un bambino nervoso da dietro il giardino. Chi ce l'ha, come l'hanno fatto.

Il mio bambino è diventato molto irrequieto, nervoso, direi. Andiamo al GKP, ma dopo aver iniziato a visitare il GKP, è diventato in qualche modo irrequieto. Costantemente ha cominciato a chiamare mamma (me). L'isterica corre quando me ne vado. Di notte ho iniziato a svegliarmi e chiamarmi costantemente (anche se lui dorme accanto a me), cattivo nel mezzo della notte - non dormiamo per un'ora o due. In generale, non so cosa fare... se abbandonare questo HCOC, perché è piccolo... o dare qualcosa di lenitivo. In generale, tutto nel dubbio e non so affatto cosa fare... Ma non voglio che il bambino sia nervoso.

Voglio ascoltare il tuo consiglio, interessato all'opinione di chi ha davvero affrontato questo problema.

Aggiungerò che siamo andati in giardino dalla fine di settembre, il bambino non è rimasto lì da solo (solo una volta), c'era sempre un'infermiera con lui (che lui ama e conosce, cioè, non è un estraneo). Ma nel giardino non vuole stare con lei, solo lui si rende conto che me ne andrò - tutto è isterico. L'ho trasferito in un altro giardino, dove a mio parere le migliori condizioni, e i migliori insegnanti, che possono organizzarlo... Solo ora l'infermiera non rimane lì. Anche lui... lui urla e non dorme neanche di notte. Nessuno lo offende lì. Come vanno gli altri? Ci sono ragazzi più giovani lì... Sono diventato terribilmente nervoso... anche in sogno, mi chiama... non lascia mai andare un passo... ecc. eccetera

Conversazione "Bambino nervoso"

Antonina Akimova
Conversazione "Bambino nervoso"

Bambino nervoso, nervosismo da bambini - il concetto è più domestico che medico.

A volte anche negligenza pedagogica, caratteristiche patologiche non patologiche, anche se raramente espresse, e una grande varietà di malattie neuropsicologiche sono talvolta intese come nervosismo da bambini.

Cercheremo di concretizzare questa espressione. Per nervosismo del bambino, intendiamo solo stati nevrotici o nevrosi.

Neurosi - un grande gruppo di malattie, combinate in modo abbastanza arbitrario.

Queste sono varie forme di disturbi (nevrastenia, isteria, psichiastenia, nevrosi ossessivo-compulsiva, nevrosi di paura). Il quadro clinico della nevrosi è vario. Sintomi come irritabilità, incontinenza emotiva (esplosione di rabbia, irritazione) o, al contrario, letargia, apatia, sospettosità, stanchezza, insonnia, pianto possono essere chiamati.

Una delle cause della nevrosi è lo stress eccessivo o la durata della tensione nel sistema nervoso, troppo lavoro. Spesso le nevrosi si sviluppano sullo sfondo di una grave infezione o di una malattia cronica degli organi interni.

Un ruolo significativo nello sviluppo della nevrosi è svolto da vari psico-traumatici fattori: guai in famiglia, una grave malattia di qualcuno dei parenti, incomprensione e maleducazione da parte di altri. Pertanto, dovremmo parlare, da un lato, della necessità di sviluppare in se stessi sin dalla tenera età la capacità di sopprimere le emozioni negative, favorire l'autocontrollo, la tolleranza per le persone e, dall'altro, lo sviluppo di qualità quali sensibilità, tatto, attenzione, benevolenza, gentilezza.

Se pianifichiamo il processo di formazione del sistema nervoso del bambino, non saremmo in grado di ottenere una curva continua, dolcemente crescente. La maturazione del corpo non scorre uniformemente. I periodi di lento progressivo sviluppo sono moltiplicati da "salti" più o meno bruschi, che sono caratterizzati da cambiamenti significativi nel comportamento del bambino - il risultato di una certa ristrutturazione che avviene nel corpo.

L'intensità speciale di questi cambiamenti è caratteristica di tre età periodi: 3-5 anni, 7-9 anni, 12-15 anni. Questi periodi non sono senza ragione chiamati critici.

Con l'arrivo all'asilo, la vita di un bambino viene trasformata esternamente e internamente. Alcuni doveri e compiti compaiono, il livello dei requisiti aumenta, la cerchia degli amici si espande e la relazione con la squadra diventa più complessa.

Devo dire che i bambini diversi si avvicinano a questo stadio in modo diseguale preparato. Alcuni padroneggiano facilmente e rapidamente il nuovo ambiente, resistono facilmente al cambiamento del solito stereotipo. La maggior parte di questi bambini Altri percepiscono i cambiamenti che si sono verificati nella loro vita, acutamente, acutamente. Questo accade con i bambini la cui sfera nervosa e mentale è troppo fragile e vulnerabile.

Di tutte le nevrosi che si sviluppano nell'infanzia, la nevrastenia, l'isteria e il disturbo ossessivo-compulsivo sono più comuni.

La nevrastenia è una malattia manifestata principalmente in acuta eccitabilità e allo stesso tempo rapida esaurimento nervoso.

Lo sviluppo della malattia contribuisce all'esaurimento del sistema nervoso, che si verifica a seguito di infezioni (scarlattina, morbillo, parotite, pertosse), ecc., Lividi alla testa, esposizione a fattori traumatici esterni, ogni sorta di stress sul cervello.

I bambini - nevrastenici notano una sensazione di pesantezza e pressione alla testa, mal di testa, vertigini, irritabilità.

Un altro tipo di condizione nevrotica sono le reazioni isteriche. Nel comportamento dei bambini che soffrono di questa nevrosi, ansia, frequenti cambiamenti di umore, simpatie e antipatie pronunciate attirano l'attenzione. Questi ragazzi sono diversi per incontinenza, rapida espressione di emozioni, esplosività. Sono estremamente esigenti, tutti si annoiano rapidamente. Se gli adulti rifiutano di soddisfare questo o quel desiderio del bambino, insiste ostinatamente, urla, cade a terra, calci.

I bambini che soffrono di isteria lamentano spesso disagio al cuore o ad altri organi interni.

Un altro tipo di nevrosi che si verifica prevalentemente nei bambini è l'anoressia nervosa (anoressia, perdita di appetito). Di solito questa malattia si sviluppa dopo una battuta spensierata, presa in giro per il grasso eccessivo del bambino. Sperimentando uno scherzo inappropriato sul suo corpo, il bambino decide di dimagrire con ogni mezzo e da questo momento rifiuta testardamente il cibo. La brama del cibo è inizialmente soppressa da un aumento della volontà. E dopo 2-3 mesi la sensazione di fame non sorge nemmeno. Ora, anche se il bambino prova a mangiare cibo in un volume un po 'più grande della dieta che si è seriamente limitato, ha la nausea, una sensazione di pienezza nello stomaco. Questa malattia può durare a lungo e non è facile da trattare.

In età prescolare, possono svilupparsi i cosiddetti disturbi ossessivo-compulsivi. L'ossessione si manifesta nel pensare (ossessioni, idee, ricordi, nella sfera emotiva (paure ossessive, nel motore (ossessioni, azioni). L'ossessione è estremamente diverso: questi sono pensieri persistenti di pericolo imminente, paura dell'infezione o picchiettamento con una mano o un piede, salti su e giù più volte in un posto, lavarsi le mani senza fine, ripetere suoni, ecc.

Cosa dovrebbero fare i genitori quando un bambino ha determinati disturbi nevrotici?

1. Consultazione di un neuropsichiatra.

2. Inoltre, è necessario ricordare costantemente la grande importanza delle varie misure di rafforzamento generale. I genitori dovrebbero assicurarsi che il bambino assegni razionalmente il tempo al lavoro e al riposo, in certe ore prenda il cibo, camminato a sufficienza nell'aria, sia andato a letto in orario.

3. Il bambino deve mangiare bene. Una nutrizione troppo ricca o scarsa o un cibo monotono, povero di vitamine, sconvolge il metabolismo, che porta alla malnutrizione delle cellule nervose, del tessuto muscolare, ecc. Il cibo dovrebbe contenere più frutta e verdura.

4. La corretta educazione svolge un ruolo estremamente importante nella prevenzione della nevrosi. La cosa principale che gli adulti dovrebbero evitare sono i cambiamenti nell'esattezza e nella severità con il bambino, il desiderio di molestare con varie osservazioni, spesso completamente necessarie.

È noto che in quelle famiglie in cui regna uno stato d'animo sereno e calmo, dove si stabiliscono relazioni amichevoli, i bambini si sviluppano sia fisicamente che mentalmente molto meglio.

Gli adulti devono ricordare che il loro atteggiamento nei confronti dei bambini dovrebbe essere sempre uniforme e fermo.

In un bambino, è necessario coltivare la calma, la resistenza, la capacità di controllare le proprie azioni e i propri desideri. Essendosi abituato a comportarsi con calma, il bambino trova un linguaggio comune con altri bambini e, quando diventa adulto, scopre un comportamento più sobrio in condizioni che incoraggiano altre persone a sviluppare nevrosi.

Consulenza per i caregiver "Abuso di minori in famiglia" Le relazioni tra genitori e figli sono complesse. Il loro carattere dipende dalle caratteristiche della personalità dei genitori e del bambino, psicologico e pedagogico.

Saggio "Cosa vuol dire amare i bambini" Cosa significa amare i bambini? Alcune persone pensano che amare un bambino sia prepararlo per una vita indipendente, avendo un'idea chiara, in anticipo.

Consultazione sull'argomento:
"Bambino nervoso"

Un bambino nervoso, il nervosismo dei bambini - i concetti sono più probabilmente familiari che medici, ei concetti non sono molto specifici. A volte anche negligenza pedagogica, caratteristiche non patologiche, sebbene pronunciate del carattere, e una varietà di malattie neuropsichiatriche sono a volte indicate come nervosismo da bambini.

scaricare:

anteprima:

Leggi, questo è interessante!

Un bambino nervoso, il nervosismo dei bambini - i concetti sono più probabilmente familiari che medici, ei concetti non sono molto specifici. A volte anche negligenza pedagogica, caratteristiche non patologiche, sebbene pronunciate del carattere, e una varietà di malattie neuropsichiatriche sono a volte indicate come nervosismo da bambini.

Cercheremo di concretizzare questa espressione. Per nervosismo del bambino, intendiamo solo stati nevrotici o nevrosi.

Neurosi - un grande gruppo di malattie, combinate piuttosto arbitrariamente. Queste sono varie forme di disturbi, che interessano prevalentemente l'attività nervosa più elevata.

Una delle cause principali della nevrosi è lo stress eccessivo e la durata della tensione nel sistema nervoso, il superlavoro.

Vari fattori psico-traumatici giocano un ruolo significativo nello sviluppo della nevrosi: disagio familiare, una grave malattia di qualcuno vicino, incomprensione e maleducazione da parte di altri. Pertanto, dovremmo parlare, da un lato, della necessità di sviluppare in se stessi sin dalla tenera età la capacità di sopprimere le emozioni negative, coltivare l'autocontrollo, la tolleranza verso le persone e, dall'altro, la grande importanza di sviluppare qualità come sensibilità, tatto, attenzione, benevolenza, gentilezza.

Se pianifichiamo il processo di formazione del sistema nervoso del bambino, non saremmo in grado di ottenere una curva continua, dolcemente crescente. La maturazione del corpo non scorre uniformemente. I periodi di lento sviluppo progressivo si alternano a bruschi "salti", che sono caratterizzati da cambiamenti significativi nel comportamento del bambino - il risultato di una certa ristrutturazione che avviene nel corpo.

L'intensità speciale di questi cambiamenti è caratteristica di tre periodi di età: 3-5 anni, 7-9 anni, 12-15 anni. Questi periodi non sono senza ragione chiamati critici.

Lasciateci toccare le domande sul funzionamento del sistema nervoso, tenendo conto delle caratteristiche caratteristiche dell'infanzia.

Il lavoro del cervello è un rapporto complesso di due processi nervosi - eccitazione e inibizione. La capacità di utilizzare la frenata nel modo più efficiente non viene data dalla nascita e non si verifica immediatamente in un bambino. È migliorato per tutta la vita e costante interazione con l'ambiente. Ma "padroneggiare" il processo inibitorio si verifica nei bambini piuttosto lentamente. Durante tutto il periodo prescolare, l'eccitazione prevale sostanzialmente sull'inibizione.

Con l'arrivo all'asilo, la vita di un bambino cambia sia esternamente che internamente. Compaiono alcuni compiti e compiti, il livello dei requisiti aumenta, la cerchia degli amici si espande e il rapporto con la squadra diventa più complesso. Alcuni padroneggiano facilmente e rapidamente il nuovo ambiente, resistono facilmente al cambiamento del solito stereotipo. Altri percepiscono i cambiamenti che si sono verificati nelle loro vite, acutamente esacerbati. Questo accade con i bambini la cui sfera neuropsichica è troppo fragile e vulnerabile. Le richieste fatte sul bambino sono uno stimolo superstrong. Questo è dove può verificarsi un "guasto".

Un altro fattore che provoca una "rottura" sono i genitori che vogliono seguire la moda che si è diffusa al giorno d'oggi per insegnare al figlio o alla figlia, oltre al programma dell'asilo, alla musica e alla lingua straniera, alla danza e spesso senza tener conto degli interessi e delle attitudini del bambino, e soprattutto tenendo conto della sua capacità di far fronte senza perdite per la salute con questo grande volume di nuovi casi e attività.

Per prendere la decisione giusta in questo caso, i genitori devono valutare i pro ei contro. Devono sapere con certezza se questo carico aggiuntivo può essere fatto dal bambino.

All'asilo, un bambino viene addestrato per la scuola, ed è qui che riceve le prime capacità di contare, leggere e scrivere. Si può immaginare con quale eccitazione e responsabilità tocchi nuovi concetti per se stesso, come si rallegri e allo stesso tempo esiti dai suoi primi successi su questo percorso, quanto seriamente sia turbato e stia vivendo errori ed errori. E quanto sia necessario in questi casi un sottile approccio pedagogico al bambino, conoscenza della sua psicologia! Dopotutto, qualsiasi grido, parola incurante e anche solo un tono beffardo possono portarlo fuori da uno stato di concentrazione interiore. Il bambino dirige tutta la sua attenzione e tutti i suoi sforzi per l'adempimento del compito. Il suo corpo, in particolare il cervello, in questo momento è estremamente mobilitato, tutti i processi nervosi sono subordinati alla soluzione di un compito importante per lui. Spostando bruscamente la sua attenzione su un altro oggetto, trasferendo su un altro, se così si può dire, il ritmo del lavoratore abbatterà, distruggerà questo fuoco, si focalizzerà su un'azione specifica e potrebbe causare disordini nevrotici, manifestati più spesso nelle paure. E le paure hanno un effetto negativo sulla formazione del carattere, inibiscono la personalità del bambino, sopprimono la sua attività, l'iniziativa, rendono il bambino indifeso. La costante sensazione di depressione e timidezza associata all'esperienza della paura contribuisce all'emergere di un "crollo".

A causa delle suddette "interruzioni" negli anni prescolari, tali manifestazioni nevrotiche possono svilupparsi:

  • Le reazioni isteriche sono caratterizzate da un aumento dell'eccitabilità, frequenti cambiamenti dell'umore, una tendenza all'eccessiva fantasticheria e finzione, pronunciate simpatie e antipatie. Questi bambini sono estremamente esigenti, tutti si annoiano rapidamente. Se gli adulti rifiutano di soddisfare questo o quel desiderio di quel bambino, insiste ostinatamente, urla, cade a terra, li prende a calci;
  • La nevrosi di stati ossessivi (percezioni, ricordi, paure, azioni) sono pensieri persistenti di pericolo imminente, paura dell'infezione o battiti con la mano o il piede, salti su e giù più volte in un posto, lavarsi le mani senza fine, ripetere suoni, ecc.. Le azioni ossessive rappresentano una sorta di atto protettivo, con l'aiuto del quale il bambino allevia lo stress interno che è sorto in connessione con l'uno o l'altro pensiero ossessivo;
  • zecche - movimenti ripetitivi della mano, battito di ciglia, spasmi della testa o delle spalle. In alcuni casi, questi movimenti all'inizio sono utili: inutili, occasionalmente creando un inconveniente con un colletto troppo stretto, un cappuccio piccolo, capelli lunghi, ecc. Interferiscono. Questi atti motori sono fissi e diventano un'abitudine;
  • un lungo e persistente stato di paura può sorgere sotto l'influenza della paura, con un cambiamento inaspettato nell'ambiente familiare, problemi e litigi nella famiglia.

Cosa dovrebbero fare i genitori quando un bambino ha determinate manifestazioni nevrotiche?

  1. Prima di tutto, hai bisogno di una consulenza di esperti.
  2. Adottare varie misure restitutive: distribuzione razionale del lavoro e del tempo di riposo, pasti e dieta, passeggiate regolari all'aria aperta, modalità. Tutto ciò contribuisce a un dispendio energetico più economico e produttivo da parte di un bambino in età prescolare.
  3. Evita le richieste eccessive e la severità nel rapporto con il bambino. È noto che in quelle famiglie in cui regna uno stato d'animo sereno e calmo, dove si stabiliscono relazioni amichevoli, i bambini si sviluppano sia fisicamente che mentalmente molto meglio.
  4. I genitori e gli insegnanti devono costantemente ricordare che il loro atteggiamento verso i bambini dovrebbe essere sempre regolare e fermo. Il bambino è molto colpito da qualsiasi manifestazione di incoerenza nelle azioni degli anziani. Se proibisci qualcosa a un bambino, spiegane il motivo. Allo stesso tempo, il tono dovrebbe essere calmo, in nessun caso sono grida inaccettabili, insulti.

Molti genitori credono erroneamente che il rigore necessario nell'educazione sia ottenuto attraverso l'uso di punizioni. Vi assicuriamo che la severità non consiste nella punizione, ma nella fermezza delle richieste, in un tono di conversazione fermo, calmo, nella pazienza, nell'assenza di fretta!

Da SW. psicopedagogista

Fonte: articolo "Nervous Child" - Preschool Education No. 5, 1989

Adattamento all'asilo: come sopravvivere ai capricci e ai cattivi comportamenti del bambino

Come parlare con tuo figlio dell'asilo. Modalità scuola materna

Se tuo figlio va all'asilo questo autunno, probabilmente hai già cambiato la sua vita, avvicinandolo al regime del giardino, parlando molto della scuola materna. Oggi parleremo di come i genitori possono passare attraverso il periodo di adattamento del bambino all'asilo e quale comportamento del bambino deve prepararsi.

Capricci e cattivi comportamenti del bambino che è andato all'asilo

Tutti i bambini, iniziando ad andare all'asilo, il primo mese o due si sentono a disagio. I genitori dovrebbero sintonizzarsi sul fatto che durante il periodo di adattamento il bambino non sarà come se stesso. Molti bambini si comportano molto bene nella scuola materna, i loro assistenti non hanno lamentele su di loro. Ma quando tornò a casa, il bambino "d'oro" divenne ingestibile, senza fare le cose che aveva fatto perfettamente prima. Questo comportamento è comprensibile: nel giardino, il tuo bambino è disteso, mostrando i suoi migliori risultati, e la mamma ottiene il peggior comportamento.

Abbiamo già parlato di regressione temporanea, quando il bambino inizia a comportarsi come un bambino indifeso a causa del sovraccarico del sistema nervoso. Il nervosismo, il pianto, l'urlo, il rifiuto di compiere le azioni più semplici sulla propria volontà, irritano molto gli adulti e li spingono a sculacciarlo.

Il comportamento provocatorio del bambino è difficile da fare. Tuttavia, ricorda che i capricci sono principalmente una richiesta di amore e una maggiore attenzione da parte della madre. È semplicemente espresso in modo tale che la reazione materna può essere esattamente l'opposto.

In tali situazioni, il modello di interazione negativa tra madre e figlio inizia spesso a funzionare: cattivo comportamento - punizione - comportamento ancora peggiore - punizione più forte, ecc. Cerca di non rimanere intrappolato in questo circolo vizioso. Dai al tuo bambino più amore possibile, espresso in tua presenza, in contatto tattile, con parole gentili, giochi per età. Non allontanarti da un bambino che è diventato "pungente".

Quando gli attuali genitori iniziarono ad andare all'asilo, la vita fu organizzata in modo molto duro. La mamma aveva bisogno di andare a lavorare tra uno e mezzo o due anni e venire all'ora stabilita che spesso non aveva abbastanza forza per sopportare le mode infantili. I bambini senza parole lo capivano e semplicemente non osavano resistere.

I bambini moderni crescono in un ambiente più confortevole, quando molte mamme hanno l'opportunità di posticipare il loro lavoro. Pertanto, i bambini resistono alla pressione dei genitori. E gli adulti si arrabbiano perché causano rabbia in quelle situazioni in cui un bambino richiede attenzione e attenzione tanto quanto non ha mai ricevuto nella sua infanzia.

Non andare con il bambino in questa occasione. Il compito del genitore è quello di comprendere e accettare i sentimenti dei bambini, ma allo stesso tempo di piegare costantemente la sua linea, aiutando il bambino a superare il periodo di adattamento e affrontare la prima difficile situazione di vita.

Come parlare con tuo figlio dell'asilo

Quasi tutti i bambini vogliono andare all'asilo finché non ci sono stati più volte. Il fatto è che la maggior parte dei bambini ha aspettative completamente irrealistiche dal giardino. A loro sembra che questa sia una favolosa casa abitata da bambini carini che giocano e mangiano ogni sorta di chicche tutto il giorno.

Il fatto che la mamma non ci sia non è in qualche modo percepito in anticipo, in parte perché molti non hanno avuto un'esperienza del genere - essere senza mamma per molto tempo. Pertanto, parlando dell'asilo, dì al bambino la verità e solo la verità - forse non tutti, ma senza distorsioni.

Il bambino dovrebbe sapere in anticipo che i bambini grandi vanno in giardino. È cresciuto, è grande, quindi andrà all'asilo. In nessun caso non può essere spaventato dalla scuola materna come luogo in cui i bambini cattivi sono indicati. Al contrario, diciamo che quei bambini che piangono quando vengono portati all'asilo sono semplicemente piccoli.

Puoi chiedere a un bambino se è grande o piccolo. Risponderà certamente in grande. E grande e si comporta come grande. Almeno prova. Solo non prendere promesse da lui che sarà un bravo ragazzo. Ricorda: i bambini spesso non sono padroni del loro comportamento, sono in balia di sentimenti ed emozioni forti.

Adattamento all'asilo e alla nuova modalità casa

Si ritiene che per completare il periodo di adattamento siano necessari da uno a due mesi e mezzo di camminata continua nell'asilo. Se un bambino è malato e non va in giardino, è necessario riavviare il conteggio, dopo aver prima diviso il tempo che il bambino ha lasciato prima della malattia, di almeno due.

Se il bambino non va in giardino continuamente, non sarà in grado di comunicare con altri bambini che vi si recano costantemente. Considera che i bambini dell'età della scuola materna non amano quelli che sono molto fuori dal collettivo. Per i bambini in età prescolare, una routine quotidiana costante è estremamente importante, quindi camminare continuamente nel giardino e un tempo strettamente definito quando il bambino è portato a casa sono i fattori che ti aiuteranno a sopportare il periodo di adattamento con più calma.

Una forte riduzione del tempo trascorso con la madre impedisce al bambino di abituarsi all'asilo. Se non stai cercando di trovare il tempo per comunicare con il tuo bambino maturato, allora sarà molto più difficile per lui adattarsi. Molti buoni giardini chiudono presto, ma non rendono difficile la vita ai genitori. Semplicemente, gli organizzatori di questi giardini ritengono che sia molto importante che il bambino trascorra a casa non una o due ore prima di andare a dormire, ma molto di più.

La modalità ottimale per un bambino che va in giardino per il primo anno è tornare a casa subito dopo lo spuntino. E a casa, la sua vita dovrebbe assomigliare più strettamente al periodo fastidioso. È impossibile preservare completamente l'atmosfera fastidiosa, ma è molto importante che nel primo anno di cammino nel giardino non ci fossero serate piene di lezioni.

Al giorno d'oggi, i genitori spesso lo fanno. Il bambino ha mancato la casa mentre era in giardino, ma era ancora trascinato da qualche parte. L'opportunità di preservare l'atmosfera fastidiosa è quella di dare la serata da trascorrere a casa e tornare dopo il giardino, come se l'anno scorso: camminare con calma, tornare a casa tranquillamente, non correre da nessuna parte, non caricare con le cose di sviluppo, senza ballare. La serata dovrebbe essere calma e dedicata ai giochi.

Considerando tutti i fattori di adattamento sopra menzionati, diventa chiaro che il lavoro a tempo pieno non è il modo migliore per la madre di un bambino che recentemente è andato in giardino. È meglio posticipare l'uscita al lavoro a tempo pieno per sei mesi o un anno. Allora avrai la forza di aiutare il bambino a far fronte a tutte le difficoltà.

Ekaterina Burmistrova psicologa

Compra questo libro

Condividi la tua esperienza

Sezione: Badanti, scuole materne (adattamento all'asilo). Condividi la tua esperienza. Puoi dare alcuni premi per un buon comportamento, all'uscita. È necessario chiarire come annegare nel giardino. Il nostro sonno in pigiama solo brevemente in primavera e in autunno, quando il riscaldamento o spento o.

Dove correre.

Dove correre. Badanti, asili nido. Un bambino da 3 a 7. Educazione, alimentazione, regime giornaliero, frequenza della scuola materna e rapporti con gli operatori sanitari La situazione è questa: la figlia, 3 anni, è appena andata all'asilo, ha dato un forte adattamento e fa i capricci bellissimi in giardino.

Si offrono di portare un bambino di cinque anni meno frequentemente all'asilo a causa di cattivi comportamenti.

Discutere questioni di adozione, forme di organizzare i bambini in famiglie, allevare figli adottivi, il comportamento è terribile fin dal primo giorno e ora mi viene offerto di portarla meno spesso all'asilo.

Forte adattamento all'asilo.

Forte adattamento all'asilo.. Educazione. Un bambino da 3 a 7. Educazione, alimentazione, regime giornaliero, frequenza della scuola materna e rapporti con i badanti, la malattia e lo sviluppo fisico di un bambino Sezione: Istruzione (adattamento difficile all'asilo).

Dormire all'asilo

Dormire all'asilo. Kindergarten. Un bambino da 1 a 3. Allevamento di un bambino da un anno a tre anni: indurimento e sviluppo, alimentazione e malattia, routine e sviluppo quotidiani Tutto non è ancora male. Quasi non piange di separarsi (rimuove papà), suona un po 'lì, mangia, si addormenta e rapidamente.

DALL'AUTORE.
Bene, tu e il mostro mi avete presentato))
Perché sono stati lasciati fuori dalla vista: "Tutto non è ancora male, quasi non piange quando si separa (porta via papà), gioca un po 'lì, mangia, si addormenta da sola e velocemente"?
Sonya chiede al giardino. Lei è interessata lì. I progressi sono evidenti: ha avuto più contatti, ha iniziato a condividere giocattoli con altri bambini. lei è chiaramente bene là.
Sì, forse, non ho indicato tutte le sfumature del nostro adattamento, questo è il mio comune.
Ma secondo la tua logica, i bambini che, durante il periodo di adattamento, piangono nel DS, non dovrebbero essere portati lì?
Quindi cosa?
A giudicare dai nostri bambini del cortile, si ha l'impressione che non ci sia adattamento al giardino, che i bambini siano nati proprio lì). Sembra che anche nella conferenza.

Per argomento. Non so per certo se Sonya sta piangendo lì tutto il tempo. Vedo dalla finestra come Sonya è seduta sul divano e sta aspettando o sta camminando nel gruppo. Capisco che lei sta aspettando e vivendo. Ma è naturale. Ancora una volta, questo è solo dopo il sonno. PRIMA DI DORMIRE, TUTTO È BUONO!
Non ho fretta di lavorare, hai capito bene. Il tempo per un adattamento morbido è.

Forse ci sono ancora madri che hanno affrontato un problema simile all'asilo.

Un po 'corretto l'argomento.

Adattamento nella scuola materna

Adattamento nella scuola materna. Badanti, asili nido. Un bambino da 3 a 7. Educazione, alimentazione, modalità In due parole: la mia Darenka ricorda nel suo modo di comportarsi la ragazza Vensdey della "famiglia Adams".Un'altra persona non tocca mio figlio e un fiero miracolo poche ore prima di venire.

non vuole dormire all'asilo: ((

Badanti, asili nido. Un bambino da 3 a 7. Educazione, alimentazione, regime diurno, visita all'asilo nido e rapporti con i badanti, malattia e sviluppo fisico di un bambino da 3 a 7 anni. Sezione: Badanti, asili (se il bambino non vuole dormire all'asilo fa i capricci).

Nel giardino con le lacrime

Se il bambino non si è adattato dopo 3 mesi, viene preso in considerazione un tale adattamento.Se il bambino vede nel proprio piatto un cibo più o meno familiare, inizia rapidamente a mangiare.Molti genitori spaventano il bambino durante l'adattamento al giardino.

Suggerisco di familiarizzare con le raccomandazioni metodologiche. Spero di sentirmi meglio :)

-----"Andiamo all'asilo!" -----
Il tuo bambino andrà presto all'asilo per la prima volta. Certo, sei molto preoccupato di come reagirà ai cambiamenti della sua vita, se gli piacerà nel giardino, se presto si abituerà ad esso. Presentate molti problemi e provate a risolverli nella vostra immaginazione.
Quali sono i veri problemi che tu e il tuo bambino dovreste affrontare e come rendere più morbido il processo di adattamento?

Quando Nastya, che aveva appena tre anni, venne per la prima volta in giardino, sua madre, Oksana, non ne ebbe mai abbastanza di sua figlia: chiese di spogliarla rapidamente e incontrò il gruppo per vedere nuovi giocattoli. La mamma disse a Nastya: "Ciao, figlia!", Ma la ragazza non sentì nemmeno, quindi era occupata.
Quando due ore dopo mia madre venne da lei, Nastya giocò tranquillamente, e sembrava che non volesse nemmeno andarsene. Il giorno dopo, Oksana non si aspettava alcun problema, considerando che la figlia si era abituata immediatamente. Ma non era lì! Nastya ha organizzato una vera lotta nello spogliatoio, non si è lasciata spogliare, ha pianto e ha chiesto a sua madre: "Non andartene!" Ha resistito e non voleva entrare nel gruppo, ma poi l'insegnante è venuto in soccorso. Prese la ragazza tra le braccia e disse a Oksana di andare. Oksana ha lasciato uno stato d'animo completamente diverso rispetto a ieri. Venendo per sua figlia, la trovò con gli occhi macchiati di lacrime. Si è scoperto che lei era stata seduta in un angolo per tutto questo tempo, non aveva mangiato nulla e non si era nemmeno avvicinata ai giocattoli. Oksana si chiese se la sua decisione di dare il bambino al giardino fosse giusta e Nastya potesse abituarsi a questo?
Questa situazione è molto tipica. Molte madri, portando i bambini in giardino per la prima volta, sono sorpresi di quanto facilmente entrino nel gruppo e, a quanto pare, non sopravvivono affatto alle loro cure. Ma i giorni seguenti dimostrano che non tutto è così semplice e il bambino è molto preoccupato. Certo, ci sono bambini che piangono dal primo giorno. Ci sono anche bambini che davvero non piangono e corrono felicemente nel gruppo, sia nel primo che nei giorni successivi. Ma questi bambini sono pochissimi. Il resto del processo di adattamento non è facile.
L'adattamento è l'adattamento di un organismo al cambiamento delle condizioni esterne. Questo processo richiede molta energia mentale e spesso corre con la tensione, e persino con la sovraffaticamento delle forze mentali e fisiche del corpo.
È molto difficile per i bambini di qualsiasi età iniziare a frequentare un giardino, perché la loro intera vita sta cambiando radicalmente. I seguenti cambiamenti scoppiano letteralmente nella solita vita esistente di un bambino:
• regime giornaliero chiaro;
• assenza di parenti nelle vicinanze;
• contatto costante con i colleghi;
• la necessità di obbedire e obbedire a un estraneo a questa persona;
• una forte diminuzione dell'attenzione personale.

Chi è facile e chi è difficile
Alcuni bambini si adattano relativamente facilmente e gli aspetti negativi scompaiono entro 1-3 settimane. Gli altri sono un po 'più difficili, e l'adattamento può durare per circa 2 mesi, dopo di che la loro ansia è significativamente ridotta. Se il bambino non si è adattato dopo 3 mesi, tale adattamento è considerato difficile e richiede l'aiuto di uno psicologo.
Chi è più facile da adattare?

• Ai bambini i cui genitori li hanno preparati per visitare il giardino in anticipo, alcuni mesi prima dell'evento. Questa preparazione potrebbe consistere nel fatto che i genitori leggono storie favolose sulla visita all'asilo, giocando "asilo nido" con i giocattoli, passeggiando per l'asilo o sul suo territorio, dicendo al ragazzo che doveva andare lì. Se i genitori hanno usato l'opportunità e presentato il bambino in anticipo ai caregiver, sarebbe molto più facile per il bambino (specialmente se non vedesse questa zia per diversi minuti, ma fu in grado di parlare con lei e entrare nel gruppo mentre la madre era vicina).

• I bambini che sono fisicamente sani, vale a dire non avere malattie croniche o suscettibilità a frequenti raffreddori. Durante il periodo di adattamento, tutte le forze del corpo sono tese, e quando è possibile orientarle per abituarsi al nuovo, senza spendere nemmeno la lotta contro la malattia, questo è un buon "inizio".

• Bambini con competenze indipendenti. Questo condimento (almeno in un piccolo volume), l'etichetta della "ceramica", l'auto ingestione di cibo. Se il bambino è in grado di farlo, non spende la forza per impararlo con urgenza, ma usa le abilità già stabilite.

• Bambini la cui modalità è vicina alla modalità giardino. Un mese prima di visitare il giardino, i genitori dovrebbero iniziare a portare il regime del bambino a ciò che sta aspettando in giardino: 7:30 - alzarsi, lavarsi, vestirsi; 8:30 - tempo estremo per venire al giardino; 8:40 - colazione, 10:30 - passeggiata, 12:00 - ritorno dalla passeggiata, 12:15 - pranzo, 13:00 - 15:00 - pisolino, 15:30 - tè pomeridiano. Per alzarti facilmente al mattino, è meglio sdraiarsi non più tardi delle 20:30.

• Per i bambini la cui dieta è vicina a quella del giardino. Se il bambino vede sul piatto cibo più o meno familiare, inizia subito a mangiare in giardino, e mangiare e bere è la chiave per uno stato più equilibrato. La base della dieta è costituita da cereali, casseruole di ricotta e torte di formaggio, uova strapazzate, polpettine varie (carne, pollo e pesce), verdure al vapore e, naturalmente, zuppe.

È difficile per i bambini che non hanno incontrato una o più condizioni (più è difficile, più sarà difficile). È particolarmente difficile per i bambini che percepiscono il viaggio in giardino come una sorpresa a causa del fatto che i genitori non hanno ritenuto necessario parlarne. Ci sono situazioni in cui la visita di un asilo infantile inizia inaspettatamente per ragioni oggettive (ad esempio, a causa della grave malattia della nonna, che in precedenza aveva curato il bambino a casa). E, stranamente, è spesso difficile per quei bambini le cui madri (o altri parenti) lavorano nel giardino.

Forte adattamento all'asilo.

Adattamento alle condizioni dell'asilo. Psicologia infantile Psicologia infantile: comportamento infantile, paure, stati d'animo, scoppi d'ira. Beh, immaginati, il bambino ha vomitato, e poi mangia ancora. Se il bambino nel giardino non gli piace, mangerà dopo aver vomitato?

Vai in un altro asilo

Psicologia infantile: comportamento infantile, paure, stati d'animo, scoppi d'ira. Per me, la cosa principale era dire immediatamente onestamente che mia figlia non sarebbe tornata al vecchio asilo. Mi sono concentrato sui vantaggi di un nuovo giardino per mia figlia: una piscina, una casa per Barbie (per me ci sono molti vantaggi per me.

3 gradi di adattamento all'asilo e 8 consigli dello psicologo essenziale per migliorarlo

Quasi tutti i genitori prima o poi affrontano una situazione in cui i loro figli cresciuti sono costretti a fare conoscenza con la scuola materna. In questo momento, molte domande per adulti sorgono di fronte ai membri adulti della famiglia, ad esempio, come si svolgerà l'adattamento all'asilo, a quale età abbandonare il bambino all'asilo, come accelerare l'assuefazione alle mutate esigenze e condizioni.

Tali dubbi e ansie sono del tutto naturali, poiché per diversi anni un'istituzione prescolare diventerà, se non una seconda casa per un bambino, una parte essenziale della sua vita. Inoltre, la salute psicologica e fisica dei bambini dipende spesso dal successo dell'adattamento.

Ecco perché la domanda su come aiutare il bambino ad adattarsi alla squadra dell'asilo, dovrebbe riguardare i genitori anche prima del momento in cui le porte dell'EDP si aprono apertamente ai nuovi studenti. Proponiamo di studiare i principali problemi che possono sorgere prima di mamme e papà, così come i principali modi per risolverli.

Cos'è l'adattamento?

In termini generali, questo processo è l'adattamento di un individuo a un nuovo ambiente e condizioni. Tali cambiamenti hanno un impatto sulla psiche di qualsiasi persona, compresi i bambini, che sono costretti ad adattarsi al giardino.

È necessario capire più in dettaglio cos'è un adattamento all'asilo. Prima di tutto, è necessario dal bambino enormi costi energetici, in conseguenza dei quali l'organismo dei bambini è sovraccarico. Inoltre, è impossibile scontare le mutate condizioni di vita, vale a dire:

  • non ci sono mamme, papà e altri parenti nelle vicinanze;
  • deve seguire una chiara routine quotidiana;
  • bisogno di interagire con altri bambini;
  • la quantità di tempo dato a un bambino specifico diminuisce (l'insegnante comunica contemporaneamente con 15-20 bambini);
  • il bambino è costretto ad obbedire alle richieste degli altri adulti.

Quindi, la vita del bambino cambia radicalmente. Inoltre, il processo di adattamento è spesso irto di cambiamenti indesiderati nel corpo dei bambini, che sono espressi esternamente sotto forma di norme comportamentali disturbate e azioni "cattive".

Lo stato di stress in cui il bambino sta tentando di adattarsi alle mutate condizioni è espresso dai seguenti stati:

  • sonno disturbato - il bambino si sveglia con le lacrime e si rifiuta di addormentarsi;
  • riduzione dell'appetito (o della sua completa assenza) - il bambino non vuole provare piatti non familiari;
  • regressione delle abilità psicologiche - un bambino che per primo parla, sa vestirsi, usa le posate, va al piatto, "perde" abilità simili;
  • riduzione dell'interesse cognitivo - i bambini non sono interessati a nuovi accessori e pezzetti di gioco;
  • aggressività o apatia - i bambini attivi improvvisamente riducono l'attività, e soprattutto i bambini tranquilli mostrano aggressività;
  • diminuzione in immunità - nel periodo di adattamento di un bambino piccolo ad asilo infantile, la resistenza a malattie infettive diminuisce.

Gradi di adattamento

Il processo di adattamento del bambino nella scuola materna può procedere in modi diversi. Alcuni bambini hanno maggiori probabilità di abituarsi al cambiamento dell'ambiente, mentre altri si preoccupano a lungo dei genitori con reazioni comportamentali negative. È dalla gravità e dalla durata dei problemi di cui sopra che viene giudicato il successo del processo di adattamento.

Gli psicologi distinguono diversi gradi del processo di adattamento, caratteristico dei bambini in età prescolare.

Facile adattamento

In questo caso, il bambino si unisce alla squadra per bambini in 2 - 4 settimane. Questo adattamento è tipico per la maggior parte dei bambini ed è caratterizzato dalla scomparsa accelerata delle reazioni comportamentali negative. Puoi giudicare che il bambino si abitua facilmente all'asilo dalle seguenti caratteristiche:

  • senza lacrime e scoppi d'ira, entra e rimane nella stanza del gruppo;
  • guardando, l'insegnante guarda negli occhi;
  • in grado di esprimere una richiesta di aiuto;
  • prima viene in contatto con i coetanei;
  • in grado di occupare se stessi per un breve periodo;
  • si adatta facilmente alla routine quotidiana;
  • risponde adeguatamente ai commenti educativi di approvazione o di disapprovazione;
  • racconta ai genitori come hanno fatto il giardinaggio.

Dipendenza moderata

Quanto è lungo il periodo di adattamento nella scuola materna in questo caso? Non meno di 1,5 mesi. In questo caso, il bambino spesso soffre, manifesta reazioni negative pronunciate, ma è impossibile parlare del suo disadattamento e dell'incapacità di unirsi alla squadra.

Quando si osserva un bambino si può notare che:

  • difficilmente si separa da sua madre, piangendo un po 'dopo la separazione;
  • quando distrae, dimentica di separarsi e si unisce al gioco;
  • comunica con colleghi ed educatori;
  • aderisce alle regole e ai regolamenti espressi;
  • risponde adeguatamente ai commenti;
  • raramente diventa l'istigatore di situazioni di conflitto.

Adattamento pesante

I bambini con un pesante tipo di processo di adattamento sono piuttosto rari, ma possono essere facilmente trovati nella squadra dei bambini. Alcuni di loro mostrano un'aggressione aperta quando visitano l'asilo, altri si concentrano su se stessi, dimostrando il completo distacco da ciò che sta accadendo. La durata della dipendenza può variare da 2 mesi a diversi anni. Nei casi più gravi, parlano di totale disadattamento e l'impossibilità di visitare un'istituzione prescolare.

Le caratteristiche principali di un bambino con un alto grado di adattamento:

  • riluttanza a contattare coetanei e adulti;
  • lacrime, scoppi d'ira, stupore nel separarsi da parecchio tempo dai genitori;
  • rifiuto di entrare nella stanza dei giochi dallo spogliatoio;
  • riluttanza a giocare, mangiare, andare a letto;
  • aggressività o isolamento;
  • risposta inadeguata al suo indirizzo (lacrime o paura) da parte del caregiver.

Dovrebbe essere capito che l'assoluta incapacità alla scuola materna - un fenomeno estremamente raro, quindi è necessario contattare gli specialisti (psicologo, neurologo, pediatra) e insieme sviluppare un piano d'azione. In alcuni casi, i medici possono consigliare di posticipare una visita all'EDI.

Cosa influenza l'adattamento del bambino?

Quindi, il periodo di adattamento dei bambini nella scuola materna avviene sempre in modi diversi. Ma cosa influenza il suo successo? Tra i fattori più importanti, gli esperti includono le caratteristiche dell'età, la salute dei bambini, il grado di socializzazione, il livello di sviluppo cognitivo, ecc.

Età del bambino

Spesso, i genitori, cercando di andare sul posto di lavoro presto, mandano il bambino all'asilo all'età di due o anche prima. Tuttavia, il più delle volte, un tale passo non porta alcun beneficio speciale, dal momento che un bambino non è ancora in grado di interagire con i suoi coetanei.

Riguarda il cosiddetto periodo di crisi di tre anni. Non appena il bambino attraversa questa fase, il suo livello di indipendenza aumenta, la sua dipendenza psicologica dalla madre diminuisce, quindi è molto più facile per lui separarsi da lei per diverse ore.

Perché non correre con l'invio di un bambino alla scuola materna? All'età di 1 - 3 anni, la formazione delle relazioni genitore-figlio e l'attaccamento alla madre. Ecco perché la separazione prolungata da quest'ultimo causa una rottura nervosa nel bambino e viola la fiducia fondamentale nel mondo.

Inoltre, è impossibile non notare la maggiore indipendenza dei bambini di tre anni: hanno, di regola, l'etichetta della ceramica, sono in grado di bere da una tazza, alcuni bambini stanno già cercando di vestirsi. Tali abilità facilitano notevolmente la dipendenza dal giardino.

Condizioni di salute

I bambini con gravi malattie croniche (asma, diabete, ecc.) Spesso incontrano difficoltà con la dipendenza a causa della natura dell'organismo e un maggiore legame psicologico con i loro genitori.

Lo stesso vale per i bambini che si ammalano spesso per molto tempo. Quindi i bambini richiedono condizioni speciali, carichi ridotti e supervisione medica. Questo è il motivo per cui gli esperti raccomandano di darli successivamente all'asilo, tanto più a causa della penosità della visita al Dow è disturbato.

I principali problemi di adattamento dei bambini malati nella scuola materna:

  • una diminuzione ancora maggiore dell'immunità;
  • aumento della suscettibilità alle infezioni;
  • aumento della labilità emotiva (periodi di pianto, stanchezza);
  • il verificarsi di insolita aggressività, aumento dell'attività o, al contrario, lentezza.

Grado di sviluppo psicologico

Un altro punto che può impedire una dipendenza efficace dall'educazione prescolare è una deviazione dagli indicatori medi dello sviluppo cognitivo. Inoltre, sia il ritardo mentale che le doti possono portare a un disadattamento.

Nel caso del ritardo mentale, vengono utilizzati speciali programmi di correzione per colmare le lacune nella conoscenza e aumentare l'attività cognitiva dei bambini. In condizioni favorevoli, tali bambini in età scolare raggiungono i loro coetanei.

Il bambino dotato, sorprendentemente, rientra anche nel gruppo a rischio, perché le sue capacità cognitive sono superiori a quelle dei suoi pari, inoltre, può incontrare difficoltà con la socializzazione e la comunicazione con i compagni di gruppo.

Livello di socializzazione

L'adattamento di un bambino all'asilo implica un aumento dei contatti con i pari e gli adulti non familiari. Allo stesso tempo, c'è una certa regolarità - piuttosto, bambini la cui cerchia sociale non si limita a genitori e nonne abituarsi alla nuova società.

Quei bambini che hanno raramente interagito con altri bambini, al contrario, sono difficili da adattare alle mutate condizioni. Scarse abilità comunicative, incapacità a risolvere situazioni di conflitto provoca un aumento di ansia e porta alla mancanza di volontà di frequentare la scuola materna.

Naturalmente, questo fattore dipende in gran parte dagli insegnanti. Se il caregiver va d'accordo con il bambino, l'adattamento si accelera notevolmente. Ecco perché, se c'è una tale opportunità, dovresti iscriverti al gruppo all'insegnante, il cui feedback è spesso positivo.

Fasi di adattamento di un bambino piccolo all'asilo

L'adattamento dei bambini è un processo non uniforme, pertanto gli esperti distinguono diversi periodi caratterizzati dalla gravità delle reazioni negative. Certo, questa separazione è piuttosto arbitraria, ma aiuta a comprendere quanto sarà efficace la dipendenza.

Il primo stadio è acuto. La sua caratteristica principale è la massima mobilizzazione del corpo del bambino. Il bambino è costantemente eccitato e teso, non sorprende che genitori e insegnanti osservino pianto, nervosismo, malumore e persino isteria.

Oltre ai cambiamenti psicologici, anche i cambiamenti fisiologici possono essere rilevati. In alcuni casi, vi è un aumento o diminuzione della frequenza cardiaca, indicatori della pressione sanguigna. Aumenta la suscettibilità alle infezioni.

La seconda fase è chiamata moderatamente acuta, poiché la gravità delle reazioni negative è ridotta e il bambino si adatta alle condizioni mutate. C'è una diminuzione dell'eccitabilità e del nervosismo del bambino, un miglioramento dell'appetito, del sonno e della normalizzazione della sfera psico-emotiva.

Il terzo stadio - compensato - stabilizza le condizioni del bambino. Nel periodo di adattamento finale, c'è un completo ripristino delle reazioni psicofisiologiche, il bambino entra con successo nella squadra. Inoltre, può acquisire nuove abilità, ad esempio usando un piatto o vestendosi.

Come adattare un bambino all'asilo? 6 abilità utili per il kindergartener

Al fine di rendere il processo di abituarsi ad avere il maggior successo possibile, in modo rapido e indolore, gli esperti consigliano in anticipo di impartire alla futura scuola materna le competenze più importanti. Ecco perché i genitori dovrebbero sapere che cosa è desiderabile insegnare a un bambino che va all'asilo.

  1. Indossare e spogliarsi indipendentemente. Idealmente, i bambini di tre anni dovrebbero già togliere il costume da bagno, calzini, collant, indossare una maglietta e una camicetta, giacca. Con i fermagli può essere difficile, ma è necessario abituarli a loro. Per fare questo, è possibile acquistare giocattoli, allacciatura. Inoltre, appendi le foto con una sequenza di vestiti nella stanza (possono essere scaricate gratuitamente su Internet).
  2. Usa un cucchiaio / forchetta. La capacità di dipendenza contribuisce alla capacità di maneggiare le posate. Per questo è necessario rinunciare a bere vasi, bottiglie, versamenti che non contribuiscono alla maturazione precoce.
  3. Chiedi e vai al piatto. Si dovrebbe sbarazzarsi dei pannolini già all'età di un anno e mezzo, tanto più che la capacità di chiedere e andare al vaso notturno semplificherà significativamente l'adattamento, poiché il bambino si sentirà più sicuro tra i compagni esperti.
  4. Per percepire cibi diversi. Molti bambini di tre anni sono caratterizzati da selettività nel cibo. Idealmente, i genitori dovrebbero portare il loro menu principale più vicino a Sadikovsky. Quindi la colazione e il pranzo in età prescolare non assomigliano a una guerra tra bambini e badanti.
  5. Connettiti con gli adulti. Molto spesso puoi sentire il peculiare discorso del bambino, che è comprensibile solo alla madre. Alcuni bambini generalmente comunicano con gesti, credendo giustamente che i genitori capiranno tutto. Prima dell'asilo dovrebbe seguire il declino delle parole e dei gesti borbottanti.
  6. Gioca con i bambini. Al fine di migliorare le capacità comunicative del bambino, è necessario presentarlo alla squadra dei bambini più spesso. Gli psicologi sono invitati a visitare regolarmente famiglie con bambini piccoli, a camminare su campi da gioco, a giocare nella sandbox.

Il consiglio dello psicologo: 6 parla dell'asilo

Il consiglio ai genitori sull'adattamento dei bambini spesso include consigli per parlare di più con il bambino riguardo all'istituzione prescolastica. Solo come fare bene e cosa devi parlare con il bambino per alleviare la dipendenza dal futuro?

  1. Spiegare nel modo più semplice possibile cos'è un asilo nido, perché i bambini vanno lì, perché è così importante visitarlo. L'esempio più semplice: "Sadik è una grande casa per i bambini che mangiano, giocano e camminano insieme mentre i loro genitori lavorano".
  2. Dì a tuo figlio che l'asilo è una specie di lavoro per bambini. Cioè, la madre lavora come insegnante, dottore, manager, padre - un militare, un programmatore, ecc., E il bambino "lavorerà" come un bambino in età prescolare, perché è diventato abbastanza adulto.
  3. Ogni volta, passando dall'asilo, non dimenticare di ricordarti che dopo un po 'il bambino potrà anche camminare qui e giocare con altri bambini. In sua presenza, puoi anche dire ai tuoi interlocutori quanto sei orgoglioso della scuola materna appena fatta.
  4. Parlate dell'asilo diurno per eliminare la paura e l'insicurezza. Lascia che il bambino non ricordi tutto a causa dell'età, ma saprà che dopo colazione ci saranno giochi, poi passeggiate e un breve sonno.
  5. Non dimenticare di dire a chi può rivolgersi il bambino, se improvvisamente vuole acqua o in bagno. Inoltre, discretamente, chiarisci che non tutte le richieste verranno eseguite immediatamente, poiché è importante che i caregiver tengano traccia di tutti i bambini contemporaneamente.
  6. Condividi la tua storia pre-scuola. Sicuramente hai conservato le foto degli spettacoli del mattino, dove reciti poesie, giochi a bambole, vai con i tuoi genitori all'asilo, ecc. L'esempio dei genitori consente al bambino di abituarsi più facilmente all'asilo.

Lezioni con i bambini nella preparazione all'asilo

Il gioco di ruolo e l'ascolto di fiabe - l'intrattenimento preferito dei bambini piccoli. Pertanto, il consiglio di uno psicologo include spesso articoli come lezioni e fiabe per adattarsi con successo all'asilo. Lo scopo di questi giochi è di informare il bambino in modo rilassato con il regime e le regole dell'asilo.

Arruolare il "supporto" di giocattoli per bambini - bambole, orsacchiotti. Lascia che l'adorata fidanzata di plastica diventi la badante, l'orsacchiotto e il robot - gli asili della scuola materna che frequentano la scuola materna.

Inoltre, le lezioni dovrebbero essere ripetute quasi tutto il giorno del futuro bambino in età prescolare. Cioè, l'orsacchiotto è arrivato all'asilo, ha salutato l'zia-insegnante, ha baciato la mamma e ha iniziato a giocare con altri bambini. Poi fece colazione e iniziò a studiare.

Un'altra opportunità per facilitare l'adattamento al giardino è l'uso di mezzi improvvisati: una presentazione, cartoni animati e una raccolta di poesie sulla scuola materna. Tali materiali innovativi utili adattano i bambini non peggio, e talvolta meglio delle storie ordinarie.

Raccomandazioni per i genitori su come facilitare la separazione dal bambino

Di solito, all'età di tre anni, i bambini vengono rilasciati abbastanza facilmente dalle madri e da altri adulti significativi, perché, come abbiamo già notato, in questa fase c'è un desiderio naturale di essere indipendenti, indipendenti dai genitori.

Tuttavia, ci sono situazioni in cui un bambino e una madre diventano quasi un singolo organismo. Per questo motivo, l'adattamento di un bambino all'asilo può essere significativamente più complicato e aumenta anche la probabilità di un completo disadattamento.

Idealmente, è necessario insegnare il bambino all'assenza dei genitori in modo coerente e anticipato. Eppure è possibile in breve tempo ridurre la dipendenza psico-emotiva dei bambini dalla madre. Considera il consiglio di base ai genitori di professionisti esperti.

Azioni necessarie

  1. Cerca di coinvolgere nell'interazione con il papà bambino e altri parenti stretti. Più il bambino sarà in contatto con altri adulti (e non solo con la madre), più sarà facile abituarsi al caregiver.
  2. Dopo questo, presenta il bambino ai tuoi amici. All'inizio, giocano con il bambino di fronte ai loro genitori in modo che possa tranquillamente sentirsi accanto ad adulti non familiari. Con il bambino adattato sarà più facile andarsene.
  3. Il prossimo stadio: esci in strada. È necessario spiegare al bambino che la madre lascerà il negozio mentre la nonna o la zia familiare racconteranno una fiaba interessante. Non hai bisogno di chiedere un permesso al figlio, fallo sapere.
  4. Abitua costantemente il bambino all'idea di dover stare da solo nella stanza. Puoi cucinare la cena mentre il bambino sta giocando nell'asilo. Quindi queste regole possono essere applicate durante una lezione nella sandbox o durante una passeggiata.
  5. Non chiamare il tuo bambino timido, faggio, ruggito, piagnucolone, coda e altre parole sgradevoli. Al contrario, il più spesso possibile dire a lui e agli altri come è il tuo comunicativo, socievole e allegro.

Azioni inutili

  1. Non puoi scappare dal bambino in segreto, anche se in questo momento è seduto con sua nonna. Trovando la perdita di sua madre, lui, in primo luogo, sarà seriamente spaventato, e in secondo luogo, inizierà a piangere e urlare ai prossimi tentativi dei genitori di andarsene.
  2. Non è consigliabile lasciare il bambino da solo nell'appartamento, soprattutto se è caratterizzato da maggiore ansia e ansia. Inoltre, i bambini piccoli anche in pochi minuti riescono a trovare "avventure" anche nella casa più sicura.
  3. Non dovresti incoraggiare tuo figlio con delizie e giocattoli per permetterti di andartene. Se questo sarà praticato, il bambino e nella scuola materna richiederà letteralmente incoraggiamento materiale ogni giorno.

Consigli per i genitori dal Dr. Komarovsky

Una visita ad un'istituzione prescolare è la condizione più importante per il pieno sviluppo di un bambino. Come facilitare questo periodo? Puoi ascoltare l'opinione di famosi esperti - insegnanti, psicologi e pediatri. Komarovsky parla molto e spesso delle caratteristiche dell'adattamento di successo all'asilo. Scopriamo le principali raccomandazioni del famoso giornalista televisivo:

  • Inizia la scuola materna in un momento in cui la madre non è ancora tornata al lavoro. Se il bambino improvvisamente prende un raffreddore, il genitore sarà in grado di prenderlo dall'asilo e stare con lui per una settimana o due;
  • È meglio adattare i bambini all'asilo in determinate stagioni - estate e inverno. Ma la bassa stagione - non è il momento migliore per iniziare a visitare l'asilo, perché aumenta la probabilità di prendere il raffreddore;
  • Non ci saranno informazioni superflue su come l'adattamento si svolge in un particolare asilo nido. È possibile che i caregiver pratichino l'alimentazione forzata o avvolgano eccessivamente i bambini per le passeggiate.

Per consentire un adattamento accelerato nella scuola dell'infanzia, Komarovsky consiglia di seguire alcune raccomandazioni importanti:

  • ridurre i requisiti per il bambino nelle fasi iniziali di abituarsi all'istituzione prescolare. Anche se si comporta male, bisogna essere indulgenti;
  • Assicurati di preparare il tuo bambino per l'espansione dei contatti sociali con l'aiuto di passeggiate più frequenti e lunghe, giocando nella sandbox.
  • assicurati di impegnarti a migliorare l'immunità. Se il sistema di difesa del corpo migliora, il bambino diventerà meno malato, quindi la dipendenza passerà molto più velocemente.

Cosa succede se l'adattamento all'asilo è già iniziato?

Quindi, il bambino ha già iniziato ad andare all'asilo, ma semplicemente non aspetta la fine della dipendenza. Il successo dell'adattamento del bambino all'asilo, la cui consulenza è data da psicologi e medici, si trova nella posizione attiva dei genitori. Come puoi aiutare tuo figlio?

  1. Non dare immediatamente al bambino un giorno intero. È meglio effettuare una transizione graduale dalla modalità abituale alle condizioni mutate, cioè, dare il bambino per primo per un paio d'ore, e solo allora aumentare la durata della permanenza nella scuola materna.
  2. Assicurati di mostrare sincero interesse per ciò che il bambino stava facendo nella scuola materna. Se ha accecato qualcosa, disegnato, incollato, dovresti lodarlo e metterlo sullo scaffale.
  3. Studiare tutte le informazioni fornite da un insegnante di scuola materna o uno psicologo. Di solito nel gruppo imposta la cartella "Adattamento del bambino all'asilo".
  4. Dovresti anche comunicare più spesso con i caregiver che compilano regolarmente un foglio di adattamento, un modulo speciale per visitare un asilo e anche uno psicologo compila una mappa per ogni bambino nella scuola materna.
  5. Non preoccuparti troppo se il bambino dopo l'asilo sembra stanco o sparuto. Certo, estranei, nuove conoscenze - questo è uno stress serio per il corpo di un bambino. Lascia che il bambino riposi e dorma.
  6. Affinché i bambini si adattino al più presto, è necessario limitare l'aumento dei carichi emotivi. Gli psicologi consigliano di non frequentare l'intrattenimento di massa; cartoni animati e visualizzazione di varie immagini, anche i video devono essere limitati.
  7. Se il bambino ha determinate caratteristiche psico-emotive o fisiologiche (comportamento iperattivo, problemi di salute), questo dovrebbe essere segnalato al team di insegnamento e medico.
  8. Lacrime e scoppi d'ira - questa è una "presentazione", progettata per la mamma. Questo è il motivo per cui gli esperti consigliano ai genitori di scortare un bambino all'asilo, perché il sesso più forte di solito reagisce più strettamente a un simile comportamento manipolativo.

Memo per i genitori: l'adattamento del bambino all'asilo e gli errori principali

Quindi, sono state descritte le regole di base per migliorare l'adattamento dei bambini all'istituzione prescolare. Tuttavia, nessuno dei genitori è immune da azioni errate. Ecco perché è necessario approfondire gli equivoci più comuni:

  • confronto con altri bambini. Ci adattiamo tutti in modi diversi. Questo è il motivo per cui non si dovrebbe confrontare il bambino con i suoi coetanei, che si abituano alla squadra dei bambini e al caregiver molto più velocemente;
  • inganno. Non c'è bisogno di promettere al bambino che lo raccogli in un'ora, se prevedi di tornare solo la sera. Tali promesse dei genitori porteranno il bambino a sentirsi tradito;
  • giardino di punizione. Non dovresti punire un bambino per un soggiorno più lungo in un'istituzione prescolare se è abituato ad essere in un asilo nido solo poche ore. Questo porterà solo ad una maggiore avversione per il giardino;
  • "Corrompere" dolci e giocattoli. Alcune mamme e papà corrompono i bambini in modo che si comportino bene in età prescolare. Di conseguenza, il bambino ricatterebbe ulteriormente gli adulti, chiedendo loro doni ogni giorno;
  • partenza per il bambino malato dell'asilo. Durante il periodo di adattamento, qualsiasi raffreddore può permanentemente sbaragliare un bambino da una carreggiata, quindi, un bambino in età prescolare non dovrebbe essere portato via all'asilo in caso di indisposizione, altrimenti c'è il rischio di aumentare i sintomi della malattia.

In conclusione

L'asilo e l'adattamento sono spesso concetti inseparabili, quindi la dipendenza dall'educazione prescolare non dovrebbe essere considerata come una sorta di male assoluto e negativo. Al contrario, tale processo è abbastanza utile per il bambino, in quanto lo prepara per i futuri cambiamenti nella vita - scuola, istituzione, relazioni familiari.

Di solito il bambino si abitua all'asilo per un paio di mesi. Ma se le condizioni del bambino non si stabilizzano nel tempo e sorgono nuovi problemi psicologici (aggressività, ansia, iperattività), devi assolutamente parlare con uno psicologo del disadattamento.

Se il problema non viene risolto in alcun modo, può essere utile considerare la questione di una visita successiva all'asilo. La nonna può stare con il bambino per diversi mesi? Questa sarà probabilmente la migliore via d'uscita da questa situazione. Adattamento riuscito al giardino!

Inoltre, Sulla Depressione