo, li lasciò e fu praticamente sulla strada. Ho trovato temporanei lavori secondari, ma non c'era lavoro permanente. Dopo un anno di vita, trovava ancora un lavoro nella sua specialità, ma ogni mese in un giorno di paga veniva spazzato via dal sudore freddo. Sta aspettando un improvviso licenziamento e l'intera giornata è in grande suspense. Nikolay non è sposato. Crede che "in una situazione economica così instabile" non si possa creare una famiglia, avere figli.

Trauma "Ci sono cose che parlano della mia inferiorità"

Svetlana non tollera gli orologi da polso. Durante l'infanzia le fu dato un orologio da polso e lei le indossò con orgoglio. Ma un giorno stava viaggiando con sua nonna su un filobus, e la nonna chiese alla donna di "abbandonare il suo posto al bambino". La donna era indignata: "Si dedicano ai bambini, rinunciano ai loro posti, comprano gli orologi", disse, guardando gli orologi di Svetlana, "e poi non sanno cosa ne verrà da loro!" Mai nella sua vita si è acquistata più orologi e si è rifiutata quando le è stata data.

Infortunio "Una volta è stato difficile per me, e non sopravviverò più a questo"

Irina non visita mai i dottori, e non importa cosa le succede, non va al policlinico. Durante l'infanzia, sopravvisse a una grave operazione, dopo di che riuscì a malapena a uscire. E poi si è scoperto che la diagnosi era sbagliata e l'operazione non era necessaria.

Trauma "Non voglio essere responsabile"

Alessandro non guida un'auto da quando ha avuto un incidente, in cui sua madre ha sofferto e quasi è morta, che ha guidato in macchina quel giorno. Stranamente, ma da passeggero si sente completamente calmo e si fida completamente della moglie, che ora guida un'auto. Teme non tanto l'incidente quanto la sua responsabilità per la vita di qualcun altro.

Infortunio "Non ripeterò gli errori del passato"

Victor non incontra mai le brune. Aveva una ragazza bruna e gli amici del suo ex ragazzo lo picchiarono duramente.

Infortunio "Ho paura di perdere ciò che mi è diventato così difficile"

Natalia ha avuto tre gravidanze premature prima che potesse avere un bambino. Tuttavia, molti anni dopo la nascita di un bambino, Natalia è in costante paura per la vita di suo figlio adulto. Chiama un ragazzo di 20 anni diverse volte al giorno, è molto preoccupata per la sua salute, sempre pensa di avere una carnagione malsana che ha perso peso. Allo stesso tempo, suo figlio è un giovane assolutamente sano.

Trattamento del trauma psicologico

Qualsiasi danno fisico ricevuto da un atleta o da una persona comune può essere curato o almeno minimizzare i suoi effetti. Lo stesso vale per il trauma psicologico. Se c'è un'opportunità, è meglio contattare uno psicologo che ti dirà come farlo più correttamente. Se ciò non è possibile, puoi liberarti del trauma psicologico:

  1. Riconosci che ciò che ti è successo ti ha davvero influenzato in qualche modo, e ora vuoi liberarti di questo effetto. Non fingere di stare bene.
  2. Guardati intorno: forse conosci esempi di persone che hanno attraversato la tua stessa situazione e sono state in grado di superare questo infortunio? In che modo? Si prega di notare che il tuo caso non è esclusivo.
  3. Quello che è successo ti ha reso più forte. Come esattamente? Cosa ti ha insegnato questo?
  4. Impara a pensare positivamente. Anche se succedesse qualcosa, puoi delineare un piano d'azione, come superarlo.
  5. Se non vuoi fare nulla, allora hai troppo poca motivazione. Pensa a come ti interessi. Forse l'infortunio ti porta dei benefici? Finché questi benefici sono presenti e gli infortuni portano un piacere secondario, sarà difficile liberarsene.

Libri sul trauma psicologico

  • Liz Burbo "Cinque feriti che ti impediscono di essere te stesso";
  • Huhlaev O.E. "Trauma psicologico" di per sé. " Il processo naturale del trauma vivente ";
  • Kalyuzhnaya I. "Riabilitazione dopo il trauma psicologico";
  • Hollis D. "Sotto l'ombra di Saturno: trauma psicologico maschile."

Quando hai bisogno dell'aiuto di uno psicologo

Ci sono casi in cui è impossibile liberarsi del trauma psicologico da soli e devi contattare uno specialista. Ad esempio, queste sono situazioni in cui una persona:

  • sperimentando pensieri suicidi, parlando all'infinito a se stesso, vestendosi in modo strano o comportandosi in modo pericoloso;
  • dipendente da alcol, droghe, fumo eccessivo;
  • piangendo costantemente;
  • non può o non vuole dormire, mangiare;
  • getta agli altri o, al contrario, mente tutto il tempo.

Domande frequenti

Perché le persone si provocano traumi psicologici?

Alcuni lo fanno coscientemente, per esempio, per compensare il sentimento della propria inferiorità, vendetta. Altri lo fanno inconsciamente, perché non sanno come comportarsi.

Puoi imparare a non offendere altre persone?

Più sei felice e armonioso, meno miseria porterai ad altre persone.

Cosa succede se la situazione traumatica si ripete giorno dopo giorno?

Potresti essere diventato dipendente dalla persona che ti sta facendo del male. Inoltre, una situazione traumatica porta benefici e dolore. Devi liberartene.

Ci sono dei traumi psicologici di cui non puoi sbarazzarti e che ti tormenteranno per tutta la vita?

Le ferite più forti, senza dubbio, lasciano un segno nella vita di una persona. Tuttavia, con uno studio adeguato con uno psicologo, una persona impara a vivere con una ferita e riduce le sue conseguenze negative.

Autore: Rodion Chepalov (psicologo praticante)

Inoltre, Sulla Depressione