La relazione tra l'uso di psicostimolanti e lo sviluppo della psicosi

I disturbi mentali, come la schizofrenia, sono caratterizzati da sintomi quali allucinazioni, linguaggio e comportamento non organizzati

Problemi psichiatrici con psicostimolanti

L'uso costante di psicostimolanti come la cocaina o le anfetamine provoca considerevoli danni alla salute del consumatore. I problemi psichiatrici sono una conseguenza molto grave dell'abuso di cocaina, che si verifica in circa il 75% dei casi di uso cronico, sebbene non sia chiaro se la patologia mentale sia una conseguenza dell'abuso di droghe o abbia iniziato a svilupparsi prima. Infatti, le persone che soffrono di malattie mentali hanno maggiori probabilità di diventare dipendenti.

L'abuso prolungato di cocaina è associato a un gran numero di problemi psicopatologici, come ansia, irritabilità, attacchi di panico, depressione, disturbi affettivi e sessuali.

Inoltre, vi sono prove che l'abuso di tali sostanze è associato a un maggior rischio di psicosi in persone che inizialmente non hanno problemi mentali. Ad esempio, dopo la seconda guerra mondiale, è stato osservato un gran numero di psicosi diagnosticate, che sono state causate da ripetute iniezioni di anfetamina.

Qual è la psicosi indotta causata da stimolanti?

I disturbi mentali, come la schizofrenia, sono caratterizzati da sintomi, tra cui allucinazioni, linguaggio e comportamento non organizzati. Sono considerati sintomi positivi. Ci sono anche sintomi negativi, come la catatonia e l'ottusità emotiva. Questi sintomi influenzano diverse aree di attività: lavoro, relazioni e cura di sé. Esistono vari sottotipi di schizofrenia. Molti pazienti possono essere attribuiti a uno di questi sottotipi: schizofrenia paranoide, schizofrenia catatonica e schizofrenia disorganizzata. Di solito l'esordio del disturbo è notato nell'adolescenza o nella prima età adulta, ma i primi segni di schizofrenia possono essere visti anche prima. In alcuni casi, tuttavia, i sintomi sembrano presentare segni preliminari dopo un lungo periodo di abuso di stimolanti. Quindi parliamo di psicosi indotta causata da stimolanti.

La cocaina è uno dei farmaci stimolanti che possono causare un disturbo psicotico. Secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali (DSM-IV), la diagnosi di psicosi indotta da cocaina viene formulata quando si osservano sintomi psicotici in eccesso rispetto a quelli comunemente riscontrati durante i sintomi di intossicazione o astinenza. Durante questi periodi possono verificarsi allucinazioni o delusioni, ma la loro durata e intensità sono molto inferiori rispetto a casi di un episodio psicotico. Pertanto, le psicosi causate dagli stimolanti dovrebbero essere distinte dalle immagini cliniche, in cui prevalgono le delusioni e la confusione, che appaiono dopo la somministrazione di dosi elevate di stimolanti o durante i sintomi di astinenza.

La schizofrenia paranoide è uno dei disturbi più comuni negli utilizzatori di cocaina. Di solito appaiono deliri paranoici, allucinazioni uditive o tattili. Le persone con dipendenza da cocaina e disturbo psicotico di solito mostrano un comportamento aggressivo insieme a idee deliranti. In un gran numero di casi, questa patologia persiste per diversi mesi e diventa addirittura permanente.

La psicosi narcotica, che ricorda la schizofrenia paranoide, può verificarsi con la somministrazione ripetuta di dosi elevate di altri psicostimolanti, come l'anfetamina e la metanfetamina. Come si sviluppa lo stato psicotico causato dall'uso di anfetamina, può verificarsi una recidiva in risposta allo stress psicologico senza ulteriore uso di anfetamina, rendendo la malattia difficile da distinguere dalla schizofrenia.

Si ritiene che l'uso ripetuto di stimolanti porti a cambiamenti chimici nel sistema nervoso centrale, in particolare nel sistema dopaminergico. L'esatto meccanismo con cui gli stimolanti provocano la psicosi è sconosciuto, ma è stata identificata una somiglianza tra i cambiamenti comportamentali causati da stimolanti indotti da psicosi e schizofrenia.

La sensibilizzazione comportamentale è un comportamento progressivo e prolungato causato da certi stimolanti. Non abbiamo una chiara comprensione dei meccanismi di base di questo fenomeno. Tuttavia, è associato ad un aumento del rilascio di dopamina, che si verifica anche nei pazienti schizofrenici che non usano droghe. Inoltre, lo sviluppo di farmaci antipsicotici in passato si basa sulle loro proprietà di blocco dei recettori dopaminergici. Una delle ipotesi che spiegano la sensibilizzazione comportamentale suggerisce che un aumento del rilascio di dopamina porta ad un aumento della risposta comportamentale allo stimolante. Tuttavia, alcuni ricercatori hanno concluso che il livello di dopamina negli animali rimane invariato o diminuisce con le somministrazioni ripetute dello stimolante. Pertanto, non è stata stabilita una relazione causale esatta tra il cambiamento nel rilascio di dopamina e la sensibilizzazione comportamentale.

Pertanto, nonostante la capacità dei farmaci stimolanti di indurre o esacerbare i sintomi psicotici, ci sono altri sistemi neurali, come i sistemi glutammatergico, serotoninergico e noradrenergico, che possono anche influenzare i percorsi dopaminergici.

La psicosi da cocaina suggerisce che la sensazione di euforia all'inizio possa essere causata da un alto livello di dopamina della norepinefrina, quindi questo livello diminuisce, portando a effetti psicogeni.

Come già accennato, ci sono molte somiglianze tra psicosi causate da stimolanti e schizofrenia, il che rende difficile distinguere un disturbo da un altro. Questo è particolarmente difficile perché le persone con schizofrenia tendono ad abusare di droghe, quindi l'origine del disturbo non è sempre chiara.

A causa della somiglianza dei sintomi, è stato suggerito che i meccanismi che causano entrambi i disturbi possano essere gli stessi. Se questo fosse vero, allora la psicosi potrebbe essere un modello utile per la schizofrenia, che gli permetterebbe di esplorare la sua base neurobiologica, così come i suoi aspetti cognitivi. Gli stimolanti potrebbero essere somministrati agli animali per studiarne il cervello e il comportamento. La domanda è che i cambiamenti che avvengono nel cervello di un tossicodipendente che assume stimolanti sono pressoché identici a quelli di uno schizofrenico non farmacologico.

Ci sono alcuni aspetti di entrambi i disturbi che indicano importanti somiglianze tra di loro. Uno di questi è che l'introduzione di stimolanti porta ad un peggioramento dei sintomi positivi nei pazienti con schizofrenia, che è paragonabile alla prevalenza generale di sintomi positivi nella psicosi. Inoltre, entrambi i tipi di terapia - trattamento per tossicodipendenza e disturbi mentali - sono di solito effettuati con gli stessi farmaci antipsicotici che alleviano o addirittura eliminano i sintomi psicotici.

Jacob Hiller Clinic http://www.doctorhiller.com/

I commenti sono temporaneamente disabilitati.

Ecoportal non garantisce l'accuratezza dei materiali. La posizione dell'Ekoportal potrebbe non coincidere sempre con la posizione indicata nel materiale. Ecoportal non è responsabile per eventuali errori, nonché per eventuali azioni intraprese sulla base di questi materiali.

© ECOportal 2002-2012

I diritti d'autore dei materiali appartengono al portale ecologico russo, ad eccezione di quelli in cui l'autore è chiaramente indicato. Quando si citano tutti i materiali in toto o in parte, è obbligatorio un collegamento al portale ecologico russo. Tutte le proposte per il sito inviano un amministratore e-mail.

Schizofrenia da farmaci

Cos'è la schizofrenia e come liberarsene,

o Note di un pazzo, o trattato sulla droga più economica e più pericolosa

Le informazioni utili offerte alla vostra attenzione sono il risultato di molti anni di osservazioni e riflessioni dell'autore di questa brochure.

La schizofrenia è una malattia difficile e misteriosa che porta molto dolore. Gli scienziati non sono ancora in grado di capire la causa della schizofrenia e questo complica notevolmente la ricerca di trattamenti efficaci. La popolazione conosce poco di questa malattia. La letteratura disponibile su questo argomento non risponde a molte domande. Una misteriosa malattia genera molti pregiudizi e superstizioni attorno a lui. Gli atteggiamenti verso i pazienti nella società sono negativi, simili agli atteggiamenti nei confronti dei pazienti con lebbra. Anche se, in tutta onestà, va notato che alcuni pazienti nel periodo di esacerbazione della malattia commettono atti antisociali brutti, che mettono gli altri intorno ad un atteggiamento ostile nei confronti delle persone con schizofrenia.

In questa brochure troverai la risposta alla domanda su cos'è la schizofrenia. Spero che questo aiuti i malati e le loro famiglie nella lotta contro la malattia, accelererà la ricerca sulla ricerca di nuovi metodi di trattamento efficaci.

L'analisi dei dati scientifici disponibili e i risultati delle nostre osservazioni hanno portato alla conclusione che la schizofrenia è una sorta di dipendenza da droghe. Un paziente schizofrenico causa al suo corpo una droga. Questa affermazione, a prima vista, sembra a molti non plausibile. Per convincere gli scettici, userò le citazioni di libri famosi. (Le citazioni selezionate contengono una quantità di informazioni preziose che di solito non vengono notate. Nel contesto delle idee proposte, queste informazioni diventeranno facilmente accessibili.)

Questo è ciò che è scritto nel libro "Schizofrenia" del famoso psichiatra americano E. Fuller Torrey.

"È risaputo che molti farmaci usati a causa dei loro effetti sulla psiche possono produrre sintomi simili alla schizofrenia. Anche dopo aver assunto una droga relativamente debole come la marijuana, una persona può provare strane sensazioni somatiche, perdere il senso dei confini del suo corpo e mostrare segni di delusioni paranoiche. Ci sono persino persone che hanno smesso di usare la marijuana proprio perché dopo ogni boccata hanno vissuto uno spiacevole stato paranoide. Farmaci più forti, come l'LSD e gli psicostimolanti, di solito provocano allucinazioni (sebbene più spesso visive che uditive), delusioni e disturbi del pensiero. A volte questi sintomi sono così gravi che una persona deve essere ricoverata in ospedale, e se non si sa che è un tossicodipendente, potrebbe essere erroneamente diagnosticato con schizofrenia. I sintomi particolarmente vicini alla schizofrenia si verificano quando si assumono anfetamine (psicostimolanti). "

La somiglianza di un paziente schizofrenico e di un tossicodipendente è ben nota. C'è anche una somiglianza interna, esperienze simili, sensazioni. Citazione dallo stesso libro.

"Molte descrizioni dei primi giorni della schizofrenia parlano di una condizione insolitamente elevata, di solito chiamata sensazione di esaltazione. Tale esaltazione è anche inerente ai disordini maniaco-depressivi e alla tossicodipendenza. Un paziente descrive questa condizione come segue:

"All'improvviso tutto il mio essere era pieno di luce e amore, in qualche modo provenendo dal profondo di un senso di gioia e reattività. Sono stato afferrato da uno stato di profonda conoscenza di sé e illuminazione. Cosa puoi dire di lui? È come un cielo blu, senza nuvole, abbagliante, pieno di caldo sole accarezzante. "

Sappiamo che il risultato di tali stati di esaltazione per un tossicodipendente è il verificarsi dell'attaccamento più grave a un farmaco. È naturale presumere che un paziente schizofrenico, dopo condizioni così elevate, sviluppi attaccamento alla malattia. Sfortunatamente, nella letteratura psichiatrica non ho trovato alcuna menzione dell'attaccamento di pazienti schizofrenici alla loro malattia. Come se un tale fenomeno non esistesse. Ma, secondo le mie osservazioni, esiste. Conferma della correttezza delle loro osservazioni trovate in Cechov.

"Ha stretto saldamente la testa e ha parlato con angoscia: perché, perché mi hai trattato? Preparazioni di bromuro, pigrizia, bagni caldi, supervisione, timore spensierato per ogni sorso, per ogni passo - tutto questo alla fine mi porterà all'idiozia. Stavo impazzendo, avevo delusioni di grandezza, ma poi ero allegro, allegro e persino felice, ero interessante e originale. Ora sono diventato più razionale e rispettabile, ma poi sono come tutti gli altri: sono mediocre, sono annoiato dalla vita. Oh, quanto sei crudele con me! Ho visto le allucinazioni, ma a chi ti ha dato fastidio? Chiedo: chi si è preso il disturbo?

- Dio sa cosa stai dicendo! - sospirò Yegor Semenovich. - Anche l'ascolto è noioso.

- E tu non ascolti.

La presenza di persone, in particolare Yegor Semenovich, ora irritava Kovrin, gli rispondeva seccamente, freddamente e anche sgarbatamente e in ogni caso non lo guardava, con scherno e con odio, e Yegor Semenovich era imbarazzato e tossiva colpevolmente, anche se non sentiva alcun senso di colpa. Non capendo perché i loro rapporti dolci e compiacenti sono cambiati così drasticamente, Tanya si è schiacciata contro il padre e si è guardata negli occhi con sgomento. "

"Kovrin trattenne il fiato, e il suo cuore affondò di tristezza, e la gioia meravigliosa e dolce che aveva da tempo dimenticato, tremava nel suo petto.

Un alto pilastro nero, simile a un vortice o un tornado, apparve dall'altra parte della baia. Si stava muovendo con velocità terribile attraverso la baia verso l'hotel, diventando più piccolo e più scuro, e Kovrin riuscì a malapena a farsi da parte per lasciar perdere. Un monaco con la testa scoperta dai capelli grigi e le sopracciglia nere, a piedi nudi, le braccia incrociate sul petto, passò e si fermò nel mezzo della stanza.

"Perché non mi hai creduto?" Ha chiesto un rimprovero, guardando gentilmente Kovrin. - Se mi credevi allora che sei un genio, allora non avresti passato questi due anni così tristemente e male.

Kovrin credeva già di essere il prescelto di Dio e un genio, ricordava vividamente tutte le sue precedenti conversazioni con il monaco nero e voleva parlare, ma il sangue scorreva dalla sua gola direttamente sul suo petto, e lui, non sapendo cosa fare, passò le mani sul petto ei polsini erano bagnati di sangue. Voleva chiamare Varvara Nikolaevna, che stava dormendo dietro gli schermi, ha fatto uno sforzo e ha detto:

Cadde a terra e, sollevandosi tra le sue braccia, chiamò di nuovo:

Chiamò Tanya, chiamato un grande giardino con splendidi fiori cosparsi di rugiada, chiamato il parco, pini con radici arruffate, un campo di segale, la sua meravigliosa scienza, la sua giovinezza, coraggio, gioia, chiamata vita che era così bella. Vide sul pavimento vicino al suo viso una grande pozza di sangue e non riuscì a pronunciare una sola parola per debolezza, ma una felicità inesprimibile e sconfinata riempì tutto il suo essere. Una serenata veniva suonata sotto il balcone, e il monaco nero gli sussurrava che era un genio che stava morendo perché il suo debole corpo umano aveva già perso l'equilibrio e non poteva più servire da guscio per il genio. "

Citazioni dalla storia di "Black Monk" di Cechov.

Per chiarezza, confronta le esperienze dell'eroe di Cechov con le esperienze di un tossicodipendente.

"Per la seconda volta mi sono presentato 2 ml di soluzione all'1% di morfina e l'effetto" ha superato tutte le aspettative ". Pochi secondi dopo l'introduzione, ho sentito "un'onda morbida, proveniente dal basso dell'addome con una spinta inesprimibilmente morbida, che riempiva il petto di calore e si innalzava alla testa. E 'stata una sensazione così piacevole che ha superato tutto quello provato prima. Era molto più piacevole dell'ubriacatura data dal vino, persino più forte dell'orgasmo sessuale. " Dopo di che, la testa "era piena di un debole suono melodioso, che ricordava la musica dolce, l'ambiente fluttuava via, tutto il corpo divenne leggero, e questa leggerezza portò un piacere straordinario. L'onda calda si fermò dopo pochi secondi, ma durante quei secondi provai un tale piacere che non avevo mai avuto prima. " In seguito, il paziente si immerse nei sogni. "Tutto il corpo era rilassato, non voleva muoversi, non voleva nemmeno pensare, i sogni scorrevano da soli, tutto era come un sogno piacevole e leggero, che non può essere raccontato, ma che viene ricordato per un tempo molto lungo e tu vuoi sempre riviverlo." L'ambiente non sembrava esistere, tuttavia, ha gridato che i suoi amici sentivano la stessa felicità di lui, e da quello sembravano più vicini a lui di prima. "Tutte le loro azioni e pensieri si sono avvicinati a me, avevano solo cose buone rimaste, pensavano a loro come persone molto dolci e cordiali". Questo stato di beatitudine durò per circa 3 ore, poi la sua intensità cominciò a declinare, era molto "dispiaciuto separarsi dai sogni, non volevo che una vita reale grezza li cambiasse".

"Dopo la cessazione della morfina, ha iniziato a sperimentare irritabilità acuta (entro la fine del primo anno di anestesia):" Hanno preso tutte le piccole cose da se stesse, immediatamente esplose, anche i genitori erano maleducati ". L'umore è diventato ansioso, cupo, niente contento. "

"Parlando di se stesso, sottolinea la sua dignità, le sue abilità" dono poetico ". Spiega l'anestesia con il fatto che le droghe "hanno contribuito al suo successo creativo".

Citazioni dalla monografia "Morfonismo". Autori - Esperti di Mosca G.V. Morozov. NN Bogolepov.

Qualche altra citazione.

"I tossicodipendenti spesso spiegano la loro dipendenza dai farmaci aiutandoli a superare la noia".

"Un gruppo di dati riguarda l'anfetamina, un farmaco molto simile nella struttura chimica alla dopamina".

". gli stessi farmaci, chiamati "antipsicotici" o "neurolettici", che aiutano a trattare le condizioni allucinatorie paranoiche acute nella schizofrenia, alleviano i sintomi paranoici anche nelle persone che abusano di anfetamine. "

"Secondo i dati dell'autopsia, i pazienti con schizofrenia hanno leggermente aumentato la quantità di dopamina nelle aree ricche di cervello di questa sostanza. Sono state notate modifiche in queste zone, indicando che insieme ad un aumento del contenuto di dopamina, la sensibilità a questa sostanza non è aumentata in modo soddisfacente. "

Citazioni dal libro "Il cervello, la mente e il comportamento". Gli autori sono specialisti americani F. Bloom, A. Leiserson, L. Hofstedter.

L'ipotesi che lo strano comportamento dei pazienti con schizofrenia a causa dell'azione del farmaco, è esistito da molto tempo. Nessuno, tuttavia, potrebbe presumere che il farmaco sia formato dalla volontà del paziente.

Secondo le mie osservazioni, la schizofrenia si sviluppa come segue. Una persona avverte disagio a causa di disturbi fisici o esperienze serie. Cerca di liberarsi delle sensazioni spiacevoli - e improvvisamente nota che con un certo sforzo interno, il dolore si attenua. Allo stesso tempo, molte persone pensano di aver imparato a controllare il proprio corpo, ad acquisire abilità soprannaturali. Lo sforzo interiore va facilmente nel subconscio e diventa quindi invisibile al paziente. Questo processo può essere paragonato allo sviluppo delle abilità ciclistiche. Inizialmente, è molto difficile mantenere l'equilibrio durante la guida. Ci vuole un grande sforzo. Ci viene insegnato che è necessario girare il volante nella direzione in cui inizi a cadere. In futuro, mantieni l'equilibrio senza sforzo. Puoi andare e parlare, mentre il sé subconscio determina quali gesti eseguire per mantenere l'equilibrio. Quindi il paziente, di regola, non si accorge che il suo cervello è impegnato in un lavoro autodistruttivo. Cosa succede nel corpo? Credo che come risultato della ripetuta ripetizione di uno sforzo, si verifichi un grande sovraccarico transfrontaliero di qualche gruppo di cellule cerebrali. I sistemi di difesa del corpo non hanno il tempo di neutralizzare le sostanze tossiche secrete dalle cellule superdisconnettate. Queste sostanze entrano nel tessuto cerebrale, interrompendo il suo normale funzionamento. Cosa si manifesta nella comparsa di allucinazioni e altri disturbi mentali. Il problema è che il paziente sviluppa attaccamento a queste sostanze tossiche e fa tutto. in modo che il processo doloroso continua. Nel corso del tempo, il paziente sviluppa astinenza e l'euforia, che aveva precedentemente sperimentato, lascia il posto a uno stato depressivo, incubi. Come sapete, i tossicodipendenti stanno cercando di combattere l'astinenza aumentando la dose del farmaco.

In alcuni casi, la schizofrenia inizia con piccole dosi del farmaco, e l'euforia è lieve e può essere trascurata, e l'astinenza in rapido sviluppo maschera l'effetto euforico del farmaco.

Ora alcune parole su come sbarazzarsi della schizofrenia.

Affinché un paziente schizofrenico possa combattere indipendentemente la malattia, deve essere abbastanza sobrio da percepire il mondo che lo circonda. Pertanto, nella prima fase diventa compito di portare il paziente in uno stato sano. Di regola, senza ricovero non può fare qui. I buoni medici con l'aiuto di medicine moderne nella maggior parte dei casi ottengono il risultato desiderato. Un paziente che è in grado di realizzare la sua posizione può, con il suo desiderio e l'aiuto degli altri, ottenere una guarigione completa. Sfortunatamente, tra le persone con schizofrenia, ci sono persone che non cercano cure, così come tra i tossicodipendenti ordinari. Tali pazienti difficilmente possono essere curati.

Oltre ai farmaci prescritti da uno psichiatra, il paziente sarà aiutato da una corretta alimentazione e da uno stile di vita sano. La buona salute è molto necessaria per la schizofrenia. Quando una persona non ha dolore da nessuna parte, ha meno motivi per ricorrere all'uso di un farmaco. Un corpo sano ha una buona autoregolamentazione e può resistere con successo ai tentativi del suo proprietario di interrompere il normale funzionamento delle cellule cerebrali.

Per la salute era buono, devi correre. Puoi leggere come eseguire correttamente, ad esempio, nei libri "Aerobics for well" di K. Cooper e "Choosing a run" di E. Milner. È auspicabile, e in molti casi anche necessario, che qualcuno durante il periodo di attività del paziente debba essere presente da persone sane. La soglia del dolore nei pazienti, di norma, è elevata e il paziente potrebbe non notare, il che dà un carico eccessivo sul corpo e si ottiene un danno invece del beneficio. Spesso, i pazienti non vengono completamente rimossi per liberarsi delle delusioni di grandezza - nel tentativo di diventare famosi, sono spesso davanti a tutti, spesso lavorano duramente, non risparmiando la loro salute. È necessario che il paziente lo abbia capito e si sia costantemente raddrizzato. Bene, se qualcuno lo aiuterà a controllarsi.

Alcuni dei suggerimenti offerti non sono adatti a tutti. Ad esempio, l'esecuzione di alcune malattie (ad es. Il cuore) non è raccomandata. Assicurati di consultare il tuo medico su una qualsiasi delle tue azioni!

Raccogli più letteratura sulla schizofrenia, uno stile di vita sano. Scegli tra i suoi consigli appropriati. Dovresti avere quante più informazioni possibili sull'argomento di interesse. Ricorda, la cosa più preziosa di questo mondo è l'informazione.

Un paziente con schizofrenia, se sente di non essere completamente sano, dovrebbe fare attenzione nel suo comportamento. È necessario porsi periodicamente la domanda: "Mi sento bene? Sono questi sentimenti che dovrei sperimentare in una situazione simile? "Nei casi difficili, potrebbe essere utile posticipare la decisione della questione fino a quando il capo non risolve (almeno per un momento) e la decisione giusta non arriva. A volte è necessario concentrarsi sul loro comportamento sul comportamento di persone sane che li circondano e fare ciò che fanno.

È buono se il paziente è in grado di auto-analizzare e essere in grado di identificare gli sforzi interni insalubri e di abbandonarli tra la massa di sensazioni che gli riempiono la testa. Va tenuto presente: i pensieri costantemente ripetitivi nella testa, le sensazioni costantemente ripetitive sono precisamente quegli sforzi malsani e travolgenti del cervello di cui devi liberarti.

Secondo me, i pazienti con schizofrenia non dovrebbero essere impegnati in allenamento autogeno, yoga indiano, altri tipi di autosuggestione. L'autoipnosi è costruita sulla costante ripetizione degli stessi pensieri. In un paziente schizofrenico, tutto questo rischia di trasformarsi in malsani sforzi interni.

In alcuni casi, la malattia sta così esaurendo il cervello (o meglio, penso, una piccola parte del cervello), che persino un piccolo carico è insopportabile per lui, causando il superlavoro. Una semplice passeggiata attraverso una strada trafficata, un sacco di impressioni che cadono su un cervello malato, può rivelarsi troppo faticoso per lui. Sebbene il paziente non lo percepisca, le sostanze tossiche rilasciate attenuano la sensazione di affaticamento.

Ma, proteggendo il paziente dal lavoro eccessivo, dovrebbe essere tenuto presente che la comunicazione con persone sane, il lavoro fattibile è estremamente necessario per lui. Sono utili al paziente per la stessa ragione dei tossicodipendenti ordinari.

Ho fatto queste raccomandazioni usando la mia esperienza personale. Forse ti aspettavi di più di questi semplici consigli. Ma è difficile offrire qualcosa di molto efficace per il trattamento della tossicodipendenza. Coloro che sono stati interessati alla schizofrenia per lungo tempo, penso, apprezzeranno il passo compiuto. Capire la natura della malattia - questo è l'indizio, in seguito al quale il paziente può uscire dal labirinto della malattia.

Sfortunatamente, la psichiatria è una scienza molto conservativa. La mia teoria sta cercando di mettere a tacere. La maggior parte degli esperti non lo sa. E potrebbe benissimo essere che, usando la mia teoria, uno degli specialisti svilupperà nuovi metodi altamente efficaci per il trattamento della schizofrenia.

Schizofrenia tra tossicodipendenti e tossicodipendenza tra schizofrenici: come non essere confusi?

Informazioni importanti: coloro che hanno letto fino alla fine tutti i materiali raccomandati elencati qui: "Come curare la tossicodipendenza senza medici e RC? Istruzioni passo-passo" - uscire dai farmaci.

Prova e tu! Funziona, indipendentemente dal periodo di utilizzo e dal tipo di farmaci.

Se pensi che la nostra risorsa sia utile, puoi aiutare nel suo sviluppo.

La schizofrenia della forma semplice è molto, molto simile alla tossicodipendenza! Sembra così tanto che solo uno specialista della tossicodipendenza noterà la differenza, ma non capita nemmeno ai genitori che tutte le cose strane che vedono siano la tossicodipendenza e sono i primi a peccare nel disturbo mentale.

Inoltre, la schizofrenia di altre forme, in cui sono presenti allucinazioni uditive e visive, è anche simile alla tossicodipendenza! E dipendenza dalla schizofrenia, rispettivamente.

Di conseguenza, i genitori trascinano un bambino da uno psichiatra... Come finisce tutto, lo dirò nell'articolo di oggi.

E qui puoi leggere che aspetto ha una semplice forma di schizofrenia: un semplice tipo di schizofrenia

Contenuto dell'articolo:

Perché i genitori spesso commettono errori e confondono la tossicodipendenza con la schizofrenia?

È tutto molto semplice. I genitori degli adolescenti e dei giovani di oggi che sono dipendenti dalla droga semplicemente sanno molto poco di ciò che è un moderno tossicodipendente.

Nella loro mente, un tossicodipendente è un drogato malandato con una siringa che si addormenta mentre si muove e prude. Questo è - un tossicodipendente ordinario, oppiaceo.

I genitori semplicemente non sanno che ci sono anfetamine, sale e spezie nel mondo! Potrebbero averne sentito parlare da qualche parte lontano, ma non sono stati fortunati a vedere questi tossicodipendenti dal vivo.

E come puoi vederli, se questi sono tossicodipendenti che assomigliano ad altre persone, fino a che non sono completamente degradati?

Qui, guarda i segni di un tossicodipendente veloce e ti renderai conto che è semplicemente impossibile indovinare anche cosa hai a che fare, dal momento che l'aspetto non cambia e non è sempre visibile negli occhi: Tutti i segni esterni e psicologici di uso di anfetamine

Pertanto, la prima cosa che i genitori notano è negligenza, disturbi comportamentali, degradazione del carattere, freddezza psicopatica, mancanza di empatia, perdita di interesse negli affari, idee deliranti, strane delusioni di grandezza, a volte aggressività e crescente depressione.

E, naturalmente, la prima cosa che viene in mente - un bambino impazzisce! Lui non capisce niente! Agisce in modo distruttivo!

I genitori iniziano a cercare informazioni su Internet sulla schizofrenia e scoprono che tutto è uguale! Inoltre, per la loro sfortuna, la schizofrenia inizia proprio alla stessa età (adolescenziale) della tossicodipendenza...

Beh, non li raggiunge, che questa non è la psichiatria, non raggiunge... Molte persone non sanno nemmeno che ci sono test antidoping in farmacia!

I genitori iniziano a comportarsi molto attentamente con il bambino, perché pensano che sia successo a lui.

Gli fanno ogni genere di domande, accennano alla schizofrenia, e il tossicodipendente prende istantaneamente questo filo e inizia a confermare ai genitori: sì, sì, mi succede qualcosa, non so cosa...

Dopo tutto, dai al tossicodipendente un po 'di teoria e se ne impadronirà in pochissimo tempo, confermerà tutto, a patto che i genitori non sappiano che è un tossicodipendente!

Quindi, i genitori considerano il bambino come schizofrenico o giocatore per anni (questo è generalmente un classico del genere), ma non un drogato...

Perché nemmeno gli psichiatri possono sempre distinguere la schizofrenia dalla tossicodipendenza?

E quindi non possono, che per identificare la schizofrenia, una persona deve essere collocata in un ospedale e osservata entro un mese, non meno.

Ma i genitori preoccupati hanno paura di mettere fine a questo bambino e chiedere al medico di esprimere le loro conclusioni sulla base della loro descrizione.

Naturalmente, la descrizione non sembra del tutto corretta, dato che i genitori tacciono su molti momenti poco attraenti... O semplicemente non notano alcun dettaglio, dal momento che la dipendenza è da molto tempo ei genitori sono riusciti a ottenere l'anosognosia. Leggi qui: il grado di adeguatezza del tossicodipendente: anosognosia, delirio e psicosi

Lo psichiatra, a sua volta, non è un narcologo e non pensa nemmeno a proporre di portare il bambino all'analisi... Ascolta tutte le lamentele dei genitori e dà un verdetto: sì, questo è simile alla schizofrenia, ma la forma è ancora leggera, bevi qualcosa poi alcuni.

E i genitori comprano pillole...

Come finiscono questi errori?

Guarda lo schermo e capirai. Non ci sono commenti qui. La tossicodipendenza è stata trovata solo sull'autopsia.

Ed ecco un altro argomento sul nostro forum, in cui una madre con la schiuma alla bocca sosteneva che suo figlio era un tossicodipendente completamente all'inizio, mentre la stranezza lo incolpava della schizofrenia, dato che nella sua famiglia c'erano schizofrenici: un figlio è un tossicodipendente principiante. Devo portare nella RC?

Ma dopo i test, si è scoperto che non era affatto un principiante e stava usando droghe pesanti, dall'anfetamina agli oppiacei.

Ma la psichiatra non le ha nemmeno fatto capire che sembrava una dipendenza da droga! Perché? Sì, perché lei gli ha nascosto il fatto di ricevere erba, a cui ha peccato, definendolo un drogato principiante...

Qual è la differenza visiva tra un vero schizofrenico e una sindrome schizofrenica in un tossicodipendente?

In generale, possono essere distinti, nonostante il fatto che sia il tossicodipendente che lo schizofrenico abbiano l'anosognosia terry e assolutamente non capiscono perché sono tormentati e accusati di delirio.

Il segno più importante di questo: il tossicodipendente è estremamente mobile e ci sono sempre un sacco di storie sciocche, amici e trame ridicole intorno a lui. È sempre di fretta e corre da qualche parte, spegne il telefono e abbandona il tempo...

E poi arriva con un sacco di storie per giustificare la sua perdita e il mancato adempimento degli obblighi. E queste storie sembrano paralizzate e assurde.

In breve, per un tossicodipendente, la terra è in fiamme sotto i suoi piedi, altrimenti non lo dirai.

Ma il vero schizofrenico è debole. In nessun luogo è particolarmente di fretta e non corre. La sua società Si siede a casa e pensa al grande... O alla strana struttura del mondo, o pensa di essere un grande guru nel chiromanzia e nella magia, o inventa alcune riforme ridicole (sì, qualsiasi assurdità potrebbe non essere l'essenza)

Anche il tossicodipendente pensa, sì! E anche la schiuma alla bocca dimostra che è un grande musicista, un grande guru, e così via..

Ma. Pazza storia di schizofrenico - costante. Se ha iniziato a masticare gomme per la magia, si fisserà su questo per anni.

Ma per un tossicodipendente, le idee stanno cambiando, come un soffio di vento... Un tossicodipendente non è in grado di concentrarsi e tenere una trama folle per lungo tempo.

C'è ancora una caratteristica distintiva: gli schizofrenici non sono suscettibili di pensieri suicidi. Ma tossicodipendenti - sì.

Chi è più sensibile: schizofrenico o tossicodipendente?

E qui non possiamo dirlo con certezza. Tutto dipende dalla mente naturale di una persona che non ha nulla a che fare con il danno ormonale del cervello (e la schizofrenia e la sindrome simile alla schizofrenia è quello che è).

Se il tossicodipendente era intelligente, allora rimarrà intelligente, se lo schizofrenico fosse intelligente, allora non andrà da nessuna parte. Un drogato intelligente porterà una sciocchezza intelligente, uno schizofrenico intelligente - anche, di conseguenza, una sciocchezza intelligente. E uno sciocco e un ignorante intaccheranno sciocchezze, chiunque egli sia.

In generale, un grosso errore considerare gli schizofrenici come idioti completi o persone con capacità e intellettuali eccezionali. Gli schizofrenici sono diversi nel cervello, proprio come tutte le altre persone. E l'intelligenza non ha nulla a che fare con la malattia.

I farmaci possono causare la schizofrenia?

Se una persona era in buona salute prima di assumere droghe, non può, è impossibile. Le persone sane possono inizialmente avere qualsiasi cosa: voci, allucinazioni visive, mania di persecuzioni, megalomania... Ma queste saranno - sindromi schizofreniche che scompaiono non appena una persona smette di drogarsi.

Se, tuttavia, una persona inizialmente aveva un ipotalamo debole e aveva degli schizofrenici nella sua famiglia, allora le sostanze psicoattive lo avrebbero portato rapidamente a un manicomio.

Qui, leggi cosa è successo a un amante della cocaina che era a rischio per la schizofrenia: la schizofrenia in mezzo a droghe

Ora nella sua vita c'è una certa Loshpendoska, che lo osserva dappertutto e in ogni modo possibile rovina la sua vita. Perché è necessario per Loshpendoske, l'autore ha difficoltà a rispondere e per tutto il tempo a costruire nuove teorie. Assicurati di leggere questo argomento... È divertente e spaventoso.

Cosa significano "voci" per tossicodipendenti e schizofrenici?

Alcuni tossicodipendenti ignoranti sono sicuri che le voci nella testa degli allucinogeni siano una connessione con il Cosmo... E credono che con l'aiuto di una droga espandano la mente e siano in grado di comprendere qualcosa che è inaccessibile all'uomo comune della strada.

Dopo tutto, è scritto ovunque che tutti i tipi di sciamani mangiano quindi allucinogeni... Questo è ciò che credono i tossicodipendenti.

In effetti, la natura delle voci nella schizofrenia e nella sindrome simile alla schizofrenia causata dalla chimica è semplice quanto cinque kopeck.

Una persona rompe il cervello e inizia a sentire o vedere i propri pensieri e le immagini che sono nel subconscio. I TUOI PENSIERI.

Naturalmente, quando il meccanismo di trasmissione delle informazioni è rotto, questi pensieri e intuizioni assumono forme molto strane.

Questo è come un sogno! Il meccanismo è completamente identico. Solo una persona sana solo in un sogno puoi vedere come il suo cervello mescola le carte, e lo schizofrenico e il tossicodipendente cadono in questo stato di realtà e confondono il sonno con la realtà...

Può uno schizofrenico diventare drogato per alleviare la sua condizione?

Se uno schizofrenico non è ancora consapevole che la causa delle sue depressioni è la schizofrenia, allora potrebbe benissimo. Ma si conclude rapidamente con l'arrivo di Loshpendoska...

Ma uno schizofrenico che già sa di essere uno schizofrenico non farà queste sciocchezze, dal momento che le droghe aggravano solo le condizioni del paziente.

In uno schizofrenico, e così il livello di endorfine è elevato a incredibili altezze e sono costretti ad abbassarlo per stabilizzare la loro condizione e liberarsi delle allucinazioni.

E, sai, se è anche un integratore con uno stimolante, allora non ne uscirà nulla di buono.

Psicostimolanti e schizofrenia

Il desiderio dei genitori di spaventare i bambini con il fatto che la schizofrenia sarà abbastanza chiara dalle droghe. Solo queste storie dell'orrore non sono produttive. Sono spaventati, spaventati, ma usano ancora. La schizofrenia da farmaci non si verifica. Quando fanno una diagnosi, cercano di escludere le conseguenze dell'assunzione di droghe, ma non di includerle. Bene, un'unità separata di ICD 10 è dedicata alla tossicodipendenza e si chiama "Disturbi mentali e comportamentali associati all'uso di sostanze psicoattive". Molti tipi sono elencati, quindi non puoi toccare la schizofrenia. Fenomeno sufficiente e puramente narcisistico.

Causa farmaci e un disturbo psicotico, che si chiama schizofrenia. Può essere molto simile, ma non causato da Dio solo sa cosa, come al solito la schizofrenia, ma con droghe o altre sostanze psicoattive. Tuttavia, ciò non esclude il fatto che il tossicodipendente diventerà schizofrenico. Circa il 40% inizia a bere o ad usare droghe.

La ragione è abbastanza comprensibile. I farmaci prescritti per i pazienti con schizofrenia sono sostanze psicoattive. Questo non significa che abbiano un effetto stimolante o causino allucinazioni. L'attività di una sostanza è intesa come la sua capacità di influenzare la psiche e lo stato di coscienza in qualsiasi modo. Alcuni farmaci contribuiscono al rilassamento di alcune aree del corpo, i cambiamenti nel flusso di sangue, il metabolismo. Altri attivano il processo di pensiero. Altri ancora possono dare esperienze vividi. In breve, stanno facendo tutto ciò per cui gli schizofrenici si impegnano coscientemente o inconsciamente. Il motivo per cui una persona era in balia dell'uso di droghe può essere il suo disturbo mentale. Dopo l'emergere della dipendenza fisica, non ci pensano più, concentrandosi su come ottenere una nuova dose o per recuperare.

Dipendente dalla schizofrenia o dipendenza schizofrenica?

Chiaramente, da un punto di vista medico, le situazioni si distinguono semplicemente per cronologia. Se una persona usa per lungo tempo e il delirio è apparso solo ieri, allora molto probabilmente sarà attribuito al tipo schizofreniforme. Se al contrario - ha già avuto un paio di episodi, e ora è diventato più di un punto, allora la diagnosi principale sarà una specie di schizofrenia.

Con questo, tutto è chiaro, ma è anche necessario considerare la situazione di una persona con una semplice forma di schizofrenia, diciamo che non è specificata. Gli psichiatri nei paesi della CSI usano il termine "pigro". Questa è la corrente lenta. E non è andato dagli psichiatri, ma si è dimenticato di parlare della sua estraneità quando stava passando una commissione per l'occupazione. Ma in qualche modo è necessario vivere con questo... Inizia a essere attratto dall'alcool e dalla droga, perché in un certo senso si liberano dalla sofferenza e dalle preoccupazioni.

Ecco un caso interessante... Un giovane uomo, su richiesta urgente dei suoi genitori, è entrato nel centro di cura della droga. Hanno deciso che il ragazzo aveva la paranoia di anfetamina. Solo per la ragione che la gente chiama la paranoia tutte le cose brutte che accadono con la coscienza. Con alta probabilità si potrebbe sostenere che il giovane stia dicendo la verità. Ha usato questo stimolante solo tre volte. Apparentemente le dosi erano moderate. Non gli piaceva il fatto che il suo cuore stesse battendo forte. L'anfetamina non ha dato alcuna gioia particolare, quindi ha facilmente deciso di rinunciare. Tuttavia, dopo l'ultimo ricevimento, ma non immediatamente, e pochi giorni dopo ha avuto uno strano stato. Una miscela di panico, idee folli e allucinazioni psicologiche. Proprio come se non fosse descritta anfetamina, ma una specie di forte sostanza psicotropa. Questo è quello che hanno notato i genitori, perché si è rivelato essere un narcologo.

Molti genitori trovano più facile credere che sia la paranoia dei sali, piuttosto che riconoscere la presenza di schizofrenia. Se proviene da sali, allora dovrebbe andare via dopo aver mollato, e se in se stesso, sembra fatale.

Attacchi successivi ripetuti. Che tre dosi di uno stimolatore abbiano un tale effetto è molto dubbio. Ha iniziato ad affrontare la situazione in modo più dettagliato e ha trovato molti sintomi negativi della schizofrenia paranoide, che era presente e così. Prima di tutto, la sua strana, innaturale dualità, incertezza su ciò che stava attivamente discutendo allo stesso tempo. Durante le conversazioni, lo psichiatra riuscì a scoprire che non aveva mai camuffato tutti questi fenomeni. Non li hanno considerati segni. Ha ragione. I disturbi mentali non sono qualcosa che devi cercare. È difficile dire quale ruolo abbia giocato lo psicostimolatore. Forse ha davvero dato slancio e il pensiero è stato diviso su questo sfondo, che è stato accompagnato da delusioni e comportamenti inappropriati.

Lo stesso farmaco può causare una condizione molto simile alla schizofrenia, ma non lo è. E succede dopo un uso lungo e regolare.

Pericolo immaginario e reale di "sale"

La paranoia sotto sale è qualcosa che sfida la sistematizzazione. Innanzitutto, i tossicodipendenti utilizzano molto raramente l'anfetamina. La composizione chimica della dose può essere molto diversa. Come e cosa accadrà è sconosciuto. La psicosi anfetaminica è nota dagli anni '60 e nella descrizione la sindrome paranoide è evidente, ma questi sono casi isolati. Sì, il legame tra psicosi e uso psicostimolante è stato dimostrato, ma stiamo ancora parlando di alcuni derivati ​​puri. Il danno in questo segmento è causato principalmente dalle soluzioni "designer", e questo è molto spesso una miscela di un bulldog con un rinoceronte.

Il principale pericolo di ammissione incontrollata è l'emergere di attività mentale. Senza un'altra dose, il mondo è visto in nero. Il consumo regolare esaurisce seriamente il corpo - il corpo, il sistema nervoso, la psiche.

Quindi, la paranoia della droga è solo due parole. I farmaci causano disturbi mentali, ma lo sono. La paranoia è, se tale espressione è appropriata, il nome della schizofrenia in scatola. Di solito si sviluppa e la potogenesi è imprevedibile. Tuttavia, quando si raggiunge la vecchiaia, alcuni pazienti, con un difetto pronunciato, diventano più prevedibili a pieno titolo. Le idee folli persistono, ma appaiono le delusioni monotematiche. Questa è la condizione alla quale i pazienti vanno per molti anni. Non può esserci alcuna connessione con le droghe. Da loro c'è solo un disordine come la schizofrenia. Questa somiglianza è dovuta alla presenza delle stesse o quasi le stesse sindromi.

Gli psicostimolanti e la schizofrenia hanno una relazione non superiore a qualsiasi altro tipo di sostanze psicoattive, incluso l'alcol etilico e la caffeina.

Lo stesso si può dire della marijuana. Lo mettiamo in questo modo. C'è una certa correlazione tra il numero di disordini e il fatto che le persone abusino di cannabinoidi. Solo il fumo e la schizofrenia non hanno una relazione causale. Non si può sostenere che la marijuana causi la schizofrenia o che aiuti i malati. Ci possono essere più schizofrenici e persone con disturbi mentali depressivi tra fumatori accesi o potenziali di droghe leggere.

Non essere spaventato da storie spaventose...

Ripetiamo che non si dovrebbe usare la paura di un possibile disturbo mentale dovuto all'assunzione di droghe. Questo non funziona, e forse funziona nell'altro modo. Immagina che in un certo momento un tossicodipendente si rendesse conto che tutto ciò che i suoi genitori oi suoi familiari lo avevano spaventato era quello che accadeva. Il farmaco "lascia andare", ha cessato di agire, ma la percezione alterata di tempo, spazio e se stessi, vari eventi continua. Le persone considerano la schizofrenia un problema permanente e fatale. E questo è successo a lui. Quanto tale stress aggraverà la situazione? Non pensarlo così gli fai rifiutare di usare. È più propenso ad agitare la mano verso se stesso e continuare o tentare un suicidio.

Se c'è qualcosa in comune tra droghe e schizofrenia, allora questa è la condizione stessa.

Al momento dell'azione di molte sostanze psicoattive, i tossicodipendenti sperimentano qualcosa di simile a quello dei tossicodipendenti sotto una dose. Ecco come sono le persone interessanti. Qualcuno con l'orrore attende una nuova ricaduta, soffre nel corso dell'episodio, prende i farmaci e incontra gli effetti collaterali. Trattati su base retribuita, spendi un sacco di soldi per sbarazzartene o almeno in qualche modo appianare fattori negativi. E gli altri spendono soldi, rischiano la libertà, la salute e la vita per guardare il mondo attraverso gli occhi degli schizofrenici.

È possibile che gli schizofrenici che sono attratti dalla droga vadano nella giusta direzione. Ma devi sapere cosa e come. Nella sua pratica psicoterapeutica, il famoso psichiatra Stanislav Grof ha sviluppato una base teorica e pratica abbastanza forte. Tuttavia, la sua essenza non è un effetto medico ambulatoriale, ma nella terapia, che si verifica prima, durante e dopo la somministrazione... Altrimenti, l'LSD può causare uno shock che avrà solo conseguenze negative.

Schizofrenia nell'alcoolismo e nella tossicodipendenza

Per iniziare, iniziamo con la terminologia della schizofrenia!

Schizofrenia - il collasso dei processi di pensiero e reazioni emotive, il più forte disturbo mentale con la possibile perdita della sua personalità!

In caso di alcolismo e tossicodipendenza, è molto difficile capire l'esistenza di questa diagnosi, soprattutto se i parenti, ma non gli specialisti, fanno questa domanda. A proposito, è per queste ragioni che i processi di trattamento sono ostacolati, come i parenti fino all'ultima speranza che questa non sia la schizofrenia, ma la psicosi alcolica ordinaria o la tossicodipendenza, che passerà da sola.

Non raccomandiamo di ritardare l'uso di cliniche per il trattamento dei farmaci con farmaci, poiché in realtà può verificarsi una perdita completa dell'identità e nessuno può restituire il parente ad una vita normale.

Schizofrenia o solo psicosi - come riconoscere uno schizofrenico?

Nella maggior parte dei casi, alcolisti e tossicodipendenti spesso fanno "concerti" e questo è simile alla schizofrenia, ma la realtà può essere diversa, può essere una vera manipolazione per raggiungere il suo obiettivo, o può essere una vera schizofrenia della fase iniziale.

Le droghe di oggi, specialmente le spezie e il sale, sono fatte molto rapidamente da una persona sana - schizofrenica! Bene, anche gli alcolizzati spaventano i loro parenti con delirium tremens e questo può anche essere un punto di non ritorno a uno stato normale.

Schizofrenia temporanea - succede?

I parenti tendono a parlare di schizofrenia temporanea, ed è loro che hanno dato vita a questa terminologia, ma da un punto di vista professionale: la schizofrenia è una diagnosi, ei primi segni possono essere attribuiti a disturbi emotivi, e fare una diagnosi in questo caso è molto problematico, ma è necessario fare il test.

Segni di schizofrenia

Gli hobby non standard non sono ancora un motivo per registrare una persona in schizofrenici, forse qualche personalità è stata presente nel personaggio fin dall'infanzia. Ma se i cambiamenti sono iniziati relativamente di recente, e l'amicizia con alcol o droghe è ovvia, allora vale la pena dare l'allarme e iniziare con il trattamento dell'alcolismo e del trattamento farmacologico, e poi passare attraverso i test psicologici obbligatori.

Per pensare alla schizofrenia hai bisogno di:

Drammatico cambiamento di carattere

Incapacità di prendere decisioni, ricontrollare

Dalla spezia alla schizofrenia

Molti giovani, per la prima volta provano a portare in qualche modo la diversità ai loro sentimenti, a ricorrere alla droga. A prima vista sembra che se questa è solo una pillola o una miscela fumante, allora non c'è niente di terribile. Non è la stessa vena!

Recentemente, molti adolescenti si concedono una miscela di fumo così sintetica come "Spice". Dopo aver fumato questa sostanza c'è una forte allucinazione, una sensazione di leggerezza, assenza di peso. Questo è un effetto a breve termine.

Se a questo punto si ferma, ma no, molti adolescenti vanno oltre e iniziano a usare regolarmente tali miscele fumanti. E qui sorgono... disturbi mentali. Allucinazioni, delusioni, disturbi del pensiero, cambiamenti irreversibili della personalità grave.

Spesso dipendenti da "Spice" cadono in un ospedale psichiatrico. E c'è un difficile dilemma per i medici: è la schizofrenia o disturbi mentali e comportamentali dovuti all'uso di sostanze stupefacenti? Ma la risposta a questa domanda non è più così fondamentale. La cosa principale è che sono avvenuti cambiamenti irreversibili nel cervello di un giovane uomo. E sorge un difetto personale, manifestato da negatività, maleducazione, declino mentale, riluttanza a fare qualsiasi cosa, possibili manifestazioni catatoniche. Tutti questi segni non passeranno in una settimana, mese, anno, ma rimarranno con la persona per sempre.

I cannabinoidi innescano lo sviluppo della schizofrenia

La schizofrenia appartiene al gruppo delle malattie ereditarie. Sembra lontano da tutti coloro che hanno geni "difettosi" nel loro apparato ereditario.

I cannabinoidi, compresi i sintetici (a cui si fa riferimento "Spice"), causano una significativa diminuzione del contenuto corticale della dopamina e allo stesso tempo aumentano il suo contenuto nel mesencefalo. Tutti questi cambiamenti biochimici portano al fatto che solo una predisposizione al verificarsi di un disturbo mentale si trasforma in una malattia - la schizofrenia - con tutte le conseguenze che ne conseguono. E la solita psicosi, di regola, non può fare. La schizofrenia progredisce a passi da gigante, tagliando completamente una persona dalla vita normale.

E questi ragazzi avrebbero vissuto normalmente, sarebbero stati mentalmente sani, se in un momento non avessero deciso di diventare dipendenti dall'uso di sostanze stupefacenti, in particolare "Spice". E così loro stessi hanno firmato (leggi: fumato) una malattia per loro stessi.

Dove stiamo andando, nella nostra città (nelle discoteche, nei caffè) anche gli adolescenti possono comprare spezie. Il fatto che le droghe siano cattive naturalmente lo so, ma per me la schizofrenia delle spezie è una novità.

Benvenuto! Vorrei parlare del contenuto comune dei tossicodipendenti e dei malati di mente nei reparti psichiatrici degli ospedali psichiatrici. La presenza di tossicodipendenti negli ospedali psichiatrici è attualmente un evento comune. Di norma, i tossicodipendenti sono psicologicamente sicuri e trovano facilmente contatti con il personale medio del dipartimento (infermieri e infermieri (ora vengono chiamati "infermieri junior")), che non prestano attenzione al fatto che i tossicodipendenti cambiano sigarette per i malati di mente ciclodolo, che non accettano e nascondono sotto la lingua, dietro la guancia e poi danno ai tossicodipendenti.Vorrei anche dire che ci sono reparti psichiatrici in cui ai pazienti è permesso usare i telefoni cellulari (e in particolare i tossicodipendenti). Ci sono succursali dove è proibito: i tossicodipendenti, i tossicodipendenti, il loro uso, negoziano con gli spacciatori (trafficanti di droga, in quanto tossicodipendenti si chiamano "huckster") e portano loro il farmaco e lo trasferiscono al dipartimento in vari modi. I tossicodipendenti che si trovano nello stesso reparto con malati di mente usano apertamente droghe (viene iniettato lo shirk per via endovenosa) oppure fumano nella toilette quando la finestra è aperta davanti a tutti con anasha (hashish), che è in conflitto con la legge. Citerò l'articolo 316 del Commento pratico scientifico al codice penale dell'Ucraina. "Articolo 316. Il consumo pubblico illegale di droghe. !. L'uso illegale di stupefacenti in pubblico o da un gruppo di persone in luoghi destinati a eventi educativi, sportivi e culturali e in altri luoghi di permanenza di massa di cittadini è punibile con la restrizione della libertà fino a quattro anni o con la reclusione fino a tre anni. 2. Le stesse azioni commesse ripetutamente o da una persona che abbia precedentemente commesso uno dei reati previsti dagli articoli 307, 310, 314, 315, 317, 318 del presente codice sono punite con la reclusione da tre a cinque anni. Il lato oggettivo di un crimine è caratterizzato da azioni che consistono nel consumo illegale o pubblico di stupefacenti. Il consumo illegale di sostanze psicotrope o analoghi di questi fondi o sostanze non è riconosciuto come un crimine. Il pubblico è un metodo aperto (ovvio agli altri) di consumo illegale di stupefacenti. Questi possono essere: iniezione di droga, hashish fumante, oppio, consumo di paglia di papavero, ecc. La responsabilità viene indipendentemente dal fatto che il farmaco sia preso pubblicamente da una persona o da un gruppo di persone. I mezzi per commettere il crimine sono stupefacenti ". In relazione a quanto sopra, ho una domanda: perché gli psichiatri non scoprono casi di uso di droghe pubbliche di stupefacenti nei loro dipartimenti non riportano questo alla polizia, ma semplicemente correggono (legano tali tossicodipendenti al letto) o prescrivono aloperidolo o aminazina come punizione. Dal mio punto di vista, se uno psichiatra avesse condotto una conversazione con un tossicodipendente che si trovava nel suo dipartimento in merito alla responsabilità penale per uso pubblico di sostanze stupefacenti e informato il tossicodipendente che avrebbe inviato il materiale alla polizia in caso di uso di droghe nel dipartimento, i casi di tossicodipendenza nei reparti psichiatrici sono diventati sarebbe di meno Non vedo l'ora di rispondere alla tua domanda. Cordialmente, Boris Leshchenko.

Pensi che le persone che usano la droga da molto tempo abbiano paura delle forze dell'ordine? Quasi. La dose successiva per loro è la cosa più importante e le conseguenze di tutto questo non sono importanti.
Devi capire che queste persone sono gravemente malate, questa è una malattia diversa dalla schizofrenia o dalla depressione, non meno grave. Parlare della sicurezza mentale dei tossicodipendenti con esperienza può anche essere molto condizionale, perché per ottenere un'altra dose, queste persone possono andare incontro a un crimine, hanno una gerarchia di valori completamente diversa, e questo deve essere compreso.
E per discutere le azioni di un particolare psichiatra in una situazione che hai affrontato, penso che sarebbe stato privo di tatto da parte mia.

Argomento molto interessante, grazie per aver toccato! Dimmi, per favore, sai cosa succede a questi ragazzi dopo? Se smettono di usare spezie? C'è qualche statistica su questo?
Molto preoccupato per mio fratello. Fu diagnosticato nel 2008: schizofrenia (non ricordo esattamente quale) solo dopo un lungo ricevimento delle spezie. Da allora, non li usa e la schizofrenia, per fortuna, non è mai più tornata. Tuttavia, mi preoccupo ancora un po ', perché a volte ha delle stranezze nel pensare.

Alexandra, tutto, ovviamente, individualmente, dipende dalla dose, da quanto tempo la persona ha usato sostanze stupefacenti, le caratteristiche personali iniziali. Non è raro che un difetto di personalità schizofrenale persista dopo la cessazione dell'uso di spezie o altre sostanze simili: una persona diventa apatica, passiva, i disturbi del pensiero possono essere rilevati, mentre le allucinazioni, l'aggressività immotivata, le delusioni non sono tipiche.

Ciao, Anna. Leggi l'articolo. Ho 20 anni, tutto è iniziato quando, dopo aver finito la scuola, sono entrato in un'altra città per studiare. Lì vivevo in un ostello e non ero fortunato con i miei coinquilini. Entrambi fumavano pesantemente erba e spezie, e fino ad oggi fumavano. Quindi, mi concedevo l'erba in compagnia di amici, l'abbiamo trovato divertente, è stato davvero bello. Prima di entrare nell'accademia, la mia mente era completamente sana, ero emotivo (nel vero senso della parola), avevo molti amici, mi amava, mi invitava ovunque, in generale, ero sociale e mi faceva piacere. Era noioso da solo, ma a volte amava essere in uno splendido isolamento. Così, dopo essermi trasferito, ho passato i primi sei mesi, forse un po 'di più, molto spesso fumando erba con i miei vicini. Mi hanno trattato. E poiché non sempre riuscivano a trovarne uno naturale, spesso ricorrevano a un'opzione di riserva che era sempre disponibile - le spezie. Sotto di esso, ho avuto allucinazioni, attacchi di panico molto forti, paura, apatia, cioè niente divertimento. E così, mi sembra che sia stato allora, durante quei sei mesi, che ho molto sconvolto la mia psiche. Un altro fattore ha giocato un ruolo decisivo. Tu, come psicologo, sai qual è la psicologia delle emozioni, cioè, c'è un'area che studia come le emozioni si riflettono sul volto di una persona, nei suoi gesti, come una persona si comporta durante le bugie e così via. Per mia sfortuna, mentre stavo fumando spezie, ero molto, molto interessato a questo argomento. E ha giocato un brutto scherzo con me. Dal momento che al momento dell'arrivo, una persona sente tutto è acuto, ho valutato acutamente, analizzato anche gli altri e me stesso. E 'stato terribile E così, dopo, sono diventato e divento meno socievole, sociale. Ora ho finito il 3 ° corso e sono cambiato molto. A volte mi sembra che la maggior parte della gente mi analizzi, guardami. Non ho quasi più amici rimasti, solo un paio di persone. Sono spesso nervoso, c'è una specie di brivido convulso nel corpo, nel collo. Molto spesso, se ho questa condizione, non riesco a sorridere normalmente. Precedentemente, potevo tranquillamente sorridere, anche quando ero triste, ma ora molto spesso, anche quando è divertente, non riesco a sorridere con un sorriso normale, tutto il tempo mi sembra che sia insincera e la gente se ne accorga. Da questo non esco quasi mai per una passeggiata, quando in un'altra città - mi siedo in un dormitorio in una stanza e leggo, più spesso. E nel mio - mi siedo e gioco sul comp. giochi. E a proposito, durante questo periodo, quando divenne non-sociale, divenni dipendente da un gioco online e diventai un tale "zadrot". Mi turba molto, sogno di tornare alla vita normale che avevo. E mi sono rammaricato un milione di volte che sono andato a studiare in un'altra città - tutto sarebbe andato lì, come prima, e sarei rimasto un normale ragazzo popolare amato dagli altri. Spero davvero che tu mi risponda.

Eugene, grazie per aver condiviso le tue esperienze negative. Forse in questo modo aiuterai qualcuno a evitare i tuoi errori.
Ci sono cose nella vita che non vale la pena provare. Questi includono sostanze stupefacenti. Ma questa non è più una soluzione. La cosa più importante ora è abbandonare completamente l'uso di tali sostanze in futuro.
Per risolvere i problemi interpersonali, per superare la dipendenza da computer, ti consiglio di contattare uno psicologo o uno psicoterapeuta.

Preferisco avere una domanda. Ho identificato mio figlio senza il suo consenso a una delle cliniche della tossicodipendenza, e ora dubito che l'abbia fatto correttamente. Una cosa era allontanarsi dalla strada da tutta questa spazzatura chimica. Un altro, trova molto difficile trovare un linguaggio comune, litigare, mostrare aggressività.. in passato è stata diagnosticata la schizofrenia paranoide. Ho tutta la speranza vissuta, smettere di usare droghe e i sintomi vanno via. Dove vengono trattate queste persone, ci sono posti speciali? Come iniziare il trattamento di cui hai bisogno, trattamento della psiche o dipendenza? Proprio vicino al reparto psichiatrico non è un'opzione, e non ha crisi per questo. Vieni fuori più tardi, e di nuovo per l'erba.. Come convincere una persona con una mente distrutta a passare attraverso il programma di 12 passi? È reale? Grazie!

Alexandra, molti ospedali psichiatrici trattano pazienti i cui sintomi di disturbo mentale sono associati alla dipendenza. Quindi, per cominciare, mostra tuo figlio a uno psichiatra competente in modo che lui lo esamini, valuti il ​​suo stato mentale e ti abbia dato raccomandazioni specifiche, tenendo conto del problema esistente. Non dovresti pensare in anticipo ai metodi di trattamento: tuo figlio potrebbe aver bisogno di una terapia completamente diversa.

è la psichiatria, tratta tuo figlio lì. Il medico selezionerà le droghe e stabilizzerà la sua psiche, l'aggressività andrà via e tutto il resto...

Inoltre, Sulla Depressione